Fulminacci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Fulminacci
Fulminacci intervistato durante la partecipazione al Festival di Sanremo 2021
NazionalitàBandiera dell'Italia Italia
GenereIndie pop
Pop acustico
Underground hip hop
Periodo di attività musicale2019 – in attività
EtichettaMaciste Dischi, Artist First
Album pubblicati3
Studio3

Fulminacci, pseudonimo di Filippo Uttinacci (Roma, 12 settembre 1997), è un cantautore italiano, vincitore della Targa Tenco come miglior Opera Prima[1] e del Premio MEI come miglior giovane dell'anno[2][3].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

2019 - 2020: Il debutto e La vita veramente[modifica | modifica wikitesto]

A inizio gennaio 2019 pubblica i singoli Borghese in borghese[4] e il 15 febbraio La vita veramente, che anticipano l'uscita dell'omonimo album.

Il 9 aprile 2019 pubblica il suo primo album in studio intitolato La vita veramente, prodotto da Federico Nardelli e Giordano Colombo per l'etichetta Maciste Dischi, seguito da un tour nazionale[5][6] da aprile a dicembre.[7][8] Il disco viene inserito tra i quindici migliori album italiani del 2019 secondo il quotidiano la Repubblica.[9]

Il 1º maggio partecipa al concerto di piazza San Giovanni a Roma;[10] a fine maggio partecipa al Mi Ami Festival.[11]

A giugno si esibisce a Bologna al Biografilm Festival.[12]

Il 26 giugno 2019 pubblica il video musicale del brano Resistenza,[13] prendendo poi parte al MIND Festival,[14] al Goa-Boa Festival[15] e al Flowers Festival di Torino, quest'ultimo insieme a La Rappresentante di Lista e Motta.[16]

Il 3 settembre esce il videoclip di Tommaso[17] e partecipa al Poplar festival insieme a Franco126 e Giorgio Poi.[18]

L'11 ottobre 2019 partecipa al programma televisivo Le Iene.[19] A novembre 2019 pubblica il singolo Le ruote, i motori!,[20] partecipando al programma televisivo Viva RaiPlay![21] e a Una storia da cantare, dove si esibisce cantando una cover di Sì, viaggiare di Lucio Battisti.[22] A dicembre 2019 vince il premio Rockol Awards 2019 come artista dell'anno.[23] Il 6 dicembre pubblica una riedizione in vinile de La vita veramente, in cui viene incluso il singolo inedito San Giovanni.[24]

A fine 2019 all'Ex Dogana di Roma, si esibisce all'evento organizzato dalla Maciste Dischi in cui partecipano tutti i cantanti dell'etichetta tra cui Canova, Dente, Galeffi, Gazzelle, MOX e Siberia.[25]

A gennaio 2020 nell'ambito dei Top2019 organizzato dal Forum del giornalismo musicale, il suo album viene premiato come miglior opera prima.[26][27] Il 10 marzo 2020 pubblica su YouTube la demo del brano La fine della guerra. Il 1º maggio partecipa nuovamente al classico concertone, a causa della pandemia di COVID-19 si esibisce in diretta streaming dal palco della Sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica di Roma.[28]

2020 - 2022: Partecipazione a Sanremo 2021 e Tante care cose[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 settembre 2020 pubblica Canguro, singolo che anticipa il nuovo progetto musicale.[29]

Il 4 dicembre 2020 pubblica il singolo Un fatto tuo personale.

Il 17 dicembre 2020 viene annunciato a Sanremo Giovani 2020 il suo debutto al Festival di Sanremo 2021 nella sezione "Campioni" con il brano Santa Marinella, che si classifica in sedicesima posizione alla fine della competizione canora.[30] Il successivo 12 marzo viene pubblicato il suo secondo album in studio Tante care cose che viene presentato nel tour estivo 2021 Tante care cose Tour, annunciato a fine maggio 2021.[31]. Il 10 marzo 2022 il disco viene ripubblicato con il titolo Tante care cose e altri successi e contiene 4 inediti: Brutte compagnie, Chitarre blu, Sembra quasi e Aglio e olio con Willie Peyote.

2023-presente: Infinito +1[modifica | modifica wikitesto]

L'11 gennaio 2023 pubblica il singolo Tutto inutile, il cui videoclip viene pubblicato il 18 successivo. Il 23 maggio seguente è stato pubblicato il singolo Simile, prodotto da okgiorgio, mentre tre giorni dopo è la volta di Ragù, sempre prodotto da okgiorgio. Il 15 settembre 2023 pubblica il singolo Filippo Leroy.[32], tutti questi singoli fanno parte del suo terzo album in studio Infinito +1; nell'album sono presenti 2 featuring, ovvero i Pinguini Tattici Nucleari e Giovanni Truppi. Il 12 gennaio 2024 nell'album viene incluso anche il singolo +1.

Nei mesi antecedenti, partecipa ai singoli Intro X del cantante Daniele Silvestri, per poi fare un'altra collaborazione nel suo nuovo album, Disco X, nel singolo L'uomo nello specchio, e Milioni di Gazzelle.

Il 9 febbraio 2024 partecipa come ospite al 74° Festival di Sanremo, cantando insieme a Gazzelle, in gara al Festival, Notte prima degli esami durante la serata delle cover.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Come artista principale
Come artista ospite

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2021 – Samuel feat. Fulminacci – Felicità (in Brigata bianca)
  • 2021 – Vipra feat. Fulminacci – Cancella file (in Simpatico, solare, in cerca di amicizie)
  • 2023 – Dente feat. Fulminacci, Giorgio Poi, Colapesce, VV, Ditonellapiaga, Dimartino – Il mondo con gli occhi (in Hotel Souvenir)
  • 2023 – Giuse The Lizia feat. Fulminacci – Ricomincio da tre (in Crush)
  • 2023 – Gazzelle feat. Fulminacci – Milioni (in Dentro)
  • 2024 – Mace feat. Fabri Fibra, Fulminacci, Vins – Mai Più (in Maya)

Autore per altri artisti[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Leonardo Gabriele Stenta, Premio Tenco 2019: i vincitori, su OndaRock, 1º luglio 2019.
  2. ^ a b Il miglior giovane indipendente dell’anno Fulminacci, Premiato al MEI, torna in tour!, su MEI - Meeting degli Indipendenti, 7 ottobre 2019. URL consultato il 26 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2020).
  3. ^ a b Chiara Lauretani, Fulminacci: come chitarra e voce possono funzionare ancora, su Rockit, 23 luglio 2019.
  4. ^ Fulminacci canta la sua opinione cosicché si diffonda, su Rolling Stone Italia, 9 gennaio 2019. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  5. ^ Fulminacci Videointervista: “Nell'album parlo della vita, veramente!”, su All Music Italia, 9 aprile 2019. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  6. ^ “La vita veramente” di Fulminacci, su XL Repubblica.it. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  7. ^ Fulminacci sarà in tour in tutta Italia per presentare il suo primo album "La vita veramente", su News Mtv Italia, 22 maggio 2019. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  8. ^ 13 September 2019, Fulminacci torna in tour a dicembre: le date dei concerti, su News Mtv Italia, 13 settembre 2019. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  9. ^ I migliori 15 dischi italiani del 2019, da Capossela a Coez, su la Repubblica, 31 dicembre 2019. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  10. ^ Concerto del Primo Maggio 2019, la scaletta | Sky TG24 | Sky TG24, su tg24.sky.it. URL consultato il 2 gennaio 2020.
  11. ^ Diego Odello, Mi Ami Festival 2019, su Altro Spettacolo, 6 maggio 2019. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  12. ^ Fulminacci, su Biografilm Festival.
  13. ^ Fulminacci: un'estate al massimo tra “Resistenza”, Tour e Targa Tenco, su All Music Italia, 1º luglio 2019. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  14. ^ Al via il Mind Festival con il concerto di Fulminacci, su Cronache Maceratesi, 22 luglio 2019. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  15. ^ A Goa-Boa 2019 Fulminacci veramente!, su GOA~BOA FESTIVAL, 9 febbraio 2019. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  16. ^ Motta al Flowers Festival dove si ascoltano anche Fulminatti e i Rappresentanti di Lista, su La Stampa, 10 luglio 2019. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  17. ^ Fulminacci Tommaso: un intreccio d'amore adolescenziale nel nuovo brano, su All Music Italia, 8 settembre 2019. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  18. ^ Poplar Festival: sabato 21 alle Albere anche Franco126, Giorgio Poi e Fulminacci, su L'Adige, 21 settembre 2019.
  19. ^ Fulminacci: le canzoni, i pochi follower e la dipendenza dalla musica, su Le Iene. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  20. ^ Fulminacci - Le Ruote, I Motori! (Radio Date: 08-11-2019), su EarOne. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  21. ^ Fulminacci: “Sanremo? Mi piacerebbe tantissimo andarci”, su Adnkronos. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  22. ^ Una storia da cantare, su RAI Ufficio Stampa. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  23. ^ Rockol Award 2019 per l'artista dell'anno, su Rockol, Rockol com s.r.l. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  24. ^ Fulminacci: fuori il singolo “San Giovanni” e il vinile di “La Vita Veramente”, su All Music Italia, 3 dicembre 2019. URL consultato il 28 gennaio 2020.
  25. ^ Maciste Dischi, la festa a Roma, su XL Repubblica.it. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  26. ^ Margherita Ventura, Musica Italiana. Capossela e Fulminacci vincono il Top2019, referendum sui migliori dischi del Forum del Giornalismo Musicale, su OA Plus, 28 gennaio 2020.
  27. ^ Giada Lo Porto, "Diventeremo adulti" di Giulia Mei, tra i 5 album d'esordio più belli del 2019, su la Repubblica, 28 gennaio 2020.
  28. ^ https://www.radiomusik.it/concerto-primo-maggio-2020-fulminacci-video/
  29. ^ Simone Zani, Fulminacci: l'atteso ritorno è con il singolo "Canguro", in arrivo il 9 settembre, su All Music Italia, 3 settembre 2020. URL consultato il 9 novembre 2020.
  30. ^ Fulminacci: ecco il video di "Santa Marinella" e... "Tante care cose", su Radio Italia, 11 marzo 2021. URL consultato l'11 marzo 2021.
  31. ^ Adriana Santovito, Fulminacci: fuori il 12 marzo "Tante care cose", il suo secondo album, su Inside Music, 4 marzo 2021. URL consultato l'11 marzo 2021.
  32. ^ Lorenza Ferraro, Fulminacci annuncia l'uscita del nuovo singolo "Filippo Leroy" e le prime date del tour, su All Music Italia, 13 settembre 2023. URL consultato il 14 settembre 2023.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 9384 5378