Carmel (Indiana)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carmel
city
City of Carmel
Carmel – Veduta
Localizzazione
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoFlag of Indiana.svg Indiana
ConteaHamilton
Amministrazione
SindacoJames Brainard (R)
Territorio
Coordinate39°58′N 86°06′W / 39.966667°N 86.1°W39.966667; -86.1 (Carmel)Coordinate: 39°58′N 86°06′W / 39.966667°N 86.1°W39.966667; -86.1 (Carmel)
Altitudine260 m s.l.m.
Superficie125,72 km²
Abitanti79 191 (2010)
Densità629,9 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale46032, 46033, 46082, 46280, 46074
Prefisso317, 463
Fuso orarioUTC-5
Cartografia
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
Carmel
Carmel
Carmel – Mappa
Sito istituzionale

Carmel è una città a nord di Indianapolis nell'Indiana. Con una popolazione di 92 198 abitanti,[1] la città si estende per 47 miglia quadrate (120 km²) attraverso la Clay Township nella contea di Hamilton, ed è delimitata dal White River a est; Michigan Road (U.S. 421) e il confine della contea a ovest; 96th Street a sud e 146th Street a nord. Sebbene Carmel abbia avuto uno dei primi semafori della nazione, ora è conosciuta come la "capitale della rotonda degli Stati Uniti" (Roundabout Capital of the U.S.) poiché ha più rotatorie di qualsiasi città in America (122 a gennaio 2019).

Carmel ha una popolazione altamente istruita e benestante le cui famiglie hanno un reddito medio di $109201, e il prezzo medio di una casa è di $320400, secondo l'U.S. Census Bureau.[1] Viene spesso descritta come uno dei migliori posti per vivere in America dalla rivista Money (n. 1 nel 2012, n. 3 nel 2018)[2] e alcuni sondaggisti come Wallet Hub, Niche e SafeWise. La città inoltre è stata dichiarata come anche una delle più sicure d'America e il posto migliore per avviare una carriera lavorativa e crescere una famiglia.[3]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'Ufficio del censimento degli Stati Uniti, ha una superficie totale di 48,54 mi2 (125,72 km2).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Carmel originariamente si chiamava "Bethlehem". Fu pianificata e registrata nel 1837 da Daniel Warren, Alexander Mills, John Phelps e Seth Green.[4] I primi coloni erano prevalentemente quaccheri.[5] Oggi, il primo piano per la fondazione di Bethlehem, che si trova all'incrocio tra Rangeline Road e Main Street, è contrassegnato da una torre dell'orologio, donata dal Rotary Club locale nel 2002. Un ufficio postale fu istituito con il nome di "Carmel" nel 1846 poiché nell'Indiana già esisteva un ufficio postale chiamato Bethlehem.[6] La città di Bethlehem cambiò nome in "Carmel" nel 1874, a causa della necessità di un ufficio postale, all'epoca dell'incorporazione.[4]

Nel 1924, uno dei primi semafori negli Stati Uniti fu installato all'incrocio tra Main Street e Rangeline Road. Il semaforo è stata l'invenzione di Leslie Haines ed è attualmente conservato nella vecchia stazione ferroviaria sul Monon Trail.[7]

Il Carmel Monon Depot, la John Kinzer House e la Thornhurst Addition sono elencati nel National Register of Historic Places.[8]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2010, la popolazione era di 79 191 abitanti[9].

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il censimento del 2010, la composizione etnica della città era formata dall'85,4% di bianchi, il 3,0% di afroamericani, lo 0,2% di nativi americani, l'8,9% di asiatici, lo 0,0% di oceanici, lo 0,7% di altre razze, e l'1,8% di due o più razze. Ispanici o latinos di qualunque razza erano il 2,5% della popolazione.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Carmel ha due città sorelle secondo il Sister Cities International.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Quick Facts - Carmel city, Indiana, su U.S. Census Bureau. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  2. ^ Carmel, Indiana Is No. 3 on MONEY's Best Places to Live list, su Money. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  3. ^ City Wide Awards | City of Carmel, su www.carmel.in.gov. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  4. ^ a b Haines, John F., History of Hamilton County, Indiana: Her People, Industries and Institutions, Volume 1, B.F. Bowen & Co., 1915.
  5. ^ Hamilton County History Timeline, Carmel Clay Historical Society. URL consultato il 31 maggio 2014.
  6. ^ Hamilton County, Jim Forte Postal History. URL consultato il 16 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 12 ottobre 2014).
  7. ^ History of Carmel, Indiana, City of Carmel, Indiana. URL consultato il 16 marzo 2007 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2007).
  8. ^ National Register of Historic Places Listings, in Weekly List of Actions Taken on Properties: 6/24/13 through 6/28/13, National Park Service, 5 luglio 2013.
  9. ^ American FactFinder, United States Census Bureau. URL consultato il 29 giugno 2019.
  10. ^ Interactive City Directory - Carmel, Indiana, SisterCities International. URL consultato il 21 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 22 aprile 2017).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENn81134251
Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America