Barella cucchiaio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La barella a cucchiaio è una speciale barella, generalmente realizzata in metallo, formata da due valve. È utile per sollevare e trasportare un ferito che presenti dei traumi.

La barella infatti viene separata nelle sue sub-unità, ognuna delle quali viene adagiata da un lato del paziente. Con una mossa sincronizzata, le due sub-unità vengono unite. Il paziente si trova adagiato sulla barella a cucchiaio avendo subito pochissimi movimenti.

Negli ultimi anni, la barella a cucchiaio è stata quasi del tutto soppiantata dalla tavola spinale che, oltre a garantire una migliore protezione al paziente, risulta più pratica da usare ed essendo realizzata in materiali plastici è radiotrasparente. Oggi la barella cucchiaio viene principalmente usata per trasferire un presunto traumatizzato spinale dal terreno su una barella spinale o su un materassino a depressione, quindi per brevissimi trasferimenti.

Alcuni tipi di "barelle a cucchiaio" permettono la mobilitazione di pazienti "politraumatizzati" con l'ausilio del sistema fermacapo dedicato. Sono stati effettuati test documentabili di varie Università Americane di livello Internazionale. I nuovi sistemi di questo tipo (Scoop 65 EXL), permettono una tutela maggiore del paziente senza trascurare le necessità degli operatori che la utilizzano.

Molto importante è il rispetto reciproco delle normative vigenti e l'utilizzo di presidi classificati.

Cenni e dimensioni della barella cucchiaio[modifica | modifica sorgente]

La barella a cucchiaio: le dimensioni della barella a cucchiaio devono essere le seguenti:

  • La lunghezza deve essere di almeno 1 650 mm estensibile fino a un minimo di 2 010 mm
  • Larghezza: minima 400 mm
  • Spessore (chiusa): massimo 90 mm
  • Lunghezza (chiusa): massima 1 200 mm
  • La massa non deve essere maggiore di 11 kg
  • La massa dovrebbe essere il più ridotta possibile
  • La capacità di carico deve essere almeno di 150 kg.
  • Il telaio della barella a cucchiaio deve avere una struttura robusta e leggera, con impugnature incorporate.
  • Deve avere lunghezza regolabile per ricevere pazienti di tutte le taglie.
  • Deve essere costruita in modo che le due parti possano essere separate e chiuse per l’uso corrente.
  • Le superfici devono essere concave per accogliere il paziente in modo da sostenerlo e ridurre al minimo il movimento laterale.
  • Le superfici concave devono essere fissate in modo rigido al telaio.
  • Giunti, aperture e guarnizioni devono essere a tenuta.
  • Devono essere previste tre cinture di trattenuta paziente ad apertura rapida.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

it.emspedia.com

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]