Big Mouth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il cantante olandese soprannominato Big Mouth, vedi Willem Duyn.
Big Mouth
serie TV d'animazione
Big Mouth.PNG
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreNick Kroll, Andrew Goldberg, Mark Levin, Jennifer Flackett
StudioTitmouse, Inc.
ReteNetflix
1ª TV29 settembre 2017 – in corso
Episodi20 (completa) +1 speciale
Aspect ratio16:9
Durata ep.30 min
Editore it.Netflix
1ª TV it.29 settembre 2017 – in corso
Generesitcom

Big Mouth è una serie animata statunitense,[1] pubblicata su Netflix il 29 settembre 2017, in tutti i paesi in cui il servizio di video on demand è disponibile.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nick e Andrew, insieme ai loro amici, scoprono i cambiamenti, le meraviglie e gli orrori dell'adolescenza, con il supporto dei loro genitori e dei mostri degli ormoni.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Pubblicazione USA Pubblicazione Italia
Prima stagione 10 2017 2017
Seconda stagione 10 2018 2018
Speciale di San Valentino 2019 2019

Personaggi e doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Nick Birch, voce originale di Nick Kroll, italiana di Stefano De Filippis.
    Un ragazzo dodicenne, ossessionato dalla voglia di crescere. I suoi migliori amici sono Andrew, Jessi e il fantasma di Duke.
  • Andrew Glouberman, voce originale di John Mulaney, italiana di Danny Francucci.
    Un ragazzo tredicenne, in piena pubertà. A fargli da guida e mentore è Maurice. Ha una sfrenata passione per il jazz ed è innamorato di Missy. È di religione ebraica.
  • Jessi Glaser, voce originale di Jessi Klein, italiana di Silvia Avallone.
    Una ragazza tredicenne alle prese con la sua dura vita familiare. Ha avuto la sua prima storia d'amore con Jay. È anch'ella di religione ebraica.
  • Jay Bilzerian, voce originale di Jason Mantzoukas, italiana di Ezio Conenna.
    Un ragazzo tredicenne, aspirante mago, molto eccentrico ed esuberante. Vive, come Jessi, una disastrosa situazione familiare. Il suo migliore amico è Coach Steve.
  • Missy, voce originale di Jenny Slate, italiana di Letizia Scifoni (stagione 1) e Annalisa Usai (stagione 2-in corso).
    Una ragazza tredicenne affettuosa e un po' ingenua.
  • Maurice, voce originale di Nick Kroll, italiana di Achille D'Aniello.
    La rappresentazione ormonale maschile, spesso in compagnia di Andrew. Ha una passione sfrenata per il sesso e coinvolge il suo "allievo" in varie avventure.
  • Connie, voce originale di Maya Rudolph, italiana di Rossella Acerbo.
    La rappresentazione ormonale femminile, spesso in coppia con Jessi. Ha istinti violenti e maliziosi.
  • Coach Steve, voce originale di Nick Kroll, italiana di Enrico Pallini.
    Insegnante di educazione fisica e di educazione sessuale delle scuole medie. È ingenuo, analfabeta e ha traumi infantili.
  • Fantasma di Duke Ellington, voce originale di Jordan Peele, italiana di Gianluca Crisafi.
    Lo spirito del famoso pianista che vive nella soffitta di Nick.
  • Gina, voce originale di Gina Rodriguez, italiana di Lavinia Paladino.
    Una ragazza sud americana delle scuole medie per cui Nick ha una cotta.
  • Spirito della vergogna, voce originale di David Thewlis, italiana di Massimo Lodolo.
    Uno spirito malvagio che crea stati di panico e vergogna, nemico dei mostri degli ormoni.

Personaggi ricorrenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Elliot Birch, voce originale di Fred Armisen, italiana di Gabriele Sabatini.
    Il padre di Nick, affettuoso nei suoi riguardi, ma a volte troppo impertinente.
  • Diane Birch, voce originale di Maya Rudolph, italiana di Giò Giò Rapattoni.
    La madre di Nick. Ha un carattere simile al marito.
  • Barbara Glouberman, voce originale di Paula Pell, italiana di Patrizia Salerno.
    La mamma di Andrew.
  • Marty Glouberman, voce originale di Richard Kind, italiana di Stefano Mondini.
    Il padre di Andrew. Ha un carattere scontroso e irascibile. Adora le cappesante, anche se gli provocano terribili dolori di stomaco.
  • Matthew, voce originale di Andrew Rannells, italiana di Marco Briglione.
    Un ragazzo gay delle scuole medie.
  • Lola, voce originale di Nick Kroll, italiana di Irene Trotta.
    Una ragazza burbera e in sovrappeso delle scuole medie.
  • Devin, voce originale di June Diane Raphael, italiana di Antilena Nicolizas.
    Una tra le ragazze più popolari della scuola media.
  • Devon, voce originale di Jak Knight.
    Ragazzo afroamericano, ex di Devin.
  • Greg Glaser, voce originale di Seth Morris.
    Il papà di Jessi. Ha problemi con la droga, ma, nonostante ciò, tiene molto a sua figlia.
  • Shannon Glaser, voce originale di Jessica Chaffin.
    La madre di Jessi. Dopo aver lasciato Greg, si frequenta con Dina.
  • Leah Birch, voce originale di Kat Dennings, italiana di Francesca Tardio.
    La sorella sedicenne di Nick.
  • Judd Birch, voce originale di Jon Daly.
    Il fratello di Nick, diciannovenne, dai capelli rasati col ciuffo blu. Adora il Jack Daniel's, alleva procioni ed è un tipo poco raccomandabile.
  • Pam, voce originale di Kristen Bell.
    Un cuscino con cui Jay e i suoi fratelli hanno rapporti sessuali.
  • Monica, voce originale di Chelsea Peretti.
    La mamma di Missy.
  • Val, voce originale di Mark Duplass.
    Uno dei fratelli di Jay.
  • Dina Reznick, voce originale di Michaela Watkins.
    L'amante di Shannon.
  • Ricky, voce originale di Nick Kroll, italiana di Stefano Mondini.
    Il mostro degli ormoni di Coach Steve e, per un periodo, anche di Nick.
  • Tyler, voce originale di John Gemberling, italiana di David Chevalier.
    Il mostro degli ormoni di Nick. Ha un carattere infantile.
  • Miss Benitez, voce originale di Rosa Salazar.
    Insegnante di scienze delle scuole medie. È reputata migliore amica da Coach Steve.

Guest star[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 24 ottobre 2017 la serie ottiene il rinnovo per una seconda stagione,[3] successivamente pubblicata su Netflix il 5 ottobre 2018.[4] Il 17 novembre 2018 la serie viene rinnovata da Netflix anche per una terza stagione.[5] Un episodio speciale di San Valentino, di durata doppia rispetto al solito, è stato inoltre pubblicato l'8 febbraio 2019.[6]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata acclamata dalla critica.[7]

Stagione Responso della critica
Metacritic Rotten Tomatoes
Prima 80/100 (6 recensioni)[8] 100% (22 recensioni)[9]
Seconda 90/100 (9 recensioni)[10] 100% (26 recensioni)[11]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Nellie Andreeva, Netflix Orders ‘Big Mouth’ Animated Series From Nick Kroll & Andrew Goldberg, su Deadline, 13 giugno 2016. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  2. ^ Big Mouth - Stagione 1, su Movieplayer. URL consultato il 3 ottobre 2017.
  3. ^ Emanuele Manta, Netflix rinnova Big Mouth per una seconda stagione, su ComingSoon.it, 25 ottobre 2017. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  4. ^ (EN) Nick Romano, 'Big Mouth' season 2 premiere date, more puberty horrors revealed in Netflix teaser, su EW.com, 29 agosto 2018. URL consultato il 31 agosto 2018.
  5. ^ (EN) Joe Otterson, ‘Big Mouth’ Renewed for Season 3 at Netflix, su Variety, 17 novembre 2018. URL consultato il 18 novembre 2018.
  6. ^ (EN) Margeaux Sippell e Nate Nickolai, TV Roundup: Netflix To Drop 'Big Mouth' Valentine’s Day Special, su Variety, 1º febbraio 2019. URL consultato il 5 febbraio 2019.
  7. ^ (EN) Caroline Framke, Netflix's Big Mouth takes a sharp, surprisingly joyful look at the gross time that is puberty, su Vox, 30 settembre 2017. URL consultato il 25 ottobre 2017.
  8. ^ (EN) Big Mouth - Season 1, su Metacritic. URL consultato il 6 ottobre 2018.
  9. ^ (EN) Big Mouth: Season 1, su Rotten Tomatoes. URL consultato il 6 ottobre 2018.
  10. ^ (EN) Big Mouth - Season 2, su Metacritic. URL consultato il 6 ottobre 2018.
  11. ^ (EN) Big Mouth: Season 2, su Rotten Tomatoes. URL consultato il 6 ottobre 2018.
  12. ^ (EN) Carolyn Giardina, Annie Awards: 'Coco' Tops Animation Celebration, su The Hollywood Reporter, 3 febbraio 2018. URL consultato il 31 agosto 2018.
  13. ^ (EN) Carolyn Giardina, Annie Awards: 'Incredibles 2,' 'Ralph' Lead Feature Nominees; 'Mary Poppins Returns' Also Nominated, su The Hollywood Reporter, 3 dicembre 2018. URL consultato il 9 febbraio 2019.
  14. ^ (EN) Gregg Kilday, 'Call Me by Your Name' Leads Dorian Award Nominations, su The Hollywood Reporter, 29 gennaio 2018. URL consultato il 6 ottobre 2018.
  15. ^ (EN) 70th Emmy Nominees/Winners, su Academy of Television Arts & Sciences. URL consultato il 4 ottobre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]