Carlos García Palermo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Carlos Garcia Palermo)
Carlos Garcia Palermo (2010)

Carlos García Palermo (La Plata, 2 dicembre 1953) è uno scacchista argentino naturalizzato italiano, Grande Maestro.

Carriera scacchistica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1970 destò sensazione la sua vittoria contro Fischer in una simultanea che quest'ultimo tenne a La Plata dopo il termine del torneo Buenos Aires 1970. [1][2]

Divenuto Maestro Internazionale nel 1981 e Grande Maestro nel 1985, in quell'anno partecipò per l'Argentina al primo campionato del mondo a squadre di Lucerna [3], e il successivo alle Olimpiadi di Dubai, entrambe le volte in terza scacchiera.

Vinse due volte il prestigioso Capablanca Memorial: nel 1986 a L'Avana (alla pari col peruviano Julio Granda Zuniga), e nel 1987 a Camaguey (alla pari col messicano Denis Verduga)

Nel 1990 ha vinto in occasione del Premio Konex il Diploma al Mérito - Ajedrez .[4]

Divenuto italiano, partecipò di nuovo alle Olimpiadi: nel 1992 a Manila (in prima scacchiera) e nel 2006 a Torino (in seconda).

Nel 2004 partecipò al campionato del mondo FIDE di Tripoli, ma venne eliminato al primo turno da Ye Jiangchuan.

Ha vinto due volte il campionato italiano a squadre: nel 2005 a Senigallia col circolo ADS Vestina di Penne (in prima scacchiera) e nel 2008 ad Arvier col circolo "Robert Fischer" di Chieti (in seconda scacchiera). [5]

Tra gli altri risultati di torneo, da ricordare i primi posti a Bayamo nel 1983, a Forlì (alla pari con Granda Zuniga) nel 1988, a Madrid e Cañete nel 1994. Nel 1985 fu terzo al forte "Rubinstein Memorial" di Polanica-Zdrój.

A partire dal 2013 detiene il titolo di FIDE Trainer .

Ha raggiunto il proprio record di punti elo nel dicembre 2012 con 2490 punti .[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bobby Fischer en Argentina (1970)
  2. ^ Vedi la partita online: Controgambetto Falkbeer C31
  3. ^ Scheda Olimpbase
  4. ^ Carlos Horacio García Palermo - 1990: Deportes Diploma al Mérito - Ajedrez
  5. ^ In prima scacchiera c'era Judit Polgár.
  6. ^ Rating Progress Chart

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]