Osiel Cárdenas Guillén

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Osiel Cárdenas Guillén (a sinistra)

Osiel Cárdenas Guillén (Matamoros, 18 maggio 1967) è un criminale messicano, ex capo del cartello del Golfo e dei Los Zetas.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Matamoros, Tamaulipas dove svolse il lavoro di meccanico, entrò nel cartello del Golfo aiutando il capo di allora Juan García Ábrego, quando egli fu arrestato nel 1996. Osiel Cárdenas alla fine prese il comando uccidendo il suo amico e rivale Salvador Gómez e guadagnandosi il soprannome di "El Mata Amigos" (l'ammazza-amici).

Nel 1997 recluta oltre 30 disertori del gruppo delle forze speciali messicane GAFE per difendersi dai cartelli rivali e per formare il braccio armato del cartello, chiamato poi Los Zetas. Dopo una sparatoria con l'esercito messicano nel 2003, Osiel viene arrestato e imprigionato. Nel 2007 viene estradato negli Stati Uniti e nel 2010 viene condannato a 25 anni di carcere per riciclaggio, traffico di droga, omicidio, e per aver minacciato agenti federali statunitensi nel 1999.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN120595088 · LCCN (ENno2010069013 · WorldCat Identities (ENno2010-069013
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie