Episodi di Star Wars Rebels (quarta stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Star Wars Rebels.

La quarta ed ultima stagione della serie televisiva Star Wars Rebels viene trasmessa negli Stati Uniti dal 16 ottobre 2017 su Disney XD.

Un film introduttivo di un'ora, Heroes of Mandalore, è stato proiettato il 16 ottobre 2017 durante la Star Wars Celebration che si è svolta nel Anaheim Convention Center in California. La serie è andata in onda su Disney XD a partire dal 16 ottobre 2017.

In Italia la serie viene trasmessa dal 27 novembre 2017 sul canale della piattaforma Sky Disney XD.


(serie)

(stagione)
Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
60 01 Heroes of Mandalore: Part 1 Eroi di Mandalore (prima parte) 16 ottobre 2017 27 novembre 2017
61 02 Heroes of Mandalore: Part 2 Eroi di Mandalore (seconda parte) 16 ottobre 2017 28 novembre 2017
62 03 In the Name of the Rebellion: Part 1 In nome della Ribellione (prima parte) 23 ottobre 2017 29 novembre 2017
63 04 In the Name of the Rebellion: Part 2 In nome della Ribellione (seconda parte) 23 ottobre 2017 30 novembre 2017
64 05 The Occupation L'occupazione 30 ottobre 2017 1 dicembre 2017
65 06 Flight of the Defender Il volo del Defender 30 ottobre 2017 4 dicembre 2017
66 07 Kindred Affinità 6 novembre 2017 5 dicembre 2017
67 08 Crawler Commanders Il sequestro del cingolato 6 novembre 2017 6 dicembre 2017
68 09 Rebel Assault Assalto ribelle 13 novembre 2017 7 dicembre 2017
69 10 Allegiance 2018
70 11 One Giant Step Ahead 2018
71 12 Call of the Spectre 2018
72 13
73 14
74 15
75 16

Eroi di Mandalore[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ezra, Kanan, Sabine, Fenn Rau, Chopper e il Clan Wren si recano su Mandalore per liberare il padre di Sabine, Alrich Wren, da un carcere di massima sicurezza imperiale. Dopo aver messo fuori gioco gli stormtrooper di guardia, il gruppo viene aiutato da alcuni mandaloriani capeggiati da Bo-Katan Kryze, che inseguono una navicella in cui è rinchiuso il padre di Sabine. Ezra entra nella navicella, e usando la forza contro i due piloti libera l'uomo. Dopo essersi ricongiunta con il padre, Sabine nota un'esplosione: il clan Wren cercava di dare ad Ezra una possibilità per liberare il padre di Sabine. Solo Ursa Wren e suo figlio Tristan sopravvivono. Intanto Tiber Saxon, il fratello del defunto Gar Saxon, riceve l'ordine dal malvagio Grand'ammiraglio Thrawn di eliminare i Mandaloriani con una nuova arma. Il gruppo entra nello Star Destroyer di Saxon e comincia una battaglia, mentre Saxon attiva l'arma contro di loro. Sabine però attiva l'arma anche contro di lui, e con la spada laser oscura distrugge il reattore dello Star Destoryer, causando un'esplosione. Sabine, la sua famiglia e i suoi amici fuggono, mentre Saxon sapendo di essere ormai sconfitto, decide di morire con il suo equipaggio nell'esplosione del suo Star Destroyer. Su Mandalore, intanto, Bo-Katan Kryze promette ai Mandaloriani che li proteggerà finché il malvagio Impero non sarà sconfitto.

In nome della Ribellione[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la loro missione su Mandalore, Ezra, Kanan, Sabine e Chopper si recano sulla loro nuova base ribelle su Yavin dove durante una riunione con la senatrice Mon Mothma e il senatore Bail Organa devono recarsi su Jalindi per rubare un importante carico. Lì Ezra, Sabine e Chopper cercano di connettersi alla nave imperiale dove si trova il carico, ma vengono intercettati dal comandante Brom Titus dove vuole la sua vendetta per la sua sconfitta subita. Però i tre vengono aiutati da Saw Gerrera che salva i tre facendoli entrare sulla sua nave, e mette delle pericolose armi esplosive sotto i piedi dell'incrociatore di Titus, dove quest'ultimo e il suo equipaggio muoiono. Dopo aver salvato Ezra e i suoi amici, Saw e il suo equipaggio entrano nella nave dell'ammiraglio Slavin dove si nasconde il carico, e dopo aver messo fuori gioco i soldati di guardia, scoprono che si tratta di un cristallo Kyber, così Ezra e Sabine decidono di portarlo via essendo troppo pericoloso. Di conseguenza Saw ha altri piani per il cristallo e ammanetta Ezra e Sabine. Ma con l'arrivo degli imperiali, Saw libera e si allea con quest'ultimi, dove con la spada laser di Ezra il cristallo comincia ad esplodere e Saw e il suo equipaggio fuggono da Janidi, mentre Slavin e il suo equipaggio muoiono. Fatto ciò Ezra, Sabine e Chopper ritornano sullo Spettro e ritornano sulla loro nuova base su Yavin.

L'occupazione[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lo Spettro ritorna sotto copertura su Lothal per incontrarsi nuovamente con Ryder Azadi per sapere di più sulla base dei Caccia TIE Defender sul pianeta. Una volta trovati su Lothal, il gruppo scopre con orrore che Lothal è stato attaccato e distrutto: il bar del Vecchio Jho è stato trasformato in una fortezza imperiale e ogni singolo posto di Lothal è sorvegliato dalle forze imperiali. Intanto il gruppo viene a sapere da alcune spie ribelli il modo per arrivare alla base dei Caccia TIE Defender. I ribelli però vengono scoperti e con l'aiuto di Ryder Azadi e della sua squadra, dove si prepareranno ad attaccare la base.

Il volo del Defender[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il giorno dopo, Ezra, Sabine, Zeb e Ryder si infiltrano nella base per attaccarla. Sabine si infiltra in un Caccia TIE Defender, e Ezra deve dargli l’attacco, ma il ragazzo si distrae per l'apparenza di un Lupo Bianco della Forza di nome Loth-Wolf, e Ezra preso dalla visione viene scoperto da uno stormtrooper. Il Grand'ammiraglio Thrawn si accorge della presenza dei ribelli sulla base e ordina alle sue truppe di ucciderle. Ezra però si infiltra nel TIE insieme a Sabine e distruggono la base per poi fuggire. Il Grand'ammiraglio Thrawn manda cosi il comandante Vult Skerris per intercettare Ezra e Sabine. Skerries distrugge il TIE, ma Ezra e Sabine (questa in fase di iper sonno) riescono a sopravviere, e vengono salvati dal Lupo della Forza che Ezra ha visto alla base, dove ritornano con Kanan, Hera, Zeb e Ryder.

Affinità[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Per ordine del Grand’ammiraglio Thrawn, la Governatrice Arihnda Pryce deve incontrarsi con il suo misterioso e sinistro assassino che si fa chiamare Rukh. Nel frattempo Zeb e Ezra (quest'ultimo travestito da Scout Trooper) cercano di portare un importante carico per i ribelli, ma vengono scoperti da Rukh, e fuggono per ricongiungersi con Sabine, Ryder, Kanan e Hera. Ezra però rivede il Lupo Bianco che aveva visto nella base dei TIE Defender , così costringe i suoi amici a seguirlo. Dopo essere fuggiti dagli imperiali, Kanan e Hera cominciano una discussione, e cercano di baciarsi, ma il loro bacio viene interrotto dall'arrivo della malvagia Governatrice Pryce e di Rukh, che tuttavia riescono a baciarsi. Dopo aver seminato nuovamente gli imperiali, il gruppo prima di tornare su Yavin scopre che il Lupo Bianco che Ezra continuava a vedere è solo un'illusione, e perciò scompare. Dopo essere arrivati su Yavin, il gruppo consegna alla senatrice Mon Mothma il carico che erano riusciti a rubare, mentre su Lothal, Thrawn ordina a Rukh di catturare Hera se mai il gruppo fosse tornato su Lothal, e quest'ultimo risponde che sarà fatto.

Il sequestro del cingolato[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lo Spettro si reca in una base imperiale vicino a Lothal per un attacco speciale che i ribelli stanno cercando di organizzare sul pianeta per ordine della senatrice Mon Mothma e del primo ufficiale Kallus (dopo essersi unito ai ribelli dopo essere fuggito dallo Star Destroyer di Thrawn durante la battaglia di Atollon). Una volta arrivati li scoprono che molti contrabbandieri tra cui anche Vizago che sono stati rapiti dall’ambiguo Capitan Seevor. Dopo aver catturato Seevor, delle grosse guardie imperiali, scoprono la presenza dei ribelli sul pianeta, che però Zeb e Kanan riescono a sconfiggere, riuscendo a salvare i contrabbandieri rapiti dal sinistro comandante, che nel frattempo è caduto in un inceneritore uccidendolo. Dopo aver salvato i contrabbandieri e essere tornati dalla loro base ribelle, i ribelli sono pronti per l’attacco che vogliono fare su Lothal contro la squadriglia di Thrawn.

Assalto ribelle[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Hera e Mart Mattin, il nipote del defunto comandante Jun Sato guidano la squadriglia Phoenix su Lothal contro la squadriglia del Grand'ammiraglio Thrawn. Quest'ultimo però manda Vult Skerris per intercettare la flotta ribelle, dove Skerris a bordo di un Caccia TIE Defender comincia ad attaccare i ribelli uccidendo due piloti Cleat e Duke, ma prima che Skerris possa uccidere anche Hera, quest'ultima riesce ad ingannarlo, dove nascondendosi sotto i piedi di Skerris distrugge la protezione del TIE e distrugge anche il TIE uccidendo Skerris. Una volta che Hera, Mart, Chopper e R3-A3 arrivano su Lothal vengono scoperte dalle forze imperiali dove R3-A3 perde la vita venendo danneggiato da alcuni stormtroopers. Kanan corre così in aiuto del gruppo dove però viene interrotto dalla presenza del Lupo Bianco che Ezra aveva visto nella base dei TIE Defender e durante l'attacco da parte della Governatrice Pryce e di Rukh. Intanto Hera, Mart e Chopper cercano di fuggire da Lothal dall'uscita dove Hera viene però arrestata e catturata, che dopo un duro e breve duello con Rukh, si è sacrificata per salvare Mart e Chopper, che si ricongiungono con Ezra, Kanan, Sabine, Zeb e Ryder, fuggendo da Lothal, mentre Loth-Wolf osserva la loro fuga.