Dollaro hawaiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dollaro hawaiano
Nome locale Dollar / Dala
Hawaii-1dala-1883-obv.jpg
1 dala dritto (1883)
Hawaii-1dala-1883-rev.jpg
1 dala rovescio (1883)
Codice ISO 4217 -
Stati Hawaii
Simbolo $
Frazioni cent / keneta
Monete 10, 25, 50 c; 1$
Banconote 5, 10, 20, 50, 100 $
Periodo di circolazione 1847 - 1898
Sostituita da dollaro statunitense dal
Tasso di cambio ()
Agganciata a dollaro statunitense
Lista valute ISO 4217 - Progetto Numismatica

Il dollaro o dala è stata la moneta delle Hawaii tra il 1847 ed il 1898. Aveva lo stesso valore del dollaro statunitense ed era diviso in 100 cent o keneta. Furono effettuate solamente sporadiche emissioni che circolarono accanto alla valuta statunitense.

Monete[modifica | modifica wikitesto]

Le prime monete delle Hawaii furono emesse nel 1847. Erano monete da un cent che recavano il ritratto di re Kamehameha III. Le monete si dimostrarono impopolari a causa della scarsa qualità del ritratto del re. Anche se fu notato che c'era un errore ortografico nella denominazione (hapa haneri invece di hapa haneli),[1] la grafia giusta non fu corretta che alla fine del XIX secolo. La dicitura non corretta "Haneri" (hawaiano per "Hundred") appare su tutte le banconote hawaiane da $100 e $500 in circolazione rta il 1879 ed il 1900.[2][3][4]

Nel 1883 furono emesse monete d'argento nelle denominazioni da un dime (umi keneta in hawaiano), quarto di dollaro (hapaha), mezzo dollaro (hapalua) ed un dollaro (akahi dala). La maggior parte di queste monete furono coniate con le stesse specifiche delle contemporanee monete statunitensi alla zecca di San Francisco, in California. Una piccola quantità (26 per ogni denominazioni) di esemplari "proof" fu coniata alla zecca federale di Philadelphia, Pennsylvania, per potere presentare. Le monete hawaiane continuarono a circolare per molti anni dopo l'annessione agli Stati Uniti nel 1898. Nel 1903, un act del Congresso demonetizzò le monete hawaiane; la maggior parte fu ritirata e fusa e una percentuale importante delle monete sopravvissute fu utilizzata nella gioielleria.

Banconote[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1879 il Dipartimento delle Finanze emise la prima carta-moneta delle Hawaii, sotto forma di certificati di deposito di monete d'argento da $10, $20, $50 e $100. Tuttavia queste banconote furono emesse in quantità limitata e la gran massa del circolante era costituita da banconote statunitensi.[5]

Dal 1884, solamente le monete statunitensi d'oro ebbero corso legale per somme superiori ai $10.[6]

Nel 1895, la neo-costituita Repubblica delle Hawaii emise certificati di deposito sia per monete d'oro che d'argento da $5, $10, $20, $50 e $100. Queste furono le ultime banconote delle Hawaii e sono tutte estremamente rare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]