Carlo Berlingeri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Carlo Berlingeri
arcivescovo della Chiesa cattolica
ArchbishopPallium PioM.svg
 
Incarichi ricopertiArcivescovo metropolita di Santa Severina
 
Nato1639, Crotone
Ordinato presbitero9 dicembre 1668
Nominato arcivescovo27 novembre 1679
Consacrato arcivescovo30 novembre 1679 dal cardinale Alessandro Crescenzi
Deceduto5 gennaio 1719, Santa Severina
 
Stemma della famiglia Berlingieri
Coat of arms of the House of Berlingieri.jpg
Berlingieri
Blasonatura
D’argento a tre bande scaccate d’argento e rosso, accompagnate in capo da un lambello a tre pendenti del medesimo.

Carlo Berlingeri, o Berlingieri (Crotone, 1639Santa Severina, 5 gennaio 1719), è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Crotone nel 1639 e appartenente alla nobile famiglia crotonese dei Berlingeri, fu un discepolo del cardinale Giovanni Battista De Luca e un fermo sostenitore dell'immunità ecclesiastica[1].

Fu ordinato presbitero il 9 dicembre 1668. Il 30 novembre 1679 venne consacrato arcivescovo metropolita di Santa Severina dal cardinale Alessandro Crescenzi.

Fece ampliare e abbellire il palazzo arcivescovile di Santa Severina[2], facendo dipingere anche gli stemmi dei suoi predecessori; in più fondò un seminario per l'istruzione degli alunni, donando alla struttura 10.000 scudi d'oro[1].

Morì a Santa Severina il 5 gennaio 1719.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]