Episodi de L'amica geniale (prima stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La prima stagione della serie televisiva L'amica geniale (My Brilliant Friend in inglese), composta da otto episodi, è stata trasmessa in prima visione assoluta negli Stati Uniti d'America sul canale via cavo HBO dal 18 novembre al 10 dicembre 2018, in lingua originale sottotitolata in inglese.[1]

In Italia, la stagione è stata trasmessa su Rai 1 e distribuita su TIMvision dal 27 novembre al 18 dicembre dello stesso anno, in lingua originale sottotitolata in italiano (solo per le parti in napoletano).

Il cast principale di questa stagione è formato da Elisa Del Genio, Ludovica Nasti, Gaia Girace, Margherita Mazzucco, Anna Rita Vitolo, Luca Gallone, Imma Villa, Antonio Milo, Alessio Gallo, Valentina Acca, Antonio Buonanno, Dora Romano, Antonio Pennarella, Nunzia Schiano. Alba Rohrwacher narra le vicende dal punto di vista di Elena Greco da adulta.

Titolo originale Titolo inglese Prima TV USA Prima TV Italia
1 Le bambole The Dolls 18 novembre 2018 27 novembre 2018
2 I soldi The Money 19 novembre 2018
3 Le metamorfosi The Metamorphoses 25 novembre 2018 4 dicembre 2018
4 La smarginatura Dissolving Margins 26 novembre 2018
5 Le scarpe The Shoes 2 dicembre 2018 11 dicembre 2018
6 L'isola The Island 3 dicembre 2018
7 I fidanzati The Fiancés 9 dicembre 2018 18 dicembre 2018
8 La promessa The Promise 10 dicembre 2018

Le bambole[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Elena Greco, una donna napoletana sessantenne, viene svegliata nella notte da una telefonata; si tratta di Rino Cerullo, figlio della sua migliore amica Lila, il quale le chiede dove sia finita la madre. Elena dice di non saperne niente e gli consiglia di non cercare più né lei né Lila. Poco dopo, Elena lo richiama chiedendogli di guardare nel suo armadio. Rino la informa che Lila ha portato via tutte le sue cose e che si è ritagliata tutte le foto di famiglia. Elena gli dice di arrangiarsi e riattacca il telefono. La donna, seduta alla sua scrivania, inizia a scrivere la storia della sua amicizia con Lila.

Elena, cresciuta in un rione fuori Napoli, conosce Lila in prima elementare e da subito nota quanto sia una bambina cattiva. La maestra Oliviero si complimenta spesso con Elena per la sua bravura, ma quando scopre che Lila sa già scrivere, ne rimane molto stupita e informa le alunne e la madre. Quando viene chiesto a Lila chi le abbia insegnato a scrivere, la bambina risponde: "Io".

Qualche anno dopo, Elena e Lila ancora non si parlano da vere amiche, ma Elena è sempre più interessata ad instaurare un rapporto con la compagna di classe. Un giorno, di ritorno da scuola, Elena è testimone della disperazione di Alfredo Peluso, padre della sua amica Carmela. Alfredo, un bravo falegname, inizia ad insultare pubblicamente Don Achille Carracci, con cui si era indebitato fino a perdere la falegnameria, ora una salumeria di Carracci. Tutti temono Don Achille, tranne i Solara, proprietari del Bar Solara e ambiziosi di diventare la famiglia più influente e ricca del rione. Arrivata a casa, Elena trova il suo palazzo pieno di visitatori per la veglia funebre del signor Cappuccio, che aveva lasciato la moglie Melina e i figli. Alla veglia compare anche la famiglia di Donato Sarratore, il quale è molto gentile con Melina. Elena nota Nino, primogenito di Donato, del quale è segretamente innamorata. Al funerale, Alfredo viene prelevato a forza da Don Achille e picchiato in strada. Mentre Elena si avvicina a Lila, al palazzo Melina perde la testa e inizia a fare dispetti a Giuseppina, la moglie di Donato, gelosa delle attenzioni dell'uomo.

