Carlo Tuzii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Tuzii

Carlo Tuzii (Roma, 21 maggio 1931Roma, 24 marzo 2000) è stato un regista e produttore cinematografico italiano.

Ha cominciato la sua carriera in Rai, entrando dopo aver vinto il concorso nel 1956. Nel 1966 lascia la Rai e fonda la propria società di produzione Pont Royal Film Tv. Il primo film da lui prodotto e diretto è "Ciao Gulliver" con Lucia Bosè, Sydne Rome, Enrico Maria Salerno e Antonello Campodifiori. Nel 1967 il documentario "Amen" vince il premio al festival internazionale del cinema di Venezia. Nel 1972 dirige "Tutte le domeniche mattina" unico film interpretato da Sergio Endrigo che parteciperà al festival del cinema di Venezia di quell'anno. In seguito sarà fra i primi creatori di video musicali : i Pooh, Raffaella Carrà, Gianni Togni,Umberto Tozzi e altri per la Sugar di caterina Caselli. Alternerà la sua carriera di produttore per esempio di Edith Brook "il ragazzo con il violoncello" e Faliero Rosati "Il momento dell'avventura" con quella di regista "la Gabbia" con Miguel Bosè e dal 1977 una lunga collaborazione con Vittorio Gassman con cui realizzerà "Gassman all'asta" e "Affabulazione" da Pierpaolo Pasolini. Nel 1986 il film da lui prodotto per la regia di Francesco Maselli "Storia d'amore" consacrerà al festival del cinema di Venezia Valeria Golino come miglior attrice esordiente e il film vincerà il premio speciale della giuria. L'anno successivo è la volta di "Barbablù barbablù" regia di Fabio Carpi con protagonista Sir John Gielgud e un cast internazionale .

Ha diretto il filmato del brano Ideomatic dei Rockets, girato a Roma nel mese di novembre del 1981.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]