Incidente del Sukhoi Superjet 100 sul monte Salak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Disastro del monte Salak)
Incidente del Sukhoi Superjet 100 sul monte Salak
Sukhoi Superjet 100 97004 UUBW 2011-8-19.png
L'aereo coinvolto nell'incidente fotografato nel 2011.
Tipo di eventoIncidente
Data9 maggio 2012
TipoVolo controllato contro il suolo
LuogoMonte Salak
StatoIndonesia Indonesia
Coordinate6°42′36.72″S 106°44′40.92″E / 6.7102°S 106.7447°E-6.7102; 106.7447Coordinate: 6°42′36.72″S 106°44′40.92″E / 6.7102°S 106.7447°E-6.7102; 106.7447
Tipo di aeromobileSukhoi Superjet 100-95
OperatoreSukhoi
Numero di registrazioneRA-97004
PartenzaAeroporto Halim Perdanakusuma, Giacarta, Indonesia
DestinazioneAeroporto Halim Perdanakusuma, Giacarta
Passeggeri37
Equipaggio8
Vittime45
Sopravvissuti0
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Indonesia
Incidente del Sukhoi Superjet 100 sul monte Salak
voci di incidenti aerei presenti su Wikipedia

L'incidente del Sukhoi Superjet 100 sul monte Salak accadde il 9 maggio 2012 durante un volo dimostrativo di un Sukhoi Superjet 100, registrato con marche RA-97004 e il cui piano di volo prevedeva il decollo e il rientro all'aeroporto Halim Perdanakusuma di Giacarta. A bordo vi erano 37 passeggeri e otto membri dell'equipaggio. L'aereo si schiantò contro il Monte Salak, sull'isola di Giava, in Indonesia[1] I rottami del velivolo vennero avvistati il giorno successivo ai piedi di un vallone roccioso della montagna[2] mentre i corpi delle vittime furono recuperati a partire dal 12 maggio e portati all'aeroporto Halim Perdanakusuma per l'identificazione[3].

Il rapporto finale sull'incidente, pubblicato il 18 dicembre 2012, addossa la colpa del disastro ai piloti che avevano ignorato l'allarme di prossimità del suolo in quanto avevano creduto che fosse causato da un'errata configurazione del sistema.[4][5]

L'aereo[modifica | modifica wikitesto]

L’aereo fotografato all’Aeroporto Internazionale di Naypyidaw due giorni prima dell'incidente.

L'aereo coinvolto nell'incidente era un Sukhoi SSJ-100-95, con marche 97004[6] e numero di costruzione 95004.Il velivolo era stato fabbricato nel 2009 e aveva accumulato 800 ore di volo al momento dell'incidente. Il Superjet 100 è il primo aereo di prodotto in Russia dopo la dissoluzione dell'URSS nel 1991[7].

Tour dimostrativo[modifica | modifica wikitesto]

Il velivolo prendeva parte per la prima volta al tour dimostrativo denominato "Welcome Asia!". Le tappe precedenti del tour si erano svolte in Kazakistan ed in Pakistan, ma in quest'ultima, a causa di un inconveniente tecnico, l'aereo utilizzato non aveva potuto volare ed era stato pertanto sostituito da quello poi coinvolto nell'incidente. [8].

Al momento dell'incidente erano già stati già ordinati 170 aerei in tutto il mondo, 42 dei quali in Indonesia. Sukhoi prevedeva la costruzione di circa 1000 aerei Superjet[9].

Il monte Salak[modifica | modifica wikitesto]

Il monte Salak visto da Bogor

Il monte Salak è un vulcano alto 2211 metri situato nell'isola di Giava, in Indonesia. Nel decennio tra i 2002 e il 2012 si sono verificati sette incidenti nell'aerea attorno al monte ed un giornale, il Jakarta Post, lo aveva definito un "cimitero di aerei": tre persone morirono durante un volo di addestramento non molto prima dell'incidente del Sukhoi; 18 persone sono rimaste uccise in un incidente dell'Aeronautica militare indonesiana nel 2008; cinque persone sono morte in un incidente nel giugno del 2004, due nel mese di aprile del 2004, sette nel mese di ottobre del 2003 e uno nel mese di ottobre nel 2002[10].

L'incidente[modifica | modifica wikitesto]

Alle 07:20 UTC (14:20 ora locale) [11] il Sukhoi Superjet 100 è decollato dall'aeroporto di Halim Perdenakusuma per un volo dimostrativo e sarebbe dovuto rientrare allo stesso aeroporto dopo un volo di circa un'ora. A bordo erano presenti 6 membri dell'equipaggio, 2 rappresentanti della Sukhoi e 37 passeggeri. Tra i passeggeri erano presenti rappresentanti di AVIASTAR Mandiri, Batavia Air, Pelita Air Service e Sriwijaya Air. Alle 07:20 i piloti hanno comunicato alla torre di controllo di aver raggiunto quota 10.000 piedi e di essere sulla radiale 200 del VOR HLM.[11] Alle 07:26 i piloti hanno chiesto alla torre di controllo l'autorizzazione a scendere a quota 6.000 piedi e a effettuare un circuito orario.[11] Alle 07:32:26 il velivolo ha impattato contro le pendici del monte Salak; 38 secondi prima dello schianto il Terrain Awareness and Warning System (TAWS) è entrato in funzione ma è stato disattivato dai piloti.[11]

Le vittime[modifica | modifica wikitesto]

La maggior parte delle vittime erano giornalisti e potenziali clienti: a bordo vi erano 14 dipendenti della compagnia aerea indonesiana Sky Aviation, il direttore operativo della Kartika Airlines accompagnato da cinque giornalisti, un reporter ed un fotografo della rivista di aviazione Angkasa, due inviati di Trans TV ed uno di Bloomberg News.

Il capitano del Sukhoi Superjet 100 era Alexander Yablontsev, ex pilota militare russo e pilota collaudatore del primo volo di prova del Superjet 100 nel maggio del 2008; poteva vantare oltre 10.000 ore di volo e più di 1.300 sul Superjet 100;[12] il primo ufficiale era Alexander Kotchetkov, con oltre 3.000 ore di volo accumulate e 625 sul Superjet 100[13]

Investigazione[modifica | modifica wikitesto]

Il giorno successivo all'incidente il primo ministro russo Dmitry Medvedev istituì una commissioni di inchiesta per indagare le cause dell'incidente[14]. Secondo il NTSC, l'agenzia indonesiana per la sicurezza del volo avrebbe preso fino a 12 mesi per accertare le cause dell'incidente[15]. Il 15 maggio 2012 è stato riferito dai media locali che il governo indonesiano aveva respinto la richiesta della Russia di inviare le registrazioni dei dati di volo affermando che sarebbero stati gli investigatori indonesiani a stabile le cause dell'incidente mentre gli esperti russi avrebbero fornito solo il supporto. Il Cockpit Voice Recorder è stato trovato il 15 maggio 2012 a circa 200 metri dalla sezione di coda. Il Flight Data Recorder è stato ritrovato il 31 maggio 2012 a 200 metri dalla sezione di coda. La relazione finale è stata pubblicata il 18 dicembre 2012 e ha indicato come causa dell'incidente i membri dell'equipaggio che ignorarono gli avvertimenti del GPWS che aveva erroneamente attribuito ad un problema nel database. L'equipaggio aveva volontariamente disabilitato il GPWS malgrado volasse in prossimità di montagne. L'equipaggio, compreso il capitano erano impegnati in una conversazione con i potenziali clienti al momento dell'impatto.[6]

Conseguenze[modifica | modifica wikitesto]

Sky Aviation, una compagnia aerea indonesiana, ha ritardato la consegna dei 12 Superjet 100 dopo l'incidente. Arfin Seman di Kartika Airlines, un altro vettore indonesiano nazionale, dichiarò che ci sarebbero stati ritardi per i 30 Sukhoi Superjet 100. Alcuni giorni dopo però, la stessa fonte, che ha dichiarato i ritardi della consegne della Sky Aviation riferiva che il contratto non sarebbe stato reciso. Inoltre, il direttore generale di Sky Aviation ha aggiunte che gli ulteriori aerei da 100 posti sarebbero necessari per collegare le principali città dell'Indonesia[16]. Il presidente di Interjet, Miguel Aleman Velasco ha detto che l'incidente non ha avuto nessuna influenza sulla volontà della società di acquisire nuovi Superjet in più.[17]

La compagnia russa Aeroflot e armena Armavia, i due operatori del SSJ-100 al momento dell'incidente non avevano sospeso i voli. Armavia ha detto che avrebbe continuate le trattative per l'acquisto di un altro Superjet 100 per la sua flotta.[18]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Russia's Sukhoi SuperJet-100 goes off radars in Jakarta, hijacking not ruled out — RT News.
  2. ^ ‘No sign of survivors' at Sukhoi SuperJet-100 wreck site — RT News.
  3. ^ Relatives of Superjet Crash Victims Observe Recovered Bodies | World | RIA Novosti.
  4. ^ (EN) National Transportation Safety Committee, Aircraft Accident Investigation Report (PDF), maggio 2012, p. 50. URL consultato il 28 marzo 2018.
  5. ^ Superjet Pilots Blamed For Indonesia Crash - AVweb flash Article
  6. ^ a b ✈ russianplanes.net ✈ наша авиация.
  7. ^ Russian Sukhoi SuperJet-100 missing on test flight in Indonesia - YouTube.
  8. ^ Johanson, Mark, Sukhoi SuperJet 100 Vanishes Over Indonesia Carrying Russia's Aviation Hopes, in International Business Times, IBTimes.com, 9 maggio 2012. URL consultato il 10 maggio 2012.
  9. ^ Indonesians find wreckage of missing Russian plane.
  10. ^ ИТАР-ТАСС: Архив - В районе индонезийской горы Салак за последние 10 лет произошло уже 7 авиакатастроф.
  11. ^ a b c d (EN) National Transportation Safety Committee, Aircraft Accident Investigation Report (PDF), maggio 2012, p. IX. URL consultato il 28 marzo 2018.
  12. ^ (EN) National Transportation Safety Committee, Aircraft Accident Investigation Report (PDF), maggio 2012, p. 4. URL consultato il 28 marzo 2018.
  13. ^ (EN) National Transportation Safety Committee, Aircraft Accident Investigation Report (PDF), maggio 2012, p. 5. URL consultato il 28 marzo 2018.
  14. ^ Medvedev Sets up Commission to Investigate Superjet Incident | Russia | RIA Novosti.
  15. ^ Lenta.ru: Россия: Расследование причин катастрофы Sukhoi Superjet-100 займет до года.
  16. ^ Sky Aviation's exec denies Sukhoi's purchase cancellation | The Jakarta Post Archiviato il 11 settembre 2012 in Internet Archive..
  17. ^ Mexico's Interjet May Buy 20 SSJ-100 Airliners | Business | RIA Novosti.
  18. ^ «Армавиа» продолжит переговоры о покупке второго самолета SuperJet-100 - МИР24 Archiviato il 14 maggio 2012 in Internet Archive..

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]