Corona di Giorgio IV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giorgio IV e la sua corona.

La corona di Giorgio IV è una corona realizzata per il re Giorgio IV del Regno Unito e utilizzata durante la cerimonia di incoronazione del 1821.

Sia come principe di Galles che come reggente, Giorgio era stato una persona stravagante, con gusti artistici controversi. Quando divenne re, invece di avere una corona per l'incoronazione e una da usare normalmente, come per le cerimonie di apertura del parlamento, Giorgio decise di avere solamente una corona.

Tradizionalmente le corone dei sovrani inglesi sono decorate con gigli a simboleggiare la vecchia pretesa inglese sul trono di Francia. Giorgio IV del Regno Unito decise di abbandonare i gigli, sostituendoli con un cardo a simboleggiare la Scozia, una rosa a simboleggiare l'Inghilterra e un trifoglio a simboleggiare l'Irlanda. Tuttavia, il piano di eliminare il giglio per introdurre cardo, rosa e trifoglio è stato abbandonato dopo le contestazioni da parte del collegio dei araldi.

La corona di Giorgio IV era composta da quattro archetti, ciascuno unito al circolo da una croce di diamanti. Gli archetti si riunivano in un globo gemmato, in cima al quale era presente la croce. La corona, d'oro, aveva un telaio d'argento ed era stata progettata da Philip Liebart di Rundell. Conteneva inoltre 12.314 diamanti.

In seguito, su pressione sul governo, la corona è stata smontata e i gioielli venduti, lasciando vuoto lo scheletro della corona. Dopo essere stata abbandonata per 180 anni, la corona è stata nuovamente diamantata da De Beers ed è attualmente esposta nella Torre di Londra.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Regno Unito