Commandos: Quando il dovere chiama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Commandos: Quando il dovere chiama
videogioco
Commandos quando il dovere chiama.png
Uno screen del gioco
Titolo originaleCommandos: Beyond the Call of Duty
PiattaformaMicrosoft Windows
Data di pubblicazione1999
GenereStrategia in tempo reale
TemaGuerra
SviluppoPyro Studios
PubblicazioneEidos Interactive
SerieCommandos
Modalità di giocoGiocatore singolo, multiplayer
Periferiche di inputTastiera, mouse
SupportoCD-ROM
Fascia di etàESRB: T

Commandos: Quando il dovere chiama (Commandos: Beyond the Call of Duty) è una espansione stand-alone di Commandos: Dietro le linee nemiche, sviluppata da Pyro Studios e pubblicata da Eidos Interactive.

Differenze con il precedente capitolo[modifica | modifica wikitesto]

Rispetto al suo predecessore, è composto da sole 8 missioni e aggiunge alcune nuove caratteristiche, tra cui la possibilità di tenere sotto tiro i nemici per costringerli a distrarre altri soldati, lanciare sassi o sigarette per distrarre i nemici, o far svenire i nemici per catturarli. Nell'ultima missione, è inoltre presente un nuovo personaggio, Natasha Van der Zand, membro della resistenza olandese, con capacità simili a quelle della spia. Tale avvenente personaggio diverrà un membro ufficiale del gruppo nel titolo seguente (Commandos 2: Men of Courage), ma come Natasha Nikochevski, una ragazza di Kiev con spiccate doti da cecchino.

I personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Jack O'Hara, "Butcher": berretto verde
  • Sir Francis T. Woolridge, "Duke": cecchino
  • James Blackwood, "Fins": marine
  • Thomas Hancock, "Fireman": geniere
  • Samuel Brooklyn: pilota
  • Rene Duchamp, "Frenchy": spia
  • Natasha Van der Zand, "Lips": contatto della resistenza olandese

Missioni[modifica | modifica wikitesto]

Tra parentesi la posizione geografica degli scenari.

  1. Luce Morente (isola di Guersney, nel Canale della Manica)
  2. Giungla d'asfalto (presso uno zoo di Belgrado)
  3. Caduto dal cielo (isola di Creta, nel Mar Egeo)
  4. Il martello di Thor (stazione ferroviaria a Bonn, in Germania)
  5. Indovina chi viene a cena? (presso la Wolfsschanze, la Tana del Lupo, nell'odierna Polonia)
  6. Il nido dell'aquila (in un aeroporto tedesco)
  7. La grande fuga (Stalag 13, una prigione nazista)
  8. Amicizie pericolose (città dei Paesi Bassi)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi