Dinegro (metropolitana di Genova)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Logo Metropolitane Italia.svg Dinegro
Ingresso metro genova dinegro 1.jpg
Stazione della metropolitana di Genova
Gestore AMT
Inaugurazione 1990
Stato In uso
Tipologia Stazione sotterranea
Mappa di localizzazione: Genova
Dinegro
Dinegro
Metropolitane del mondo

Coordinate: 44°24′50″N 8°54′43″E / 44.413889°N 8.911944°E44.413889; 8.911944

Metropolitana di Genova
White dot.svg  Brin
Italian traffic signs - icona porto.svg White dot.svg  Dinegro
Italian traffic signs - icona stazione fs.svg White dot.svg  Principe
White dot.svg  Darsena
White dot.svg  San Giorgio
White dot.svg  Sarzano/Sant'Agostino
White dot.svg  De Ferrari
Italian traffic signs - icona stazione fs.svg White dot.svg  Brignole

Dinegro è una stazione della metropolitana di Genova, in località San Teodoro, sotto l'omonima piazza da cui prende il nome, in prossimità della Villa Di Negro Rosazza dello Scoglietto e non lontana dal Matitone nel quartiere direzionale di San Benigno. In superficie sono presenti interscambi con numerose linee di autobus e filobus. Nei pressi è situato anche il terminal traghetti.

Progettata da Renzo Piano, la stazione Dinegro fu inaugurata il 13 giugno 1990[1] insieme alla stazione di Brin, con cui costituiva la prima tratta a due sole fermate della metropolitana di Genova. La successiva fermata di Principe venne attivata il 13 luglio 1992[2]. I binari sono localizzati a circa 5 metri sotto il piano stradale.

La stazione di Dinegro è predisposta per un ulteriore proseguimento della linea verso il quartiere di Sampierdarena. Il terzo binario presente in stazione è stato costruito per questa possibilità di estensione ed è ora utilizzato per operazioni di servizio[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fausto Numanni, "Mondiale" un anno dopo, in "I Treni Oggi" n. 116 (giugno 1991), p. 19
  2. ^ Metropolitana di Genova, in "I Treni Oggi" n. 131 (novembre 1992), p. 8
  3. ^ Fermata per fermata: Dinegro, Metrogenova magazine n 3 Archiviato l'11 novembre 2014 in Internet Archive., pag 11 e seg.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]