Enos (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Enos
Enos - serie televisiva - 1981.jpg
Titolo originaleEnos
PaeseStati Uniti d'America
Anno1980-1981
Formatoserie TV
Generepoliziesco, drammatico
Stagioni1
Episodi18
Durata60 min (episodio)
Lingua originaleinglese
Rapporto16:9
Crediti
IdeatoreGy Waldron
Interpreti e personaggi
MusicheDennis McCarthy
ProduttoreJames Heinz
Produttore esecutivoPaul R. Picard, Gy Waldron
Casa di produzioneGy Waldron Productions, Warner Bros. Television
Prima visione
Dal12 novembre 1980
Al19 settembre 1981
Rete televisivaCBS
Opere audiovisive correlate
OriginariaHazzard

Enos è una serie televisiva statunitense in 18 episodi trasmessi per la prima volta nel corso di una sola stagione dal 1980 al 1981.

È uno spin-off di Hazzard incentrato sulle vicende del personaggio di Enos Strate (interpretato dall'attore Sonny Shroyer in entrambe le serie), ex sceriffo di una cittadina nella contea di Hazzard che si trasferisce a Los Angeles per aderire al LAPD lavorando con il collega Turk Adams agli ordini del tenente Broggi e del capitano Dempsey. Ogni episodio si conclude con Enos che scrive una lettera a Daisy Duke in cui le racconta delle sue avventure a Los Angeles.

Nel tentativo di aumentare gli indici di ascolto, diversi personaggi di Hazzard (zio Jesse, Daisy, Rosco) si cimentarono in una serie di crossover apparendo in Enos come guest star, ma la serie non riuscì a fare breccia nel pubblico e fu cancellata dopo una stagione di diciotto episodi con il personaggio di Enos che tornò ad Hazzard nell'autunno del 1982. Nei film speciali della CBS Hazzard vent'anni dopo (The Dukes of Hazzard: Reunion!, 1997) e Hazzard: Bo e Luke vanno ad Hollywood (The Dukes of Hazzard: Hazzard in Hollywood!) (2000) viene spiegato che Enos ha poi fatto ritorno al dipartimento della polizia di Los Angeles, dove era un detective con quindici anni di servizio.

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

  • Agente Enos Strate, interpretato da Sonny Shroyer.doppiato da Loris Loddi.
  • Agente Turk Adams, interpretato da Samuel E. Wright.doppiato da Luca Ward.
  • Tenente Joseph Broggi, interpretato da John Dehner.doppiato da Cesare Barbetti.
  • Capitano Dempsey, interpretato da John Milford.doppiato da Ambrogio Colombo.
  • Sergente Kick, interpretato da Leo Gordon.doppiato da Giorgio Locuratolo.
  • Solly, interpretato da Len Lesser.doppiato da Gino La monica.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie, ideata da Gy Waldron, fu prodotta da Gy Waldron Productions e Warner Bros. Television[1] e girata negli studios della Warner Brothers a Burbank in California.[2] Le musiche furono composte da Dennis McCarthy.[3]

Registi[modifica | modifica wikitesto]

Tra i registi sono accreditati:[3]

Sceneggiatori[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli sceneggiatori sono accreditati:[3]

  • B.W. Sandefur in 2 episodi (1980-1981)
  • Gy Waldron in 2 episodi (1980)
  • Jim Rogers in 2 episodi (1981)

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

La serie fu trasmessa negli Stati Uniti dal 12 novembre 1980 al 19 settembre 1981[4][5] sulla rete televisiva CBS.Lo stesso Network CBS ha cancellato la serie dopo una sola stagione e 18 episodi trasmessi. [1] In Italia è stata trasmessa dal 1983 su Italia 1[6] con il titolo Enos.[7]

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV USA
Prima stagione 18 1980-1981

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Enos - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione, su imdb.it. URL consultato il 13 maggio 2012.
  2. ^ Enos - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.it. URL consultato il 13 maggio 2012.
  3. ^ a b c Enos - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.it. URL consultato il 13 maggio 2012.
  4. ^ Enos - IMDb - Elenco degli episodi, su imdb.it. URL consultato il 13 maggio 2012.
  5. ^ Enos - tv.com - Elenco degli episodi, su tv.com. URL consultato il 13 maggio 2012.
  6. ^ Enos - Il mondo dei doppiatori, su antoniogenna.net. URL consultato il 13 maggio 2012.
  7. ^ Enos - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 13 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione