Cattedrale di Valencia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cattedrale di Valencia
Seu plaçareina.jpg
La cattedrale di Valencia
Stato Spagna Spagna
Comunità autonoma Flag of the Valencian Community (2x3).svg Comunità Valenzana
Località Valencia
Religione Cattolica
Titolare Maria Assunta
Diocesi Arcidiocesi di Valencia
Consacrazione 1238
Architetto Andreu Julià
Stile architettonico Gotico valenzano

Coordinate: 39°28′33″N 0°22′30″W / 39.475833°N 0.375°W39.475833; -0.375

La cattedrale di Valencia, dedicata all'Assunzione di Maria è la cattedrale metropolitana sede dell'arcidiocesi di Valencia e dal 1886 è anche basilica minore.[1] Venne dedicata, secondo la tradizione del XIII secolo, all'assunzione di Maria per volere di Giacomo I.

La cattedrale venne consacrata nel 1238 dal primo vescovo di Valencia dopo la Reconquista e venne costruita sull'antica moschea di Balansiya, che a sua volta era stata costruita sul sito in cui sorgeva l'antica cattedrale visigota. Fu costruita in stile gotico valenzano. Al suo interno si trova la Cappella del Santo Calice, che si pensa usato da Cristo nell'Ultima Cena.[2]

Sul muro della Cappella del Santo Calice si trovano due grandi spezzoni, rispettivamente di 59 e 70 metri di lunghezza, delle catene che sbarravano il porto di Marsiglia e che furono rotte e asportate come trofeo il 19 novembre 1423 dalla galera comandata da Romeu de Corbera, nel corso del sacco di Marsiglia, condotto dalle navi di Alfonso V d'Aragona.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Sito GCatholic.org
  2. ^ (ES) Beltrán Antonio, El Santo Cáliz de la Catedral de Valencia, Valencia, Nacher, 2ª edición, 1984.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN153638989 · LCCN: (ENn83013606 · GND: (DE4578352-4 · BNF: (FRcb151222443 (data) · BAV: ADV12069879