Gotico valenzano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dettaglio di la Lonja de la Seda.
Basílica de Santa María de Alicante
Facciata della Cattedrale di Segorbe.
Manica del chiostro del Monastero di San Girolamo di Cotalba, architettura gotico-mudéjar con la scala gotica in fondo.

Lo stile gotico valenzano è uno stile di arte, con le proprie caratteristiche che si è verificato nel Regno di Valencia, tra il 13 e il 15. È particolare e proprio sviluppo dell'arte gotica, che ha lasciato loro influenza nell'architettura dei suoi monumenti religiosi ed edifici, sia in pittura e la scultura valenzana.

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

I più importanti architetti del gotico valenzano sono: Pere Compte, Francesc Baldomar, Pere Balaguer, Andreu Julià, etc.

Architettura religiosa[modifica | modifica wikitesto]

Il gotico valenzano era usuale e comune in tutto il Regno di Valencia, essendo molto numerosi esempi di architettura gotica religiosa valenzana.

Provincia di Alicante

Provincia di Castellón

Provincia di Valencia

Architettura civile[modifica | modifica wikitesto]

Durante il XV secolo il gotico valenzano abbondantemente è stato utilizzato con laurea specialistica in architettura civile, il cui esempio più universale è la Lonja de la Seda (1482-1498), dichiarata patrimonio dell'umanità dall'Unesco. Suo autore fu l'architetto Pere Compte.

I punti salienti nell'ambito dell'architettura civile gotica valenzana sono numerose.

Provincia di Valencia

Architetti Importanti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]