Commandos: Dietro le linee nemiche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Commandos: Dietro le linee nemiche
videogioco
Commandos dietro le linee nemiche.JPG
L'ultima missione del gioco "Operazione Valhalla"
Titolo originaleCommandos: Behind Enemy Lines
PiattaformaMicrosoft Windows
Data di pubblicazione31 luglio 1998
GenereStrategia in tempo reale, stealth
TemaSeconda guerra mondiale
SviluppoPyro Studios
PubblicazioneEidos Interactive
SerieCommandos
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputMouse, tastiera
SupportoCD-ROM
Requisiti di sistemaWindows 95/98

Pentium 120 MHz
16MB Ram
Scheda Video 1 MB

150 MB su disco fisso

Commandos: Dietro le linee nemiche (Commandos: Behind Enemy Lines) è il primo episodio di una serie di videogiochi di tipo strategico in tempo reale/stealth, sviluppato da Pyro Studios e pubblicato da Eidos Interactive. La serie, chiamata Commandos, è ambientata durante la seconda guerra mondiale, e prevede l'utilizzo di un piccolo gruppo di soldati, i cosiddetti commando, ognuno dei quali è specializzato in particolari tattiche di guerra.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è strutturato in venti missioni, dove viene utilizzato un piccolo gruppo di soldati (variabile per composizione a seconda della missione) per raggiungere degli obiettivi, come sabotare delle strutture o liberare dei prigionieri.

Commandos può essere visto come il punto d'incontro fra il genere di strategico in tempo reale per l'utilizzo di varie unità dotate di abilità differenti, e fra quello stealth dove, solitamente, si utilizza un solo personaggio. Le missioni sono generalmente strutturate in maniera aperta, cioè è possibile risolvere in più modi a seconda dei personaggi che si utilizzano, delle loro tecniche e dello stile del giocatore stesso.

I personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Berretto verde (Jack O'Hara, "Butcher"): è probabilmente il soldato più utilizzato durante il gioco: è in grado di spostare oggetti pesanti (i barili di esplosivo, per esempio) oltre che i corpi dei soldati uccisi; può arrampicarsi sulle pareti, e mimetizzarsi sotto la neve o la sabbia grazie ad una pala. Possiede un coltello e una pistola, oltre a un apparecchio radio in grado di distrarre i soldati. È anche il più resistente ai proiettili nemici.
  • Cecchino (Sir Francis T. Woolridge, "Duke"): possiede un fucile di precisione nello zaino, molto utile per eliminare i nemici altrimenti irraggiungibili ma dotato di uno scarso numero di munizioni. Come il pilota possiede un kit di pronto soccorso.
  • Marine (James Blackwood, "Fins"): ha la capacità di immergersi in acqua con l'equipaggiamento da sommozzatore, in modo da muoversi senza essere visto. Può guidare i gommoni e le barche, inoltre possiede un coltello e uno spara arpioni.
  • Geniere (Thomas Hancock, "Fireman"): può maneggiare le cariche esplosive (che di solito sono necessarie a distruggere edifici) e le granate. Può piazzare una trappola che uccide i soldati nemici al passaggio; inoltre può tagliare il filo spinato grazie a delle cesoie.
  • Pilota (Samuel Brooklyn): può guidare camion, automobili, carri armati e utilizzare le postazioni con mitragliatrici fisse. Possiede un mitra e un kit di pronto soccorso nello zaino.
  • Spia (Rene Duchamp, "Frenchy"): può camuffarsi da nazista e distrarre i soldati nemici; può anche ucciderli istantaneamente grazie a del veleno contenuto in una siringa, ma se scoperto perde il travestimento che può indossare di nuovo se non è sotto osservazione nemica. Come il berretto verde anche la spia può trasportare i corpi dei soldati uccisi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi