Curba Grande

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Curba Grande
Kurba vela
Smokvica Vela.jpg
Curba Grande vista da Smogvizza (a sin. la piccola Babinagusizza)
Geografia fisica
Localizzazionemare Adriatico
Coordinate43°42′01″N 15°29′22″E / 43.700278°N 15.489444°E43.700278; 15.489444Coordinate: 43°42′01″N 15°29′22″E / 43.700278°N 15.489444°E43.700278; 15.489444
ArcipelagoIsole Incoronate
Superficie1,74[1] km²
Dimensioni4,9 × 0,5[2] km
Sviluppo costiero11,684[1] km
Altitudine massima116,9[2] m s.l.m.
Geografia politica
StatoCroazia Croazia
RegioneRegione di Sebenico e Tenin
ComuneMorter-Incoronate
Cartografia
Mappa di localizzazione: Croazia
Curba Grande
Curba Grande
voci di isole della Croazia presenti su Wikipedia

Curba Grande[3][4][5][6], Curbabella[7], Curvabella[8][9] o Hurba[10] (in croato: Kurba Vela) è una piccola isola disabitata della Croazia che fa parte delle isole Incoronate; si trova a sud-est dell'isola Incoronata. Amministrativamente appartiene al comune di Morter-Incoronate, nella regione di Sebenico e Tenin.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'isola ha una forma lunga e stretta; misura 4,9 km di lunghezza da punta Curba[11] (rt Kurba) a punta Meda[12] (rt Mede) e circa 500 m di larghezza[2]); il picco massimo, Col d'Ostro[13] (Južna glava), nella parte meridionale, è di 116,9 m[2]; altre due colline, monte Alto[14] (Visočan) e Orljak, sono alte 106 m[2]. La superficie dell'isola è di 1,74 km² e lo sviluppo costiero di 11,684 km[1]. Dista 2,6 km circa dalla punta meridionale di Incoronata[2] ed è 1 km a sud di Smogvizza (Smokvica Vela).

Isole adiacenti[modifica | modifica wikitesto]

Le Incoronate meridionali: a destra Curba Grande

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Duplančić, pp. 12-30.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m (HR) Mappa topografica della Croazia 1:25000, su preglednik.arkod.hr. URL consultato il 14 gennaio 2017.
  3. ^ Natale Vadori, Italia Illyrica sive glossarium italicorum exonymorum Illyriae, Moesiae Traciaeque ovvero glossario degli esonimi italiani di Illiria, Mesia e Tracia, 2012, San Vito al Tagliamento (PN), Ellerani, p. 471, ISBN 978-88-85339293.
  4. ^ Alberi, pp. 649-650.
  5. ^ Portolano del Mediterraneo, in Cartografia ufficiale dello Stato - legge 2 febbraio 1960, n. 68, vol. 6 Mar Adriatico, Adriatico orientale, nuova tiratura febbraio 2002, Genova, Istituto idrografico della Marina, 1994, p. 131, I.I. 3161.
  6. ^ Cfr. a p. 137 in AA. VV., Guida d'Italia della Consociazione Turistica Italiana. Dalmazia, Consociazione Turistica Italiana 1942.
  7. ^ treccani.it, http://www.treccani.it/enciclopedia/incoronata_(Enciclopedia-Italiana)/. URL consultato il 21 agosto 2016.
  8. ^ Marieni, p. 187.
  9. ^ a b Carta di cabottaggio del mare Adriatico, foglio VII, Milano, Istituto geografico militare, 1822-1824. URL consultato il 22 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2013).
  10. ^ a b G. Giani, Carta prospettiva delle Comuni censuarie della Dalmazia, foglio 6, 1839. Fondo Miscellanea cartografica catastale, Archivio di Stato di Trieste.
  11. ^ Vadori, p. 542.
  12. ^ Vadori, p. 543.
  13. ^ Vadori, p. 453.
  14. ^ Vadori, p. 620.
  15. ^ Vadori, p. 625.
  16. ^ a b c d (HR) Državni program [Programma Nazionale] (a cura di), Pregled, položaj i raspored malih, povremeno nastanjenih i nenastanjenih otoka i otočića [Analisi, posizione e schema di isolotti e piccole isole, periodicamente abitati e disabitati] (PDF), su razvoj.gov.hr, 2012, p. 23. URL consultato il 12 aprile 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]