Mentre le due donne iniziano a picchiarsi, Elena perde i sensi. A scuola, la maestra Oliviero e il maestro Ferraro organizzano una competizione tra la classe dei maschi e quella delle femmine. La Oliviero sceglie come rappresentanti Elena e Lila, mentre Ferraro sceglie Nino Sarratore e Alfonso Carracci. Quest'ultimo sbaglia a rispondere ad alcune domande e Ferraro lo consola chiamando al suo posto Enzo Scanno, col quale dimostra un atteggiamento molto meno premuroso. Lila riesce a rispondere a molte domande e si guadagna l'ammirazione di Elena. Dopo la scuola, Lila e Enzo hanno uno scontro in strada in cui si tirano delle pietre ed Elena decide di sostenere Lila. Quest'ultima viene ferita, ma decide di non denunciare Enzo. Elena, testimone dell'accaduto, non tradisce le sue volontà. Più tardi, Elena declina l'offerta di Nino di fidanzarsi. Un giorno, Elena scende in strada per giocare con Lila, ma la trova con Alfonso e Stefano Carracci. Quest'ultimo cerca di costringere Lila a scusarsi con Alfonso per averlo imbarazzato a scuola, ma la bambina si rifiuta e viene picchiata. Elena interviene e i due se ne vanno. Le due bambine giocano con le loro bambole e se le scambiano. Lila getta per scherzo la bambola di Elena in uno scantinato e quest'ultima fa lo stesso con quella di Lila. Le due, intenzionate a recuperarle, scendono nel buio della cantina, ma non trovano niente e si spaventano, pensando che le bambole siano state rubate da Don Achille. Tornate in superficie, le due bambine sono testimoni del trasloco della famiglia Sarratore a seguito del comportamento di Melina. Quest'ultima, disperata, getta pentole dalla finestra mentre i Sarratore si allontanano con i loro averi. Determinate a riavere le loro bambole, Elena e Lila prendono coraggio e vanno a bussare alla porta di Don Achille.

I soldi[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Elena e Lila scoprono il piacere della lettura e decidono che da grandi faranno le scrittrici. Le loro famiglie, però, povere e di scarsa cultura, non hanno intenzione di farle studiare. Dopo numerose discussioni con i genitori, Elena riesce nell’intento di andare alle Scuole Medie, mentre Lila è costretta ad abbandonare gli studi.

Con i soldi ricevuti da don Achille – un arrogante tentativo di risarcire le bambine per la perdita delle bambole – Elena e Lila comprano Piccole Donne. Leggendolo e rileggendolo, se ne innamorano e decidono che da grandi scriveranno un libro insieme. Un sogno che si infrange presto: i genitori delle due bambine non hanno intenzione di farle studiare. Sono femmine e povere, non potranno più andare a scuola. Una decisione che le due non accettano. Ma se Elena riuscirà a convincere i suoi genitori, Lila – di origini ancora più umili dell’amica – fallirà nell’impresa. È allora che la bambina prova a scrivere da sola un racconto. Un'ulteriore prova di abilità che non serve però a convincere la sua famiglia. Qualcosa sta cambiando, intanto, nel Rione: hanno appena ucciso don Achille.

Le metamorfosi[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Con la morte di don Achille Carracci, il Rione passa nelle mani dei Solara, la famiglia che gestisce il bar-pasticceria.

Il corpo di Elena, nel frattempo, sta cambiando: le cresce il seno, fioriscono i primi peli e il viso si riempie di brufoli. Rimasta senza la sua amica, Elena nella nuova scuola fa fatica a concentrarsi e prende brutti voti. Vorrebbe condividere questo suo malessere con Lila, ma la sua amica si fa vedere poco e rimane spesso a lavorare nel calzaturificio del padre: si è convinta che l’unico modo per non soccombere in un mondo violento e dove contano le famiglie potenti sia quello di fare i soldi. Eppure, anche se non va più a scuola, riesce a dare una mano con il latino a Elena, che alla fine delle scuole medie risulta la più brava della classe. Elena sembra destinata a una carriera scolastica di successo, ma quando il maestro Ferraro decide di premiare i lettori più assidui della biblioteca, Lila prende l’ennesima rivincita sull’amica, vincendo inaspettatamente il primo premio.

La smarginatura[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Elena inizia a frequentare il ginnasio, ma capisce che Lila – anche se più sfortunata di lei, costretta a lavorare ogni giorno col padre e il fratello – rimane il suo punto di riferimento. Non solo sembra ancora più dotata di lei, ma nel frattempo tutti i ragazzi del Rione la osservano con desiderio. Tra i tanti, le si avvicina anche Marcello Solara, figlio di don Silvio.

Lila, però, non ha alcun problema ad allontanarlo, sebbene il ragazzo sia potente, pericoloso e anche molto bello. Infine, Lila accetta l’invito a passare il Capodanno insieme a Stefano Carracci, il figlio di don Achille, che si comporta in maniera diversa rispetto al padre, dando un taglio netto al passato e festeggiando a casa sua con tutto il rione. È in quella serata di festa, però, che Lila vive un episodio spiacevole. Durante i festeggiamenti del Capodanno, Rino, fratello maggiore di Lila, dà vita ad una guerra contro il terrazzo dove si trovano i fratelli Solara che, provocati, lanciano prima dei petardi e poi cominciano a sparare. Intanto Elena, che continua a non piacersi, si fidanza con Gino, un ragazzo magrolino e senza grandi qualità, anche se continua a sognare Nino Sarratore, di cui è innamorata da quando era una bambina.

Le scarpe[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Marcello, innamorato di Lila da tempo, riesce a conquistare la fiducia prima di Rino e poi di Fernando Cerullo, finendo per chiedere la mano di Lila. Il ragazzo che vuole a tutti i costi sposarla arriva a regalare qualsiasi cosa alla famiglia, anche un televisore nuovo. Marcello sembra essere davvero innamorato della ragazzina e pronto a fare qualsiasi cosa per lei. Lila però lo rifiuta senza mezzi termini, perché non vuole avere niente a che fare con un ragazzo violento come lui. Quello che Lila ha visto in altre occasioni, la porta a capire che la decisione di sposare Marcello non è quella giusta.

Nel frattempo Lila, insieme a suo fratello Rino progetta un paio di scarpe da passeggio originali e moderne, scarpe che a suo padre Fernando non piacciono. Marcello, però, non demorde e, dopo aver aiutato Rino durante una rissa scoppiata nel centro di Napoli per futili motivi, guadagna la sua fiducia ed entra in casa Cerullo, finge di interessarsi alle scarpe di Lila e infine chiede la mano della figlia a Fernando. Per Lila le scarpe nuove sono importantissime: non avendo potuto studiare, adesso spera che, almeno nella sua arte, possa trovare quella scalata sociale che tanto desidera. Ma è una donna e, nonostante l’appoggio di suo fratello, non riesce a ottenere quello che vuole.

Elena è dispiaciuta perché non può aiutare l’amica: su consiglio della vecchia maestra delle elementari, quell’estate deve partire per Ischia. Lila però non ce l’ha con lei e l’invita a divertirsi e la stessa Elena si rende conto che finalmente potrà assaporare la libertà che le è sempre mancata.

L'isola[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ospite di Nella Incardo, una cugina della maestra Oliviero, a Ischia Elena ritrova per caso i Sarratore che stanno passando lì le vacanze. L’occasione di poter stare accanto a Nino le fa provare emozioni nuove, ma il ragazzo va e viene dall’isola per cercare di evitare il più possibile il contatto con il padre, Donato, con cui non ha un buon rapporto. Elena così impara a conoscere anche la famiglia di Nino: Donato, simpatico e carismatico; la sorella Marisa, che stravede per il padre e Lidia, perdutamente innamorata del marito. Nino è diversissimo da loro, silenzioso e perfino scontroso. Elena però gli sta il più possibile intorno e una notte i due si scambiano un bacio molto casto sulla spiaggia.

Quando però viene a sapere da una lettera di Lila che la sua amica è in difficoltà per le insistenze di Marcello Solara, Elena decide che tornerà a casa il prima possibile. È il giorno del suo quindicesimo compleanno e Donato Sarratore le chiede di rimanere ancora un po’ con loro: quella notte la molesta sessualmente. La mattina seguente Elena fugge dall’isola. Lila nel frattempo ha ricevuto un anello di fidanzamento da parte di Marcello Solara, ma, con disapprovazione della sua stessa famiglia, rifiuta di sposarlo.

I fidanzati[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tornata a Napoli, Elena non ha il coraggio di confidare a nessuno ciò che le è capitato, nemmeno a Lila che intanto le racconta le novità estive. Anche se i suoi genitori la ritengono impegnata con Marcello Solara, Lila non ha problemi a farsi vedere in giro in compagnia di Stefano Carracci e in breve tempo si fidanza con lui e progetta già il matrimonio.

Stefano la vizia, la riempie di regali e, ammaliato dai progetti delle scarpe, decide di entrare in affari con i Cerullo, producendo quei modelli immaginati da Lila quando era ancora una bambina. In poco tempo Lila cambia, si dà molte arie e questo provoca l’invidia degli altri ragazzi del Rione. Lila sta costruendo la sua nuova casa, lontano dalla povertà del rione. Elena, per cercare di rimanere al passo dell’amica, si fidanza con Antonio, per il quale però non prova vero affetto. Antonio invece è innamoratissimo di Elena e per lei farebbe qualsiasi cosa.

Elena, rendendosi conto di non amare Antonio, prova a chiedere alla sua amica se lei invece ama davvero Stefano. Lila le risponde dì sì, gli vuole più bene di quanto ne vuole al fratello o ai genitori, ma, aggiunge, non tanto quanto ne vuole a lei. Fervono i preparativi ed Elena deve stare al fianco della sua amica. Sembra la sola a saper gestire Lila e il rapporto che lei ha con sua cognata Pinuccia e con sua suocera, e la stessa Lila nota come, a differenza di lei, Elena abbia il talento di farsi voler bene da tutti.

La promessa[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Quando le scarpe Cerullo non si vendono, Fernando e Stefano capiscono che per non far chiudere la loro impresa devono chiedere aiuto ai Solara, che sicuramente riusciranno a piazzare quelle calzature da signori anche al di fuori del Rione. I Solara accettano, ma a una condizione: Silvio dovrà fare da testimone. Lila non ne vuole sapere e il matrimonio rischia di saltare, ma l’intervento di Elena fa rientrare l’emergenza e i promessi sposi arrivano a un patto: Silvio farà da testimone, ma Marcello non dovrà presenziare al matrimonio. Nino intanto chiede a Elena di scrivere per una piccola rivista un articolo e lei accetta emozionata. Si farà aiutare da Lila, in cui riconosce ancora un’autorità.

Prima della cerimonia, Lila fa promettere a Elena di proseguire gli studi dopo il diploma, insistendo sul fatto che Elena deve cogliere le opportunità che lei non ha mai avuto. Durante il matrimonio, Elena viene a scoprire che il suo articolo non è stato pubblicato e questo piccolo fatto la rattrista. Non solo, Elena ha una forte discussione con Antonio. Il giovane infatti si rende conto che Elena non lo ama e decide di lasciarla. Elena si giustifica dicendo che è stata lontana da lui solo perché sua madre glielo ha chiesto, ma in realtà aveva un solo pensiero in quella serata: parlare con Nino. Il giorno del matrimonio perfetto di Lila si trasforma per la ragazzina in un vero e proprio incubo quando, durante il taglio della torta, fa il suo ingresso nella sala del ristorante Marcello Solara. Lila rimane in lacrime quando vede che, come ulteriore affronto, Marcello indossa le prime scarpe che lei aveva prodotto da bambina e che Stefano custodiva gelosamente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Shows A-Z - My Brilliant Friend, su thefutoncritic.com, The Futon Critic. URL consultato il 5 dicembre 2018.
  2. ^ Mitch Metcalf, Updated: ShowBuzzDaily's Top 150 Sunday Cable Originals & Network Finals: 11.18.2018, su showbuzzdaily.com, Showbuzz Daily, 20 novembre 2018. URL consultato il 4 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 20 novembre 2018).
  3. ^ a b Stefania Stefanelli, Ascolti TV - Martedì 27 novembre 2018. Boom per l’esordio de L’Amica Geniale (29,3%), disastro per Il Ristorante degli Chef (2,8%), su davidemaggio.it, Davide Maggio, 28 novembre 2018. URL consultato il 4 dicembre 2018.
  4. ^ Mitch Metcalf, Updated: ShowBuzzDaily's Top 150 Monday Cable Originals & Network Finals: 11.19.2018, su showbuzzdaily.com, Showbuzz Daily, 20 novembre 2018. URL consultato il 26 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 1º agosto 2019).
  5. ^ Il titolo che appare all'interno della versione internazionale di questo episodio, trasmessa in prima TV su HBO, è leggermente diverso da quello pubblicato dal canale statunitense ed è Metamorphoses.
  6. ^ Mitch Metcalf, Updated: ShowBuzzDaily's Top 150 Sunday Cable Originals & Network Finals: 11.25.2018, su showbuzzdaily.com, Showbuzz Daily, 28 novembre 2018. URL consultato il 28 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 28 novembre 2018).
  7. ^ a b Mattia Buonocore, Ascolti TV - Martedì 4 dicembre 2018. Ancora boom per L’Amica Geniale (30,1%). La Mummia 9,1%. Male La Vita in Diretta (14%-1,7 mln) che si fa acchiappare da Geo (13,9%-1,8 mln) e surclassare da Pomeriggio Cinque, su davidemaggio.it, Davide Maggio, 5 dicembre 2018. URL consultato il 5 dicembre 2018.
  8. ^ Il titolo che appare all'interno della versione internazionale di questo episodio, trasmessa in prima TV su HBO, è leggermente diverso da quello pubblicato dal canale statunitense ed è Dissolving Boundaries.
  9. ^ Mitch Metcalf, Updated: ShowBuzzDaily's Top 150 Monday Cable Originals & Network Finals: 11.26.2018, su showbuzzdaily.com, Showbuzz Daily, 28 novembre 2018. URL consultato il 29 novembre 2018 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2019).
  10. ^ Mitch Metcalf, Updated: ShowBuzzDaily's Top 150 Sunday Cable Originals & Network Finals: 12.2.2018, su showbuzzdaily.com, Showbuzz Daily, 4 dicembre 2018. URL consultato il 4 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 7 dicembre 2018).
  11. ^ a b Mattia Buonocore, Ascolti TV - Martedì 11 dicembre 2018. L’Amica Geniale 28.7%, Canale 5 al 7%, su davidemaggio.it, Davide Maggio, 12 dicembre 2018. URL consultato il 12 dicembre 2018.
  12. ^ Mitch Metcalf, Updated: ShowBuzzDaily's Top 150 Monday Cable Originals & Network Finals: 12.3.2018, su showbuzzdaily.com, Showbuzz Daily, 4 dicembre 2018. URL consultato il 5 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 7 dicembre 2018).
  13. ^ Mitch Metcalf, Updated: ShowBuzzDaily's Top 150 Sunday Cable Originals & Network Finals: 12.9.2018, su showbuzzdaily.com, Showbuzz Daily, 11 dicembre 2018. URL consultato l'11 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2018).
  14. ^ a b 'L'amica geniale' chiude in bellezza, straordinario successo con quasi 7 milioni di spettatori, su repubblica.it, la Repubblica, 19 dicembre 2018. URL consultato il 19 dicembre 2018.
  15. ^ Mitch Metcalf, Updated: ShowBuzzDaily's Top 150 Monday Cable Originals & Network Finals: 12.10.2018, su showbuzzdaily.com, Showbuzz Daily, 11 dicembre 2018. URL consultato il 12 dicembre 2018 (archiviato dall'url originale il 16 dicembre 2018).
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione