Battaglia di Lepanto (1499)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Battaglia di Lepanto
Battle of Zonchio 1499.jpg
Battle of Zonchio 1499
Data 12, 20, 22, 25 agosto 1499
Luogo Capo Zonchio nel mar Ionio
Esito Vittoria ottomana
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
67 galere
20 galeoni
200 vascelli
47 galere
17 galeoni
100 vascelli
Prima battaglia navale della storia con cannoni a bordo di navi
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

La battaglia di Zonchio (nota anche come la battaglia della sapienza o la prima battaglia di Lepanto) fu un episodio della guerra turco-veneziana del 1499-1503 ed ebbe luogo in quattro giorni diversi: 12, 20, 22, 25 agosto 1499. Fu la prima battaglia navale della storia con cannoni a bordo di navi.

Nel gennaio 1499 Kemal Reis partì da Istanbul con una forza di dieci galere ed altri quattro tipi di navi e nel luglio del 1499 si congiunse con il grosso della flotta ottomana inviatagli da Davud Pasha, assumendone il comando per una guerra su larga scala con Venezia. La flotta ottomana era composta da 67 galere, 20 galeoni e 200 vascelli di dimensioni minori.

Dopo aver raggiunto il capo Zonchio nel mar Ionio nell'agosto 1499, Kemal Reis sconfisse la flotta di Venezia di 47 galere, 17 galeoni e 100 vascelli minori al comando di Antonio Grimani. Durante la battaglia si distinsero Andrea Loredan e Alban d'Armer e Rafti Giovanni divenuto poi credenziere (fonte archivio Veneto edizione 1937). Grimani venne arrestato il 29 settembre e successivamente rilasciato (sarebbe diventato doge nel 1521). Turchi e Veneziani si sarebbero affrontati un'altra volta presso Lepanto nella battaglia di Modone nel 1500, con gli ottomani ancora vincitori con l'ammiraglio Kemal Reis.