Campionato Primavera 2016-2017 (calcio femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato Primavera 2016-2017
Competizione Campionato Primavera (calcio femminile)
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 18ª
Organizzatore Dipartimento Calcio Femminile (L.N.D.)
Date 28 maggio - 24 giugno 2017
Luogo Italia Italia
Partecipanti 14
Risultati
Vincitore Res Roma
(3º titolo)
Secondo Inter Milano
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015-2016 2017-2018 Right arrow.svg

L'edizione 2016-2017 è stata la diciottesima nella storia del Campionato Primavera Femminile.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La Fase Nazionale si svolge con triangolari e/o quadrangolari a carattere di viciniorietà. Le squadre che disputano i triangolari e i quadrangolari si incontrano in gare di sola andata. Le squadre vincenti i rispettivi raggruppamenti accederanno alla fase successiva e così di seguito fino alle semifinali e finali. La gara di finale, valida per l’assegnazione del titolo ‘Campione Primavera Nazionale’ è disputata in gara unica in campo neutro. Per la gara di finale, in caso di parità di punteggio, per determinare la squadra vincente si darà luogo all’ esecuzione dei tiri di rigore con le modalità stabilite dalla regola 7 delle Regole del Giuoco. L’ordine di svolgimento delle gare viene stabilito da apposito sorteggio effettuato dal Dipartimento Calcio Femminile; per i turni successivi disputa la successiva gara in casa la squadra che, nel precedente turno ha disputato la prima gara in trasferta e viceversa. Nel caso che entrambe le squadre interessate abbiano, invece, disputato la prima gara del precedente turno in casa o in trasferta, l’ordine di svolgimento sarà stabilito per sorteggio effettuato dal Dipartimento[1].

Limiti di età[modifica | modifica wikitesto]

Le Società partecipanti devono essere esclusivamente formate da calciatrici nate dal 1º gennaio 1998 in poi, e che, comunque abbiano compiuto il 14º anno di età, regolarmente tesserate per le rispettive Società nella stagione in corso. È consentito l’impiego di DUE atlete fuori quota, nate dal 01.01.1997. L’inosservanza delle predette disposizioni è punita con la sanzione della perdita della gara prevista dall’art. 17, comma 5 del Codice di Giustizia Sportiva. Le Società partecipanti con più squadre a Campionati diversi possono schierare in campo, nelle gare di Campionato di categoria inferiore, le calciatrici indipendentemente dal numero delle gare eventualmente disputate dagli stessi nella squadra che partecipa al Campionato di categoria superiore[1].

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

In questa stagione, sono state 14 le squadre ammesse alla fase finale dai rispettivi campionati regionali[2].

Le 14 squadre partecipanti sono state divise in 2 gironi da 3 squadre e 2 gironi da 4 squadre, con divisione geografica.

Ogni squadra disputa nel proprio girone triangolare due gare (una in casa ed una in trasferta): al termine delle tre giornate, la prima classificata di ogni girone accede alla fase ad eliminazione diretta. Ogni squadra disputa nel proprio girone quadrangolare tre gare stabilite da sorteggio: al termine delle tre giornate, la prima classificata di ogni girone accede alla fase ad eliminazione diretta.

Le semifinali si disputano in gare di andata e ritorno, mentre la finalissima si disputa in gara secca su campo neutro.

Fase Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Le gare si sono disputate nei giorni 27-28 e 30-31 maggio e 2-4 giugno 2017.

Triangolare 1[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Res Roma 6 2 2 0 0 8 1 +7
2. Pink Sport Time 3 2 1 0 1 3 4 -1
3. Napoli Dream Team 0 2 0 0 2 2 8 -6
NDT PST RRO
Napoli DT 1 - 5
Pink Sport Time 3 - 1
Res Roma 3 - 0

Triangolare 2[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Inter Milano 6 2 2 0 0 13 0 +13
2. Juventus Torino 3 2 1 0 1 3 1 +2
3. Molassana Boero 0 2 0 0 2 0 15 -15
INM JUV MBO
Inter Milano 12 - 0
Juventus Torino 0 - 1
Molassana Boero 0 - 3[3]

Quadrangolare 1[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. Fiorentina 7 3 2 1 0 6 4 +2
2. Jesina 6 3 2 0 1 13 4 +9
3. Grifo Perugia 3 3 1 0 2 5 10 -5
4. Reggiana 1 3 0 1 2 3 9 -6
FIO GPE JES REG
Fiorentina 2 - 1 1 - 1
Grifo Perugia 2 - 3
Jesina 6 - 1 6 - 1
Reggiana 1 - 2

Quadrangolare 2[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V N P GF GS DR
1. AGSM Verona 9 3 3 0 0 15 2 +13
2. Padova 6 3 2 0 1 7 4 +3
3. Marcon 3 3 1 0 2 1 7 -6
4. Pro San Bonifacio 0 3 0 0 3 2 12 -10
AGV MAR PAD PSB
AGSM Verona 6 - 0
Marcon 0 - 1 1 - 0
Padova 1 - 3
Pro S.Bonifacio 1 - 6 1 - 5

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Res Roma 6 - 2 Fiorentina 4 - 0 2 - 2
Inter Milano 4 - 3 AGSM Verona 1 - 1 3 - 2

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Roma
11 giugno 2017, ore 15:30 CEST
Semifinale
Res Roma 4 – 0
referto
Fiorentina Stadio "Maurizio Basili"
Arbitro Pierpaolo Salvati (Sulmona)

Milano
11 giugno 2017, ore 18:00 CEST
Semifinale
Inter Milano 1 – 1
referto
AGSM Verona Stadio "Quinto Romano"
Arbitro Silvia Gasperotti (Rovereto)

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Verona
18 giugno 2017, ore 15:30 CEST
Semifinale
AGSM Verona 2 – 3
referto
Inter Milano Stadio Aldo Olivieri
Arbitro Fabian Brognati (Ferrara)

Firenze
18 giugno 2017, ore 17:00 CEST
Semifinale
Fiorentina 2 – 2
referto
Res Roma Stadio comunale Gino Bozzi
Arbitro Carlo Rinaldi (Bassano del Grappa)

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1 Risultato Squadra 2
Res Roma 2 - 2 (6-3 dcr) Inter Milano

Tabellino[modifica | modifica wikitesto]

Firenze
24 giugno 2017, ore 16:00 CEST
Finale
Res Roma 2 – 2
(d.c.r.)
referto
Inter Milano Stadio Comunale Gino Bozzi (300 ca. spett.)
Arbitro Deborah Bianchi (Prato)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (CU n. 1)
  2. ^ (CU n. 76)
  3. ^ A tavolino per posizione irregolare di tesserate della squadra Molassana Boero (CU n. 88)
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio