Barbara Boncompagni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Barbara Boncompagni
Nazionalità Italia Italia
Genere Pop
Periodo di attività musicale 1980 – in attività
Etichetta Fonit Cetra, Polydor, Ricordi

Barbara Boncompagni (Roma, 26 aprile 1963) è una cantante e autrice televisiva italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di Gianni Boncompagni, debutta in televisione nel 1980 nella trasmissione del padre Drim, di cui canta la sigla Con i piedi all'insù,[1] pubblicata come singolo con un certo successo.[1]

Nel 1982 canta la sigla di un altro programma del padre, Tre x tre, intitolata Colpo di fulmine, anche questa pubblicata come singolo, con una cover del brano Cuore matto di Little Tony come b-side.[1]

Partecipa al Festival di Sanremo 1983 con la canzone Notte e giorno, che ottiene un discreto successo.[1] Nel 1985 incide il singolo Sogni Proibiti, che sarà l'ultimo pubblicato.

Nella stagione televisiva 1993/1994 è una delle vocalist di Non è la RAI,[1] ennesimo programma ideato da suo padre, prestando la voce a numerose ragazze e partecipando all'incisione di alcune raccolte di brani presentati durante la trasmissione.[2]

Dal 1988 lavora anche come autrice televisiva. Per Magnolia[1] ha ideato ed è autrice di programmi per RAI, tra cui La posta del cuore (Rai 1), per Sky e per altre emittenti, tra cui Paint Your Life in onda su Real Time, condotto da Barbara Gulienetti.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Barbara Boncompagni su Orrorea33giri, orrorea33giri.com. URL consultato il 19-11-2009.
  2. ^ Scheda di Barbara Boncompagni su Le canzoni di Non è la Rai, xs4all.nl. URL consultato il 19-11-2009.
  3. ^ Scheda di Papa-Oom-Mow-Mow su Le canzoni di Non è la Rai, xs4all.nl. URL consultato il 19-11-2009.
  4. ^ Scheda di Mr. Big Stuff su Le canzoni di Non è la Rai, xs4all.nl. URL consultato il 19-11-2009.
  5. ^ Scheda di I've Been Lovin' You Too Long su Le canzoni di Non è la Rai, xs4all.nl. URL consultato il 19-11-2009.