Coro dell'Armata Rossa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Complesso Accademico di Canto e Ballo dell'Esercito Sovietico "A.V. Aleksandrov"
Complesso Accademico di Canto e Ballo dell'Esercito Russo "A.V. Aleksandrov"
Complesso Aleksandrov
Alexandrov Ensemble 15.jpg
Nazionalità Russia Russia
URSS URSS
Genere
Periodo di attività 1928 – oggi
Sito web
Alexandrov Ensemble Logo.png

Il Complesso Accademico di Canto e Ballo dell'Esercito Sovietico "A.V. Aleksandrov" (in russo: Дважды Краснознамённый академический ансамбль песни и пляски Советской Армии имени "А.В. Александрова"?, traslitterato: Dvaždy Krasnoznamënnyj akademičeskij ansambl' pesni i pljaski Sovetskoj Armii imeni "A.V. Aleksandrova"), comunemente noto come Coro dell'Armata Rossa, o Complesso Aleksandrov (Ансамбль Александрова), è il coro ufficiale delle Forze Armate Sovietiche.

Il complesso è composto da sole voci maschili, un'orchestra e un corpo di danza. I brani eseguiti comprendono canti popolari del folklore russo, inni ecclesiastici ortodossi (ad esempio Ave Maria), nonché canti patriottico-militari russi (come V put', Poljuško polje, Kalinka, Katjuša, l'addio della Slava e Svjaščennaja vojna). Dopo il collasso e la dissoluzione dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, il complesso ha cambiato denominazione in Complesso Accademico di Canto e Ballo dell'Esercito Russo "A.V. Aleksandrov" (in russo: Дважды Краснознамённый академический ансамбль песни и пляски Российской Армии имени "А.В. Александрова"?, traslitterato: Dvaždy Krasnoznamënnyj akademičeskij ansambl' pesni i pljaski Rossijskoj Armii imeni "A.V. Aleskandrova"), più noto come Coro dell'Esercito Russo, o Complesso Aleksandrov. Divenuto coro ufficiale delle Forze Armate Russe,[1] ha portato avanti la tradizione del vecchio complesso sovietico, continuando a esibirsi in patria e nel resto del mondo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Coro dell'Esercito Sovietico fu creato dal Club Centrale dell'Esercito a Mosca nel 1928; il suo primo nome fu I canti dell'Armata Rossa, inizialmente costituito da dodici soldati-cantanti, un suonatore di bayan, due ballerini ed un attore. La prima volta che si esibirono fu il 12 ottobre 1928 al Frunze Club sotto la direzione di Aleksander Vasilyevič Aleksandrov, un giovane professore di musica del conservatorio di Mosca, successivamente noto per aver composto l'inno dell'Unione Sovietica. Il programma, intitolato La 22ª Divisione "Krasnodar" in musica consisteva in alcune scenette musicali di vita militare, inclusi brani quali 1º Cavalleria dell'Esercito, l'Esercito speciale dell'estremo Oriente e Pesnija o Magnitostroi.

Il Coro dell'Armata Rossa in concerto nel 2006

Nel 1929 il coro visitò le terre orientali dell'URSS. intrattenendo le truppe che stavano lavorando alla Ferrovia dell'estremo Oriente. Questi spettacoli servivano a incoraggiare i soldati e a lavorare meglio, intanto il coro cresceva, nel 1933 i cantanti erano 300. Il Coro dell'Armata Rossa inoltre diventò famoso per grazie anche ai canti propagandistici sovietici che eseguiva, parteciparono al coro inoltre, in quegli anni, alcuni famosi compositori: V. Solovyov-Sedoi, A. Novikov, Matvey Blanter, e B. Mokrousov.

Nel 1936 il coro fu insignito dell'Ordine della Bandiera rossa. Negli anni trenta il Coro viaggiò per l'Unione Sovietica tenendo spettacoli dall'Artico al deserto del Tagikistan, il coro inoltre fece uno spettacolo all'esposizione dedicata all'arte e le tecnologie nella vita moderna avvenuto a Parigi nel 1937 dove vinse il premio come migliore coro in gara. Durante la Seconda guerra mondiale il Coro effettuò oltre 1.500 spettacoli per intrattenere i soldati che dovevano andare in battaglia, negli ospedali e negli aeroporti militari

Dopo la morte di Aleksandrov nel 1946, suo figlio Boris Aleksandrovič Aleksandrov prese il suo posto come direttore musicale del Coro. Fece intraprendere al coro un tour mondiale prima di ritirarsi totalmente nel 1987. Gli succedette Igor Agafonnikov lo stesso anno.Quest'ultimo si ritirò nel 1994 e gli succedette Viktor Fёdorov già Maestro Direttore del Coro dal 1986. Dal 2003 il direttore del coro è Vjačeslav Korobko.

Il concerto del Muro di Berlino[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991 il Coro dell'Armata Rossa partecipò al concerto di Roger Waters The Wall che celebrava la caduta del muro di Berlino. In quell'occasione il Coro eseguì una canzone contro la guerra: Bring the boys back home (Riporta i ragazzi a casa).

Helsinki[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1993 il Coro dell'Esercito Russo diventò oggetto della cultura pop grazie al suo spettacolo eseguito assieme alla banda finnica: Leningrad Cowboys a Helsinki dove diedero spettacolo nella Piazza del Senato davanti a 70.000 spettatori estasiati.

Sanremo[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 febbraio 2013 il Coro dell'Armata Rossa è ospite del Festival di Sanremo, dove accompagna Toto Cutugno sulle note de L'italiano.

L'incidente aereo del 2016[modifica | modifica wikitesto]

Il 25 dicembre 2016 un Tu-154 dell'esercito russo con 92 persone a bordo tra cui 60 membri del coro (compreso il direttore artistico Valery Khalilov) diretti verso la Siria per tenere una serie di concerti in occasione del Natale per le truppe russe di stanza nel paese precipitò nel Mar Nero pochi minuti dopo il decollo dall'aeroporto di Sochi: a bordo vi erano anche vari membri dello staff tecnico, nove giornalisti della televisione nazionale russa, il capo della polizia militare Vladimir Ivanovsky, il responsabile del dipartimento culturale del ministero della Difesa Anton Gubankov, l'attivista Elizaveta Glinka e otto membri dell'equipaggio. Tutte le persone a bordo perirono nella tragedia.[2][3]

Il Coro dell'Armata Rossa nel 2009

L'analisi delle scatole nere accertò che la causa dell'incidente non fu un errore del pilota, come inizialmente accertato[4] ma un malfunzionamento dei flap dell'aereo che non permise il raggiungimento della velocità sufficiente a mantenere il volo dopo il decollo e il consegente stallo del velivolo[5].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Ordine della Bandiera rossa - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Bandiera rossa
— 1936
Ordine della Bandiera rossa - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Bandiera rossa
Ordine della Stella Rossa - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Stella Rossa
— 1965

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN136084980 · ISNI: (EN0000 0001 1093 4833 · GND: (DE5106917-9 · BNF: (FRcb139066398 (data)
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica