Deva (Hunedoara)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Deva
comune
Deva – Veduta
Localizzazione
StatoRomania Romania
RegioneWappen Großfürstentum Siebenbürgen.png Transilvania
DistrettoActual Hunedoara county CoA.png Hunedoara
Territorio
Coordinate45°53′N 22°55′E / 45.883333°N 22.916667°E45.883333; 22.916667 (Deva)Coordinate: 45°53′N 22°55′E / 45.883333°N 22.916667°E45.883333; 22.916667 (Deva)
Altitudine187 m s.l.m.
Superficie34,00 km²
Abitanti67 508 (2007)
Densità1 985,53 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale330000
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Romania
Deva
Deva
Deva – Mappa
Posizione del comune all'interno del distretto
Sito istituzionale

Deva (in ungherese Déva, in tedesco Diemrich), è un municipio della Romania di 67.508 abitanti, capoluogo del distretto di Hunedoara, nella regione storica della Transilvania, ancorché si trovi di fatto sul confine tra questa e il Banato.

La città è dominata da una collina sulla quale si trovano i resti di una cittadella fortificata del XIII secolo. L'intera collina (visitabile con una funivia) è oggi una riserva naturale protetta, sia per la presenza delle rovine della cittadella che per la sua importanza naturalistica, data dall'esistenza di specie floreali rare e di esemplari di Vipera dal corno.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Deva appare anche nelle mappe medievali con il nome Dewa. Sull'origine del nome della città sono state formulate due diverse ipotesi: una lo fa risalire alla parola dacia dava (fortezza), presente nel nome di altre città dell'epoca come Pelendava, Piroboridava, Zargidava, mentre l'altra lo fa risalire alla provenienza della Legione romana Legio II Augusta, che sarebbe stata trasferita qui da Castrum Deva in Britannia, l'attuale Chester.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo documento che attesta la presenza di Deva risale al 1269. Sotto il Voivoda Janos Hunyadi, la città divenne un importante centro militare ed economico.
Parzialmente distrutta dagli Ottomani nel 1550, la città venne successivamente ricostruita e la cittadella ampliata e rinforzata.
Nel 1621 il Principe Gabriele Bethlen ne fece una delle sue residenze, ampliando e trasformando in stile rinascimentale il Castello "Magna Curia".

Deva è oggi una città dall'architettura moderna, tuttavia rimangono monumenti di un certo interesse, sia nel centro storico, come la Prefettura ed il Teatro, sia nelle aree periferiche, come il Castello Magna Curia, residenza della famiglia Bethlen, Principi di Transilvania, costruito nel XVI secolo; originariamente costruito in stile rinascimentale, a seguito di ristrutturazioni effettuate successivamente ha assunto l'attuale aspetto barocco.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La città ha vissuto negli ultimi anni un significativo sviluppo economico, grazie all'insediamento di alcune importanti industrie, ad un risveglio dell'imprenditoria locale e anche alla posizione strategica che assumerà al momento in cui essa sarà attraversata dalla nuova autostrada che collegherà la capitale Bucarest alle città ad ovest del paese di Arad e Timisoara e al confine ungherese.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

La città è gemellata con le seguenti località:[1]

Personaggi illustri[modifica | modifica wikitesto]

  • François Bréda, saggista.
  • Giuseppe Pace, prof. a Deva dal 2004 al 2008, autore di "Sguardo su Deva e sulla Regione Hunedoara", leolibri.it
  • Curriculum "Associazione Storica Medio Volturno", Bib. "O. Densusianu" Hunedoara-Deva e Colegiul Tehnic "Transilvania" Deva

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ gemellaggi dal sito ufficiale, su primariadeva.ro. URL consultato il 7 marzo 2011.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND: (DE4090781-8
Romania Portale Romania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romania