Curry (piatto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Curry
Indiandishes.jpg
Cinque esempi di curry indiani.
Origini
Luoghi d'origineIndia India
Pakistan Pakistan
DiffusioneAsia meridionale e Sud-est asiatico
Dettagli
Categoriapiatto unico
Varianti
 

I curry sono una varietà di piatti speziati originari del subcontinente indiano.

Si caratterizzano per l'utilizzo di complessa combinazione di spezie o erbe, tra cui di solito curcuma macinata, cumino, coriandolo, zenzero e peperoncino. Il curry viene generalmente preparato in una salsa e può contenere pesce o carne, da soli o in combinazione con verdure, oppure anche essere interamente vegetariano.[1][2]

Varietà[modifica | modifica wikitesto]

Curry del subcontinente indiano[modifica | modifica wikitesto]

Nel subcontinente indiano, esistono diverse versioni di curry, tra cui l'allo gobi, il pollo al curry (chicken tikka masala), il baghara baingan, il mirchi ka salan e il vindaloo.

Curry del sud-est asiatico[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: curry rosso e curry massaman.

Ogni paese del sud-est asiatico ha la sua versione di curry, sempre sotto forma di zuppa. I più popolari sono quelli thailandesi, quelli indonesiani con forte predominanza di curcuma fresca e quelli filippini più delicati.

Curry del Giappone[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Curry giapponese.

Il curry giapponese è una delle pietanze più popolari della cucina giapponese. Viene comunemente servito in tre varianti: curry con riso, curry con udon (spesse tagliatelle), o karē-pan (una specie di panino impanato e fritto farcito con curry).

Per preparare i piatti al curry si utilizza una vasta gamma di verdure e carne. Le verdure di base sono cipolle, carote, patate; per la carne vengono utilizzati manzo, maiale e pollo. Il katsu-karē è un tonkatsu (cotoletta di maiale impanata) servito con curry e riso.

Il curry fu introdotto in Giappone nel corso del Periodo Meiji (1868-1912) dagli inglesi, che all'epoca avevano colonizzato l'India, paese di origine del prodotto. I piatti al curry divennero popolari e incominciarono a essere venduti nei supermercati e nei ristoranti sul finire degli anni sessanta. Fin dalla sua introduzione, la ricetta del curry fu adattata ai gusti giapponesi, e adesso il curry è talmente diffuso nel paese da poter essere definito come uno dei piatti tradizionali nazionali[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) curry, su Oxford Dictionaries, Oxford University Press. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  2. ^ curry, su Cambridge Dictionary, Cambridge University Press. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  3. ^ (JA) 『カレーライス』に関するアンケート, dims.ne.jp. URL consultato il 5 settembre 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85031994 · GND (DE4425114-2
Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina