Cartello di Guadalajara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cartello di Guadalajara
Area di origineMessico
Aree di influenzaMessico, Stati Uniti meridionali
Periodo1980 - 1989
Alleaticartelli colombiani

Il Cartello di Guadalajara è stato un cartello criminale messicano creato, negli anni ottanta, da Miguel Ángel Félix Gallardo, Ernesto Fonseca Carrillo (zio di Amado Carrillo Fuentes, futuro leader del Cartello di Juárez) e Rafael Caro Quintero, con lo scopo di introdurre eroina e marijuana negli Stati Uniti. Divenne il primo gruppo criminale messicano a lavorare con i Cartelli colombiani. Il sodalizio fu reso possibile quando, nel 1984, il narcotrafficante honduregno Juan Matta-Ballesteros presentò José Gonzalo Rodríguez Gacha, uno dei capi del Cartello di Medellín, a Félix Gallardo.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Julie Marie Bunck e Michael Ross Fowler, Bribes, Bullets, and Intimidation: Drug Trafficking and the Law in Central America.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]