Incidente del Tupolev Tu-154 russo del 2016

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Incidente del Tupolev Tu-154 del ministero della difesa della Federazione russa
Tupolev Tu-154B-2 (RA-85572) on final approach at Chkalovsky Airport.jpg
RA-85572, il velivolo coinvolto nello schianto, in atterraggio all'aeroporto di Chkalovsky nel maggio del 2016
Tipo di eventoIncidente
Data25 dicembre 2016
TipoAncora da accertare
LuogoMar Nero, circa a 1 km dalla costa di Soči, Russia
StatoRussia Russia
Coordinate43°25′30″N 39°50′13″E / 43.425°N 39.836944°E43.425; 39.836944Coordinate: 43°25′30″N 39°50′13″E / 43.425°N 39.836944°E43.425; 39.836944
Tipo di aeromobileTupolev Tu-154B-2
OperatoreAeronautica Militare della Federazione Russa
Numero di registrazioneRA-85572
PartenzaAeroporto di Chkalovsky
Scalo intermedioAeroporto di Soči-Adler
DestinazioneAeroporto Internazionale Basil al-Assad
Passeggeri84
Equipaggio8
Vittime92
Sopravvissuti0
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Russia europea
Incidente del Tupolev Tu-154 russo del 2016
voci di incidenti aerei presenti su Wikipedia

L'incidente del Tupolev Tu-154 russo del 2016 è stato un incidente aereo, accaduto il 25 dicembre 2016 nei pressi delle coste del mar Nero vicino a Soči (Russia), che ha coinvolto un Tupolev Tu-154 decollato dall'aeroporto di Soči-Adler e diretto alla base aerea di Khmeimim in Siria. Nello schianto hanno perso la vita tutti gli 84 passeggeri e gli 8 membri dell'equipaggio.

L'aereo[modifica | modifica wikitesto]

L'aeromobile coinvolto è stato un Tupolev 154B-2,[1][2] con marche RA-85572, serie 83A-572, operativo dal 1983,[3][4] con 6.689 ore di volo complessive accumulate.[1][5]

L'incidente[modifica | modifica wikitesto]

Il Tupolev è decollato alle 05:27 ora locale (02:27, 25 dicembre 2016 UTC) dalla città di Soči, in direzione della Siria.[2][6] Due minuti dopo il decollo, l'aereo si è schiantato nel mar Nero a circa 1,5 chilometri dalla costa. I resti sono stati trovati ad una profondità compresa tra i 50 e i 70 metri.[7][8] Tutte le 92 persone a bordo sono decedute nello schianto.[1]

I passeggeri e l'equipaggio[modifica | modifica wikitesto]

Dei 92 passeggeri e membri dell'equipaggio a bordo, 64 facevano parte del Coro dell'Armata Rossa, il coro ufficiale delle forze armate russe, compreso il direttore Valery Khalilov.[7] I membri dell'ensemble musicale erano in viaggio da Mosca alla base militare russa a Khmeimim vicino a Latakia, in Siria, a partecipare a feste di Capodanno.[9]

La lista passeggeri comprende anche l'operatrice umanitaria russa Elizaveta Glinka, il direttore del Dipartimento di Cultura del ministro della difesa della Federazione russa Anton Gubankov, sette soldati (oltre Khalilov), nove giornalisti e due funzionari civili.[10][11][12]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Accident description, Aviation Safety Network. URL consultato il 25 dicembre 2016.
  2. ^ a b Sputnik, Disappeared Russian TU-154 Aircraft Possibly Crashed in Mountains – Source, su sputniknews.com. URL consultato il 25 dicembre 2016.
  3. ^ Туполев Ту-154Б-2 [Tupolev Tu-154B-2], Russianplanes.net.
  4. ^ Gleb Fedorov, Monday declared day of mourning following Tu-154 crash near Sochi | Russia Beyond The Headlines, su rbth.com, 25 dicembre 2016. URL consultato il 25 dicembre 2016.
  5. ^ All 92 on Syria-bound Russian military jet killed in crash, including 60 from Red Army Choir, Reuters, 25 dicembre 2016.
  6. ^ Russian military plane with 91 on board crashes over Black Sea, itv.com.
  7. ^ a b Russian military plane crashes in Black Sea near Sochi, BBC News Online. URL consultato il 25 dicembre 2016.
  8. ^ Martin Farrer, Russian military plane missing in Black Sea with up to 100 on board, su theguardian,com, The Guardian. URL consultato il 25 dicembre 2016.
  9. ^ Russia focusing on pilot error or technical issues rather than terrorism in plane crash, The Washington Post, 26 dicembre 2016. URL consultato il 26 dicembre 2016.
  10. ^ "Dr. Liza" dies in Russian plane crash Archiviato il 26 dicembre 2016 in Internet Archive., Times Argus Online, accessdate: 25.12.2016
  11. ^ Putin declares national day of mourning over Russia military plane crash, in The Straits Times, 25 dicembre 2016. URL consultato il 25 dicembre 2016.
    «Other passengers named were the head of the military band, Valery Khalilov, and the head of the defence ministry’s department of culture, Anton Gubankov, said RT.».
  12. ^ Russian plane with military band crashes en route to Syria, Russia Today. URL consultato il 25 dicembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]