Diocesi di Flaviade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Flaviade
Sede vescovile titolare
Dioecesis Flaviensis
Patriarcato di Antiochia
Sede titolare di Flaviade
Mappa della diocesi civile d'Oriente (V secolo)
Vescovo titolare sede vacante
Istituita XVIII secolo
Stato Turchia
Diocesi soppressa di Flaviade
Suffraganea di Anazarbo
Eretta ?
Soppressa ?
Dati dall'annuario pontificio
Sedi titolari cattoliche

La diocesi di Flaviade (in latino: Dioecesis Flaviensis) è una sede soppressa e sede titolare della Chiesa cattolica.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Flaviade, corrispondente alla città di Kozan nell'odierna Turchia, è un'antica sede episcopale della provincia romana della Cilicia Seconda nella diocesi civile d'Oriente. Faceva parte del patriarcato di Antiochia ed era suffraganea dell'arcidiocesi di Anazarbo, come documentato da una Notitia Episcopatuum del VI secolo.[1]

Sono noti sei vescovi di Flaviade. Secondo la tradizione, riportata da Lequien, primo vescovo di Flaviade sarebbe stato sant'Alessandro, che divenne poi vescovo di Gerusalemme. Niceta fu uno dei padri del primo concilio di Nicea del 325. Giovanni prese parte al concilio di Calcedonia nel 451. Andrea partecipò al sinodo riunito a Mopsuestia nel 550. Giorgio era presente al concilio detto in Trullo nel 692. Infine nel X secolo è noto il vescovo Eustrazio, che divenne patriarca di Antiochia.

Oggi Flaviade sopravvive come sede vescovile titolare; la sede è vacante dal 20 agosto 1969.

Cronotassi dei vescovi greci[modifica | modifica wikitesto]

  • Alessandro † (menzionato nel 223 circa)
  • Niceta † (menzionato nel 325)
  • Giovanni † (menzionato nel 451)
  • Andrea † (menzionato nel 550)
  • Giorgio † (menzionato nel 692)
  • Eustrazio † (? - 969 nominato patriarca di Antiochia)

Cronotassi dei vescovi titolari[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi