Carretta del mare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Barcone di migranti)
Jump to navigation Jump to search
La petroliera Prestige, spezzata in due tronconi, affonda lentamente al largo delle coste galiziane il 19 novembre 2002, fu descritta da molti quotidiani come una «carretta del mare».

Nell'uso comune della lingua italiana, l'espressione «carretta del mare» è spesso utilizzata in ambito giornalistico in senso generalista per indicare un natante, un galleggiante, una nave particolarmente fatiscente, vetusta o di scarsissima fattura e qualità e dalle pessime proprietà nautiche[1], o una imbarcazione di fortuna[2].

Origine del termine[modifica | modifica wikitesto]

Utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

L'accezione corrente del termine di ambito giornalistico e saggistico ricomprende dunque come "carrette del mare", tutti quei mezzi, sopra descritti, utilizzati da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per conferire alla nave le necessarie condizioni di navigabilità essa deve essere dotata di determinate "proprietà" che si suddividono in:
  2. ^ Cfr. al lemma "boat people" sul vocabolario Treccani.
  3. ^ Cfr. al lemma "carrétta" sul vocabolario Treccani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianni Vasino, Bandiere ombra e armatori fantasma, Milano, Mursia, 1976.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]