Dinastia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Casato" rimanda qui. Se stai cercando la strada di Siena, vedi Casato (Siena).

Una dinastia è una serie di re o di principi di una stessa famiglia che si succedono al governo di uno o più Paesi.

Il termine dinastia è usato in senso lato per famiglie nobili o comunque influenti dal punto di vista politico[1], economico o artistico (ad es. la dinastia Bach).

Il termine viene inoltre usato per descrivere un'era in cui una famiglia ha regnato influenzando fortemente eventi, tendenze o manufatti (a titolo d'esempio, riconoscendo un vaso cinese del XV secolo, lo si definisce "vaso Ming"). Molto spesso la dinastia è estinta, ma aggettiviamo il nome per descrivere un periodo in cui una famiglia ha svolto un ruolo fondamentale su qualcosa in particolare (si usa ad esempio parlare di “stile Tudor”, di “espansione ottomana”, ecc.).

La storia della politica europea è stata determinata dalle casate dei Medici, Carolingi e Capetingi, degli Asburgo, dei Borbone, degli Hohenzollern, degli Stuart, dei Romanov e dei Bonaparte.

La storia arabo-islamica è invece stata contrassegnata dalle casate alidr, omayyade, abbaside, fatimide, selgiuchide, ghaznavide, ottomana e safavide.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dinastia De' Medici, mesemediceo.org. URL consultato il 3 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4130870-0
Storia di famiglia Portale Storia di famiglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia di famiglia