Elisabetta Malatesta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Elisabetta Malatesta (disambigua).

Elisabetta Malatesta (Pesaro, 14071477) è stata una nobildonna italiana, protagonista della vita politica delle Marche del XV secolo[1].

Stemma dei Malatesta

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlia di Galeazzo Malatesta, Signore di Pesaro, e di Battista di Montefeltro, letterata e poetessa, che educò la figlia allo studio del latino.

Sposò nel 1422 Piergentile da Varano, signore di Camerino, rimasto vittima nel 1433 di una congiura fratricida innescata anche da Giovanni Vitelleschi per il governo della città. Elisabetta fu costretta a lasciare Camerino e si ritirò nel convento di Santa Maria di Monteluce a Perugia[2].

Nel 1447 papa Nicola V la obbligò ad uscire, affidandole il governo di Camerino, in qualità di tutrice del figlio Rodolfo e del nipote Giulio Cesare.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Elisabetta e Piergentile ebbero quattro figli:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La vita avventurosa di Donna Elisabetta da Varano tra fratricidi e ritorni.
  2. ^ Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Varano da Camerino, Torino, 1835.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Varano da Camerino, Torino, 1835, ISBN non esistente.
  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Malatesta di Rimini, Torino, 1835, ISBN non esistente.