Casal de' Pazzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il casale che ha dato il nome a questo quartiere, vedi Casal de' Pazzi (architettura).
Casal de' Pazzi
StatoItalia Italia
RegioneLazio Lazio
ProvinciaRoma Roma
CittàRoma-Stemma.png Roma Capitale
CircoscrizioneMunicipio Roma IV
Data istituzione29-30 luglio 1977[1]
Codice5H
Superficie4,97 km²
Abitanti27 206 ab.[2] (2015)
Densità5 474,04 ab./km²

Coordinate: 41°55′43.04″N 12°34′05.79″E / 41.928623°N 12.568274°E41.928623; 12.568274

Casal de' Pazzi è la zona urbanistica 5H del Municipio Roma IV (ex Municipio Roma V) di Roma Capitale. Si estende sul quartiere Q. XXIX Ponte Mammolo.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La zona confina:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Deve il suo nome al casale che fu restaurato dalla famiglia fiorentina dei Pazzi nel XV secolo.

Presso la zona del parco regionale urbano di Aguzzano vi era il fondo di Aguzzano (che pare dare il nome al parco) della gens Acutia.[3] In epoca rinascimentale la tenuta ai due lati di via Nomentana è di proprietà dei Cecchini.[4]

L'edilizia intorno al casale sorse tra la seconda metà degli anni settanta e i primi anni ottanta ed è composta da edifici in stile moderno.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Oggi sede generalizia dei Canonici regolari della Santa Croce.[5]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Spirale della storia della Terra, murale di Blu a Roma, via Palombini, zona Casal de' Pazzi, Ponte Mammolo. Fu ispirato dal ritrovamento del deposito del pleistocene.
  • Deposito pleistocenico di Casal de' Pazzi, su via Ciciliano all'incrocio con via Egidio Galbani.
In un sito della zona presso l'Aniene sono stati ritrovati ossa di animali preistorici e resti di industria litica.[7]
  • Torraccio della Cecchina, al chilometro 9,200 di via Nomentana.[4]
  • Resti del ponte della Cecchina. Trattasi di blocchi di pietra del ponte di via Nomentana sul fosso della Cecchina. Il ponte fu distrutto nel 1963 per realizzare la fogna collettore sotto l'odierna via Arturo Graf. I blocchi sono siti all'incrocio di viale Kant con via Nomentana sul lato di Parco Marchi.[8]
  • Villa romana di via Michelangelo Tilli. In via Tilli vi è una villa romana in opera quadrata in tufo con una cisterna di età tardo repubblicana.[9]
  • Villa romana della metà del I secolo a.C.. La villa, venuta alla luce nel 1982, è sita presso il Casale Nuovo di Aguzzano.[10]
  • Ruderi archeologici presso il Casale Vecchio di Aguzzano. L'impianto è in calcestruzzo e selce con impronte di blocchi in opera quadrata.[5]
  • Villa romana in via Diego Fabbri. La villa si trova in cima ad una collina. Consta di vari ambienti tra cui: terme, locali residenziali, rustici e di servizio. Dei lavori di ristrutturazione proseguono fino al V secolo d.C.[11]

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Terreno molto vario, con viali di pini, boschetti, prati, vie asfaltate e sterrate, dislivelli. Raggiungendo piazza Hegel, piazza sita lungo il suddetto viale Carlo Marx, si accede direttamente al parco di Aguzzano.

Musei[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Metropolitana di Roma B.svg È raggiungibile dalle stazioni Ponte Mammolo e Rebibbia.
Metropolitana di Roma B1.svg È raggiungibile dalla stazione Conca d'Oro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Delibera consiliare n. 2983 del 29-30 luglio 1977.
  2. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe al 31 dicembre 2015 per zone urbanistiche.
  3. ^ RomaNatura, P.R.U. Aguzzano.
  4. ^ a b Torraccio della Cecchina Mausoleo.
  5. ^ a b Casale Vecchio di Aguzzano.
  6. ^ a b Casale Nuovo di Aguzzano.
  7. ^ Museo di Casal de' Pazzi.
  8. ^ Resti del ponte della Cecchina.
  9. ^ Villa romana M. Tilli.
  10. ^ Villa romana metà I secolo a.C.
  11. ^ La borgata di Ponte Mammolo. (vedi sezione Le ville romane)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Roma Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma