Campionati del mondo di ciclismo su strada 1928

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
VIII campionati del mondo di ciclismo su strada 1928
Competizione Campionati del mondo di ciclismo su strada
Sport Cycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
Edizione
Organizzatore UCI
Date 16 agosto 1928
Luogo Ungheria Budapest
Statistiche
Miglior nazione Italia Italia (1/1/0)
Gare 2
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1927 1929 Right arrow.svg

I Campionati del mondo di ciclismo su strada 1928 si disputarono a Budapest in Ungheria il 16 agosto 1928. A differenza dell'edizione precedente, dilettanti e professionisti gareggiarono in due prove differenti.

Furono assegnati due titoli:

  • Prova in linea Uomini Dilettanti, gara di 200,000 km
  • Prova in linea Uomini Professionisti, gara di 192,000 km

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione 1928 fu caratterizzata dalla decisione di limitare a tre il numero di corridori schierabili da ogni nazione e i partecipanti furono solamente sedici, di cui la metà portarono a termine la corsa. La gara prese il via alle 6.15 del mattino, nel totale disinteresse del pubblico ungherese (solo 200 gli spettatori presenti alla partenza) e con la ben più folta partecipazione di giornalisti, inviati dalle testate sportive di tutta Europa. I tre rappresentanti della selezione italiana, Alfredo Binda e Costante Girardengo che nel 1927 avevano dominato la corsa e Gaetano Belloni, badarono solo a curarsi reciprocamente senza rappresentare un pericolo per gli altri corridori, tant'è che superata da poco metà gara, al 114º Km, i primi due si ritirarono contemporaneamente, una volta tagliati fuori dalla vittoria finale. Questa andò al belga Georges Ronsse, mentre i due italiani furono squalificati al ritorno in Italia.[1]

La stampa sportiva italiana ebbe forti parole di critica verso Binda e Girardengo, accusati di passività, invece esaltando la prova fornita dalla stessa selezione italiana dilettanti che concretò un'insperata doppietta con la vittoria di Allegro Grandi e il secondo posto di Michele Mara, giunto "ad una macchina" dal primo, distaccando il belga Aerts, terzo arrivato, di oltre 14 minuti.

Medagliere[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Nazione Oro Argento Bronzo Riepilogo
1 Italia Italia 1 1 0 2
2 Belgio Belgio 1 0 1 2
3 Germania Germania 0 1 1 2
Totale 2 2 2 6

Sommario degli eventi[modifica | modifica wikitesto]

Eventi Oro Oro Tempo Argento Argento Tempo Bronzo Bronzo Tempo
Uomini Professionisti
Gara in linea
dettagli
Georges Ronsse
Belgio Belgio
6h20'10"
Media 30,302 km/h
Herbert Nebe
Germania Germania
a 19'43" Bruno Wolke
Germania Germania
s.t.
Uomini Dilettanti
Gara in linea
dettagli
Allegro Grandi
Italia Italia
6h55'09" Michele Mara
Italia Italia
? Jean Aerts
Belgio Belgio
a 13'45"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mario Spairani, 100 Anni di Ciclismo: speciale mondiali 1927-1938, in spaziociclismo.it, 24 settembre 2010. URL consultato il 24-9-2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo