Ci vorrebbe un amico/Notte prima degli esami

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ci vorrebbe un amico)
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Notte prima degli esami (disambigua).
Ci vorrebbe un amico / Notte prima degli esami
Artista Antonello Venditti
Tipo album Singolo
Pubblicazione marzo 1984
Album di provenienza Cuore
Dischi 1
Tracce 2
Genere Musica d'autore
Etichetta Heinz Music, HNZ NP 2792
Produttore Alessandro Colombini
Registrazione studio
Formati 45 giri
Antonello Venditti - cronologia
Singolo precedente
(1983)
Singolo successivo

"Ci vorrebbe un amico"/"Notte prima degli esami" è un singolo del cantautore italiano Antonello Venditti, pubblicato in formato 45 giri nel 1984.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Ci vorrebbe un amico[modifica | modifica wikitesto]

Scritto da Venditti nel 1983, dopo essere stato lasciato dall'allora sua compagna Simona Izzo (moglie dal 1975 al 1978) a favore di Maurizio Costanzo, il brano contiene anche un preciso riferimento al conduttore. “Il resto è vita” era infatti la frase con la quale il popolare anchorman era allora solito chiudere tutte le puntate del suo programma televisivo. L'autore sostituì, per questioni di opportunità, in alcuni passaggi il verso incriminato con “comunque sia finita”[1].

Il brano conquistò subito il favore del pubblico. Era contenuto nell'album Cuore che vinse la Vela d'Oro come disco più venduto dell'anno 1984.

Nella canzone viene citato il poeta Dante Alighieri (nei versi “Amor che a nullo amato amore, amore mio perdona”, parafrasi di due versi del V canto dell'Inferno).

Il brano è stato inserito in diverse raccolte dello stesso Venditti:

Nella canzone "Centocittà", tratta dal citato album omonimo, Venditti cita questa canzone nei versi “Io che cercavo un amico guarda quanti ne ho”, mentre Roberto Vecchioni diede una risposta a Venditti nella canzone "Livingstone" (tratta dall'album Bei tempi del 1985, nei versi “Ci vorrebbe una donna per dimenticare un amico”.

Il cantante-showman Fiorello nel 1992 ne ha fatto una cover, inserita nel suo album Nuovamente falso.

Notte prima degli esami[modifica | modifica wikitesto]

La canzone ripercorre le vicende di una notte d'estate. I "quattro ragazzi" che vengono citati all'inizio del brano (che sono Venditti, Lo Cascio, De Gregori e Bassignano, all'epoca cantavano al Folkstudio) probabilmente hanno suonato in qualche club, e ora stanno uscendo e portandosi via gli strumenti (non vi è un significato metaforico, Venditti ha infatti raccontato più di una volta di com'era facile per gli altri portarsi via le chitarre a fine concerto, mentre lui doveva caricarsi il pianoforte, spesso aiutato da De Gregori e da Lo Cascio, letteralmente sulle spalle). "La vita non li spezza", si capisce chiaramente che loro inseguono un sogno (i pini di Roma, che "non si spezzano", sono quelli dell'opera di Respighi). Parlano di banalità, del fatto che le segretarie 'arrampicatrici' si fanno sposare dagli avvocati, e di qualcosa di più serio (le 'bombe delle sei', in riferimento agli scoppi di esplosivo del 69, all'altare della patria). La scena si sposta poi su due ragazzi, che si incontrano la notte prima della maturità. Non si vedono da una settimana, lei ha 'sfidato' suo padre e suo fratello (di cui racconta al suo ragazzo che, nella confusione e nell'emozione delle due situazioni, gli sembrano Dante e Ariosto) per incontrarlo. E mentre i due ragazzi fanno l'amore (non fermare ti prego | le mie mani | sulle tue cosce tese | chiuse come le chiese | quando ti vuoi confessare) Roma vive la sua vita notturna: suoni di sirene, ambulanze e polizia, e probabilmente qualcuno ha perso la vita (forse qualcuno te lo sei portato via), le mamme e i papà si svegliano per i neonati, le nonne insonni vegliano alle finestre, gli attori giovani si svegliano presto per fare la fila a Cinecittà per i provini, ci sono i Mondiali di calcio (è fine giugno, tempo della maturità), le pizze e i calzoni si sono raffreddati, sono rimasti a casa perché dopo la partita la gente è uscita a festeggiare "le coppe e i campioni". Il ragazzo è tornato a casa, ora si è accorto che il giorno dopo ci sono gli esami, piange e prega, mentre gli aerei volano "tra New York e Mosca" (solo volando si poteva oltrepassare la Cortina di ferro, in tempi della Guerra fredda), e non riesce a non pensare a Claudia, la sua ragazza. Altro cambio di situazione, il Venditti ormai adulto e cantautore di successo, guarda le luci accendersi sul palco, sul finire del brano.

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A

  • Ci vorrebbe un amico - 4:04

Lato B

  • Notte prima degli esami - 4:49

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

La pagina della Discoteca di Stato sul 45 giri

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica