Avusy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avusy
comune
Avusy – Stemma
Avusy – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Genf matt.svg Ginevra
DistrettoNon presente
Amministrazione
Lingue ufficialifrancese
Data di istituzione1847
Territorio
Coordinate46°09′00″N 5°59′30″E / 46.15°N 5.991667°E46.15; 5.991667 (Avusy)Coordinate: 46°09′00″N 5°59′30″E / 46.15°N 5.991667°E46.15; 5.991667 (Avusy)
Altitudine410 m s.l.m.
Superficie5,22 km²
Abitanti1 434 (2017)
Densità274,71 ab./km²
Frazionivedi elenco
Comuni confinantiAvully, Cartigny, Chancy, Laconnex, Soral, Viry (FR-74)
Altre informazioni
Cod. postale1285
Prefisso022
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS6604
TargaGE
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Avusy
Avusy
Avusy – Mappa
Sito istituzionale

Avusy (toponimo francese) è un comune svizzero di 1 434 abitanti del Canton Ginevra.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Avusy è stato istituito nel 1847 con la soppressione del comune di Avusy-Laconnex-Soral e la sua divisione nei nuovi comuni di Avusy e Laconnex-Soral[1][2].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Cappella riformata (già di Sant'Andrea), attestata dal 1481-1482[1];
  • Cappella cattolica di San Carlo Borromeo, eretta nel 1758[1];
  • Castello di Champlong[1].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le frazioni di Avusy sono[1]:

  • Avusy-Village
  • Athenaz
  • Champlong
  • Sézegnin[3]
    • Le Colombier

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del comune patriziale che ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene comune.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Catherine Santschi, Avusy, in Dizionario storico della Svizzera, 8 settembre 2009. URL consultato il 14 marzo 2019.
  2. ^ Sybille Eyer Degennes, Soral, in Dizionario storico della Svizzera, 19 agosto 2011. URL consultato il 14 marzo 2019.
  3. ^ Béatrice Privati, Sézegnin, in Dizionario storico della Svizzera, 1º dicembre 2011. URL consultato il 14 marzo 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN130761551 · BNF (FRcb11982548c (data) · WorldCat Identities (EN130761551
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera