Edoardo Fornaciari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Edoardo Fornaciari (Parma, 23 novembre 1952) è un fotografo e fotoreporter italiano.

È stato il corrispondente da Roma dell'agenzia fotografica francese Gamma Presse Images accreditato in Vaticano (1976/1991)[1].

Ha collaborato a Time Magazine, The New York Times, Epoca, L'Europeo, Class (1980/1991) e a Panorama Travel[2] viaggiando in Italia e nel mondo (2001/2012).

È l'autore della rubrica fotografica di ritratti "Parmigiani" sulla pagina della cultura della Gazzetta di Parma[3] dal 1991.

Ha realizzato immagini fotografiche nell'ambito gastronomico, industriale e di architettura.

Mostre[modifica | modifica wikitesto]

  • "Una città allo specchio" (Parma) - Roma, novembre 1986 - Showroom di via del Babuino 150
  • "Dal deserto con dolore" (reportage sul popolo Saharawi) - Parma, giugno 2005 - Palazzo Sanvitale

Libri fotografici[modifica | modifica wikitesto]

  • Parma com'è, ed. Gazzetta di Parma, 2004.
  • La Bassa com'è, ed. Gazzetta di Parma, 2005.
  • Album di famiglia, facce di gente parmigiana, ed.Gazzetta di Parma, 2005.
  • Emigranti from Valceno, ed. Gazzetta di Parma, 2006

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Edoardo Fornaciari [collegamento interrotto], su LUZ - About stories. URL consultato il 7 settembre 2018.
  2. ^ Le foto dei 'Gioielli di famiglia' alla Galleria San Ludovico: racconti di eccezionale normalità negli scatti degli studenti del liceo Toschi guidati dal fotografo Fornaciari - Il Caffè Quotidiano, in Il Caffè Quotidiano, 12 maggio 2018. URL consultato il 7 settembre 2018.
  3. ^ Edoardo Fornaciari, su calcatafotografia.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]