Dagli Appennini alle Ande (miniserie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dagli Appennini alle Ande
Paese Italia, Germania, Argentina
Anno 1990
Formato miniserie TV
Genere drammatico
Puntate 3 Modifica su Wikidata
Durata 300 min. (totale)
Lingua originale italiano
Rapporto 1,33:1
Crediti
Regia Pino Passalacqua
Soggetto Edmondo De Amicis
Sceneggiatura Roberta Colombo, Ennio De Concini. Pino Passalacqua, Lidia Ravera
Interpreti e personaggi
Fotografia Leonardo Rodríguez Solís
Musiche Luis Bacalov
Costumi Mario Carlini
Prima visione
Dal 3 ottobre 1990
Al 16 ottobre 1990
Rete televisiva Canale 5

Dagli Appennini alle Ande è una miniserie televisiva italiana del 1990, diretta da Pino Passalacqua e con protagonista Umberto Caglini.[1][2][3][4]
Nel cast anche Giuliano Gemma, María del Carmen San Martín e Constanze Engelbrecht.[1][2][3][4]

La miniserie, trasmessa in tre puntate da Canale 5 a partire dal 3 ottobre 1990[1][2], è ispirata dall'omonimo racconto tratto dal libro Cuore (1888) di Edmondo De Amicis, di cui costituisce una libera trasposizione in chiave moderna.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Marco Vigano, un ragazzino di 13 anni che vive in Svizzera con il padre, l'Ing. Vittorio Vigano, dopo aver visto durante un viaggio a Venezia un reportage sui desaparecidos, decide un giorno di partire per l'Argentina alla ricerca della madre, scomparsa negli anni settanta durante la dittatura militare.

Titoli della miniserie in altri Paesi[modifica | modifica wikitesto]

  • Germania: Marco – Über Meere und Berge

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione