Cosa resterà...

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cosa resterà…
album in studio
ArtistaRaf
Pubblicazione7 febbraio 1989
Dischi1
Tracce8
GenerePop
EtichettaCGD
NoteRistampato su CD nel catalogo Warner Music
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia[1]
(vendite: 200 000+)
Raf - cronologia
Album precedente
(1988)
Singoli
  1. ti pretendo
  2. cosa resterà degli anni 80

Cosa resterà… è il terzo album di Raf, pubblicato nel 1989, il secondo in lingua italiana dopo Svegliarsi un anno fa.

Comprende 8 canzoni, tra le quali Cosa resterà degli anni '80, che ne ha ispirato il titolo, presentata dallo stesso Raf al Festival di Sanremo di quell'anno, mentre E sia così nell'occasione era stata eseguita da Aleandro Baldi. Dall'album, che ha riscosso buoni risultati di vendita (incrementando notevolmente la popolarità dell'interprete), sono stati estratti tre singoli: il già citato Cosa resterà degli anni '80, Ti pretendo e La battaglia del sesso.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Ti pretendo – 4:23 (testo: Gianna Albini – musica: Giancarlo Bigazzi e Raf)
  2. Santi nel viavai – 4:57 (testo: Giuseppe Dati – musica: Raf)
  3. La battaglia del sesso (Batracomiomachia) – 4:28 (testo: Giuseppe Dati – musica: Raf)
  4. E gli altri dormono – 4:39 (testo: Giancarlo Bigazzi e Raf – musica: Raf e Gianna Albini)
  5. Cosa resterà degli anni '80 – 5:10 (testo: Giancarlo Bigazzi e Giuseppe Dati – musica: Giancarlo Bigazzi e Raf)
  6. Do I Need Your Love – 4:59 (testo: Giuseppe Dati – musica: Giancarlo Bigazzi e Raf)
  7. Fai – 4:48 (testo: Gianna Albini e Giuseppe Dati – musica: Tiberio Balatresi)
  8. E sia così – 4:46 (testo: Aleandro Baldi e Gianna Albini – musica: Aleandro Baldi)

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1989) Posizione
massima
Italia[2] 7

Classifiche di fine anno[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1989) Posizione
Italia[2] 26

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ITALY: TALENT CHALLENGES (PDF), su worldradiohistory.com, Billboard (Pag. 120). URL consultato il 27 dicembre 2020.
  2. ^ a b Classifica annuale 1989, in Hit Parade Italia. URL consultato il 29 agosto 2022.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica