Caro Theodorakis... Iva

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Caro Theodorakis...Iva)
Jump to navigation Jump to search
Caro Theodorakis...Iva
ArtistaIva Zanicchi
Tipo albumStudio
PubblicazioneLuglio 1970
Durata37:29
Dischi1
Tracce9
GenerePop
EtichettaRi-Fi - RFL-ST 14042
ProduttoreEzio Leoni
ArrangiamentiEnrico Intra e Ezio Leoni
RegistrazioneStudi Play-co, Milano
FormatiLP, MC, Stereo8, CD
Iva Zanicchi - cronologia
Album precedente
(1970)
Album successivo
(1971)

Caro Theodorakis... Iva pubblicato nel luglio del 1970, è il quinto album della cantante italiana Iva Zanicchi.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il successo di brani come L’arca di Noè e Un uomo senza tempo Iva decide di imprimere una svolta definitiva alla sua produzione discografica. Ormai convinta di voler tralasciare lo stile Rhythm & blues e la musica nera in generale, che non le hanno dato le soddisfazioni sperate, elabora, con i suoi discografici, il progetto di una serie di album a tema, il primo dei quali è proprio questo.

Iva viene in contatto con il celebre compositore greco Mikīs Theodōrakīs, la cui grande popolarità, già negli anni '60, derivava in parte dalla sua produzione per il cinema (e’ autore della colonna sonora del film Zorba il greco) e in parte dal suo impegno politico, che l’aveva portato all'arresto e all'esilio, contro il regime dittatoriale dei "Colonnelli", che si era imposto in Grecia con un colpo di stato tra il 1967 e il 1974.

Nell’album, prodotto da Ezio Leoni, con arrangiamenti di Enrico Intra e testi in italiano di Sandro Tuminelli e Mogol, Iva interpreta alcune canzoni del compositore greco, già celebri nel suo paese e uscite tutte tra la fine degli anni '50 e la seconda metà degli anni '60. Theodōrakīs stesso, di suo pugno, in una dedica scritta e riportata all’interno del disco definisce la voce di Iva “pleine de lumiere, pleine de passion” e ringrazia per averla messa a disposizione delle sue musiche.

È stato ristampato su CD da MBO RI-FI.

L'album non è presente sulle piattaforme digitali e sui servizi di streaming.

«È un fiume amaro dentro me,
il sangue della mia ferita,
ma ancor di più, è amaro il bacio
che sulla bocca tua, mi ferisce ancor.»

(Iva Zanicchi, Un fiume amaro)

Successo e classifiche[modifica | modifica wikitesto]

È il disco di maggior successo dell’artista. Arrivò a toccare la 4ª posizione in classifica, risultando essere il 10º album più venduto del 1970[1], grazie anche alla presenza di una Hit di livello assoluto, Un fiume amaro, presentata da Iva alla semi-finale di Canzonissima dello stesso anno.

I brani[modifica | modifica wikitesto]

Insieme a Fiume amaro fanno parte dell’album:

  • Il mio aprile
    La traduzione è della statunitense ma italiana d'adozione Audrey Stainton Nohra, specializzata nelle canzoni per film western. La canzone era stata scritta da Theodōrakīs per la sua opera teatrale "Το τραγούδι του νεκρού αδελφού" (La canzone del fratello morto) del 1962.
  • Il tuo sorriso nella notte
    La stessa versione in italiano era già stata proposta da Nana Mouskouri nel 1966. Il compositore greco pensò bene di utilizzate la musica del brano, in stile sirtaki, che introduceva la canzone, per creare La danza di Zorba per la colonna sonora del celebre film Zorba il greco.
  • Per te
    Testo italiano di Audrey Stainton Nohra. Il titolo originale significa "Ho lasciato la mia mamma" ed era stato scritto dal poeta greco Dimitris Hristodoùlou.
  • Sul nostro giorno amaro
    Il testo in italiano è di Sandro Tuminelli. L'originale è traducibile con "Ho preso le strade del cielo" ed era stata scritta per il film drammatico greco-francese, "Une balle au coeur", interpretato come ruolo centrale dall'attrice e cantante francese Françoise Hardy, uscito in Francia in febbraio del 1966 e in Grecia in dicembre dello stesso.
  • Il ragazzo che sorride
    Il testo italiano è di Vito Pallavicini ed era già stato interpretato da Albano Carrisi nel 1968. La canzone originale era stata composta da Theodōrakīs, unendo due suoi brani musicali ispirati, nel 1961, alle vicende delle lotte di liberazione dell'Irlanda.
  • Cantico dei cantici
    Il testo originale e il titolo sono tradotti fedelmente da Sandro Tuminelli, dall'originale del poeta, scrittore e paroliere greco Iakovos Kampanellis, sopravvissuto al lager nazista di Mauthausen e quindi in parte autobiografico.
  • Aspetta voce mia
    Il testo italiano è di Sandro Tuminelli. Anche questo brano faceva parte della colonna sonora del film drammatico greco-francese, "Une balle au coeur".

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Un fiume amaro -5:25 - (C. Dimitri - S. Tuminelli - Mikīs Theodōrakīs)
  2. Il mio aprile - 3:02 - (A. Nohra - Mikīs Theodōrakīs)
  3. Il tuo sorriso nella notte - 4:35 - (Mogol - Mikīs Theodōrakīs)
  4. Per te - 3:05 - (C. Dimitri - A. Nohra - Mikīs Theodōrakīs)
  5. Il sogno è fumo - 3:20 - (S. Tuminelli - Mikīs Theodōrakīs)
  6. Sul nostro giorno amaro - 3:14 - (S. Tuminelli - Mikīs Theodōrakīs)
  7. Il ragazzo che sorride - 3:18 - (Vito Pallavicini - Mikīs Theodōrakīs)
  8. Cantico dei cantici - 7:54 - (S. Tuminelli - Mikīs Theodōrakīs)
  9. Aspetta voce mia - 3:36 - (C. Dimitri-S. Tuminelli - Mikīs Theodōrakīs)

Crediti[modifica | modifica wikitesto]

  • Arrangiamenti e supervisione musicale di Enrico Intra e Ezio Leoni
  • Al pianoforte Enrico Intra
  • Produzione Ezio Leoni
  • Registrazioni effettuate negli Studi Play-co, Milano
  • Tecnico di registrazione e Re-Recording: Gianluca Citi

Stampe estere[modifica | modifica wikitesto]

Anno di pubblicazione Paese Titolo Etichetta
1970 Spagna Caro Theodorakis... Marfer / RI-FI - MR. 30-112
1970 Argentina/Uruguay Interpreta a Theodorakis RI-FI - RFLS-60003
1970 Venezuela Caro Theodorakis...Iva Orbe - SORLP 4318
19?? Grecia Caro Theodorakis...Iva Music Box - SMB 4009
1972 Spagna Caro Theodorakis...Iva RI-FI - CPS 9190
1970 Giappone Caro Theodorakis...Iva RI-FI - SFX-7438
1976 Giappone Caro Theodorakis...Iva Seven Seas - GP-438
1976 Germania Singt Theodorakis RI-FI - MLP 15.574

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Classifica annuale vendite album 1970, su hitparadeitalia.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica