Buon pomeriggio (Canale 5)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Buon pomeriggio
Paese Italia
Anno 2006-2007
Genere talk show
Durata 60 minuti
Lingua originale italiano
Crediti
Conduttore Maurizio Costanzo
Casa di produzione Fascino PGT
Rete televisiva Canale 5

Buon pomeriggio è stato un programma televisivo andato in onda dal lunedì al venerdì dalle 17:10 alle 18:10 su Canale 5 nella stagione 2006-2007 e condotto da Maurizio Costanzo.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Il programma contenitore, trasmesso in diretta dal Teatro Parioli di Roma, ha avuto inizio il 18 settembre 2006, in sostituzione di Verissimo, che nella stagione 2005/2006 era declinato negli ascolti, e che proprio nel settembre 2006 è stato ridimensionato come contenitore settimanale in onda solo al sabato pomeriggio dalle 15:30 alle 18:45, con la nuova conduzione di Silvia Toffanin.[1]

In origine era previsto che Buon pomeriggio durasse fino al giugno 2007, ma così non fu: infatti la prima ed unica edizione, a causa dei bassi risultati di ascolto, fu chiusa in anticipo (rispetto alla fine della stagione televisiva) in data 13 aprile 2007, giorno dell'ultima puntata.[2]

Contenuti[modifica | modifica wikitesto]

Il programma, prodotto dalla Fascino PGT, è stato l'erede, nei contenuti e nel cast (salvo l'assenza di Raffaele Morelli e di Umberto Broccoli), del precedente Tutte le mattine, (programma mattutino di Costanzo), ed è stato incentrato sugli ospiti e su coloro che telefonavano da casa, persone comuni che raccontavano la loro storia. Gli inviati in esterna del programma furono le showgirl Floriana Secondi e Katia Pedrotti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maria Volpe, Arriva Costanzo al posto di "Verissimo", in Corriere della Sera, 29 maggio 2006, p. 39. URL consultato il 19 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 14 giugno 2011).
  2. ^ Interventi e repliche, in Corriere della Sera, 10 maggio 2007, p. 47. URL consultato il 19 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 9 novembre 2012).
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione