City Hunter - Il film

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
City Hunter - Il film
City Hunter film.jpg
Titolo originale Sing si lip yan
Lingua originale cinese
Paese di produzione Hong Kong
Anno 1993
Genere azione
Regia Wong Jing
Sceneggiatura Wong Jing
Casa di produzione Golden Harvest
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

City Hunter - Il film (Sing si lip yan) è un film cinese diretto da Wong Jing e interpretato da Jackie Chan, che traspone sul grande schermo le avventure del famoso manga di Tsukasa Hojo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il detective privato Ryo Saeba e la sua assistente Kaori Makimura sono incaricati di ritrovare Kiyoko, la figlia di un ricco magnate dell'editoria, scappata di casa quando il padre le ha annunciato di volersi risposare; la ragazza, per nascondersi da Ryo, si rifugia in una boutique dove un cliente ci prova con lei; Kiyoko ne approfitta e gli sottrae i vestiti, dentro i quali c'è il biglietto per una crociera sulla nave Fuji Maru, e decide di salire a bordo.

Ryo la rintraccia e si imbarca clandestinamente, ignaro che a bordo ci sono anche Kaori con un nuovo (ed inetto) collega, la bella poliziotta Saeko Nogami con una collega, un abile giocatore d'azzardo capace di usare le carte come armi da lancio, e un gruppo di spietati terroristi dalle diverse nazionalità, comandati dal colonnello McDougal, un ex militare americano che ora lavora come bandito ma su larga scala. Il commando sequestra la nave e sceglie tra gli ostaggi i più ricchi per chiedere un riscatto; Ryo, che intanto ha dovuto evitare le guardie di sicurezza di bordo tentanto inutilmente di rimediare del cibo, dovrà allearsi con Kaori, Saeko e il giocatore per sbarazzarsi dei terroristi tra mille gag e difficoltà; alla fine, quando una squadra d'assalto della polizia riprende il controllo della nave, Ryo sviene per la fame tra le braccia di Kiyoko.

Giorni dopo, il padre della ragazza vorrebbe combinare un matrimonio tra Ryo e Kiyoko, cosa che manda Kaori (intenta ad ascoltare dal telefono della segretaria) su tutte le furie; Ryo però rifiuta, sostenendo di non volersi legare ad una sola donna, perché gli piacciono tutte; poi corre dietro a Kaori per calmarla, ma viene interrotto da Saeko che lo stuzzica, e quando fa il cascamorto Kaori reagisce con la solita martellata.

Distribuzione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2007 è uscito anche in lingua italiana per distribuzione DNC.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Quando arriva la banda di Donald e l'ufficiale viene ucciso nella sparatoria, Ryo scappa nel cinema e viene mostrato uno spezzone de L'ultimo combattimento di Chen, in cui Billy Lo affronta il gigante Hakim. Per battere i due avversari (due afroamericani molto alti), Ryo interpreta Bruce Lee copiando le tecniche del film. Curiosamente, quando era giovanissimo e sconosciuto Jackie Chan fece una piccola apparizione in I 3 dell'operazione Drago; è una delle guardie che Bruce Lee sconfigge nel livello sotterraneo dell'isola.
  • Una scena del film consiste in una divertente parodia del videogioco Street Fighter, con l'apparizione di alcuni personaggi del gioco interpretati da Jackie Chan e dai suoi assistenti. Peraltro, sullo sfondo di questa scena, nel luogo in cui si svolge il combattimento, appaiono le sagome di Zangief, Chun Li e altri sulla parete. Nell'ordine, i lottatori interpretati sono: Ken, Honda, Guile, Dhalsim, Chun Li.
  • Uno dei villain principali del film è interpretato dall'attore Gary Daniels, all'epoca tra le più popolari star non asiatiche di Hong Kong; all'incirca nello stesso periodo, Daniels fu il protagonista di un altro film tratto da un manga, Fist of North Star, tratto da Ken il guerriero.
  • Il capo dei terroristi utilizza una pistola automatica a canna lunga, che somiglia ad una mitraglietta; la pistola, etichettata come Beretta 93R "Auto-9", è una versione personalizzata della Beretta 93R, con la canna allungata e l'aggiunta di parti prostetiche; fu costruita per il film Robocop, e veniva usata dal protagonista.[1]. Saeko ne ha una copia nella valigia dove tiene le sue armi. Nel finale, Ryo spara all'arma più volte con la sua e la fa volare in aria, distruggendo il grilletto; una scena simile accade in Robocop 3.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema