Atom: The Beginning

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Atom: The Beginning
アトム ザ・ビギニング
(Atomu: Za Biginingu)
Atom The Beginning manga.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana del manga, raffigurante A106 (SIX)
Generefantascienza[1]
Manga
AutoreTetsurō Kasahara
EditoreShogakukan
RivistaMonthly Hero's
Targetseinen
1ª edizione1º dicembre 2014 – in corso
Tankōbon14 (in corso)
Editore it.Edizioni BD - J-Pop
1ª edizione it.22 novembre 2017 – in corso
Volumi it.11 (in corso)
Testi it.Marco Franca
Serie TV anime
RegiaKatsuyuki Motohiro, Tatsuo Satō
Composizione serieJun'ichi Fujisaku
MusicheNoriyuki Asakura
StudioOLM, Production I.G, Signal.MD
ReteNHK General TV
1ª TV15 aprile – 8 luglio 2017
Episodi12 (completa)
Rapporto16:9
Durata ep.25 min
Editore it.Yamato Video
1º streaming it.YouTube (sottotitolata)

Atom: The Beginning (アトム ザ・ビギニング Atomu: Za Biginingu?) è un manga scritto e disegnato da Tetsurō Kasahara in collaborazione con Makoto Tezuka e Masami Yūki. L'opera, serializzata sul Monthly Hero's di Shogakukan dal 1º dicembre 2014, è un prequel del manga Astro Boy di Osamu Tezuka. Un adattamento anime, coprodotto da OLM, Production I.G e Signal.MD, è stato trasmesso in Giappone dal 15 aprile all'8 luglio 2017. In Italia il manga viene pubblicato da J-Pop, mentre l'anime è stato acquistato da Yamato Video.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Tenma e Ochanomizu sono due giovani studenti di robotica che come molti altri scienziati della loro epoca, sono impegnati nello sviluppo delle migliori tecnologie benefiche per affrontare le conseguenze di un disastroso incidente che ha sconvolto l'intero Giappone, ma che la autorità sembrano intenzionate a rimuoverlo dalla memoria di tutti. I due, geniali ma un po' sbadati, vengono considerati dei tipi stravaganti dai loro compagni di studi, e difatti il loro laboratorio sembra più uno sgabuzzino costruito su un cumulo di rifiuti che un luogo dedicato alle loro mansioni. La loro migliore creazione è un robot di nome A106 detto SIX, dove i due si sono impegnati maggiormente a sviluppare la consapevolezza e la sua capacità di agire autonomamente che sulla parte meccanica. Un giorno, i due amici scienziati decidono di presentare la loro creazione in una manifestazione dedicata ai robot e qui, un altro robot ha un cortocircuito e rischia di esplodere ma, sorprendentemente, SIX decide di propria volontà di impedire il peggio riuscendo a salvare la situazione utilizzando l'acqua di una torre d'irrigazione. Tuttavia SIX non è l'unica creatura robotica dotata di una volontà indipendente, e difatti esiste l'enigmatico Mars, il cui scopo non è noto a nessuno.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Umatarō Tenma (天馬午太郎 Tenma Umatarō?)
Doppiato da: Yūichi Nakamura
Hiroshi Ochanomizu (お茶の水博士 Ochanomizu Hiroshi?)
Doppiato da: Takuma Terashima
A106/Six (シクス Shikusu?)
Doppiato da: Yūki Inoue
Moriya Tsutsumi (堤茂理也 Tsutsumi Moriya?)
Doppiato da: Takahiro Sakurai
Motoko Tsutsumi (堤茂斗子 Tsutsumi Motoko?)
Doppiata da: Mikako Komatsu
Ran Ochanomizu (お茶の水蘭 Ochanomizu Ran?)
Doppiata da: Ayane Sakura
Shunsaku Han (伴俊作 Han Shunsaku?)
Doppiato da: Kengo Kawanishi
Kensaku Han (伴健作 Han Kensaku?)
Doppiato da: Nobuo Tobita
Maria (マリア?)
Doppiata da: Yoshino Nanjō

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Logo della serie

Il manga, scritto e disegnato da Tetsurō Kasahara in collaborazione con Makoto Tezuka e Masami Yūki, ha iniziato la serializzazione sulla rivista Monthly Hero's di Shogakukan il 1º dicembre 2014[2]. Il primo volume tankōbon è stato pubblicato in Giappone il 5 giugno 2015[3]. In Italia la serie è stata annunciata a maggio 2017 da J-Pop[4] per poi iniziare la pubblicazione dal 22 novembre dello stesso anno[5].

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
15 giugno 2015[6]ISBN 978-4-86-468417-0 22 novembre 2017[5]ISBN 978-88-3275-222-9
24 dicembre 2015[7]ISBN 978-4-86-468441-5 17 gennaio 2018[8]ISBN 978-88-3275-258-8
33 giugno 2016[9]ISBN 978-4-86-468462-0 18 aprile 2018[10]ISBN 978-88-3275-346-2
45 dicembre 2016[11]ISBN 978-4-86-468482-8 13 giugno 2018[12]ISBN 978-88-3275-426-1
55 aprile 2017[13]ISBN 978-4-86-468495-8 22 agosto 2018[14]ISBN 978-88-3275-476-6
65 giugno 2017[15]ISBN 978-4-86-468503-0 22 novembre 2018[16]ISBN 978-88-3275-548-0
75 dicembre 2017[17]ISBN 978-4-86-468528-3 20 febbraio 2019[18]ISBN 978-88-3275-658-6
85 giugno 2018[19]ISBN 978-4-86-468570-2 22 maggio 2019[20]ISBN 978-88-3275-807-8
929 dicembre 2018[21]ISBN 978-4-86-468607-5 31 luglio 2019[22]ISBN 978-88-3275-932-7
105 luglio 2019[23]ISBN 978-4-86-468656-3 26 febbraio 2020[24]ISBN 978-88-349-0083-3
115 dicembre 2019[25]ISBN 978-4-86-468680-8 3 febbraio 2021[26]ISBN 978-88-349-0449-7
125 giugno 2020[27]ISBN 978-4-86-468727-0

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Annunciato il 1º giugno 2016 sul Monthly Hero's di Shogakukan[28], un adattamento anime di dodici episodi, coprodotto da OLM, Production I.G e Signal.MD per la regia di Katsuyuki Motohiro e Tatsuo Satō, è andato in onda su NHK General TV dal 15 aprile all'8 luglio 2017[29]. In Italia gli episodi sono stati trasmessi in streaming in simulcast da Yamato Video su YouTube[30], mentre negli Stati Uniti i diritti sono stati acquistati da Sentai Filmworks per la piattaforma di Amazon Anime Strike[31].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese[32]
1Il braccio di ferro si attiva
「鉄腕起動」 - Tetsuwan kidō
15 aprile 2017
2Consapevolezza
「ベヴストザイン」 - Bevusutozain
22 aprile 2017
3Ricerche
「それぞれの追跡」 - Sorezore no tsuiseki
29 aprile 2017
4Benvenuti al festival universitario di Nerima
「練大祭へようこそ」 - Neri-daisai e yōkoso
6 maggio 2017
5La sfrenata corsa dei trasporti Baffo
「激走マルヒゲ運送」 - Gekisō Maruhige unsō
13 maggio 2017
6La rovina del laboratorio 7
「7研壊滅す!」 - 7-ken kaimetsusu!
20 maggio 2017
7La Principessa Teru
「蘭とTERU姫」 - Ran to Teru-hime
3 giugno 2017
8La Lotta dei Robot
「ロボットレスリング シックス戦闘不能」 - Robotto Resuringu
10 giugno 2017
9Six è fuori combattimento
「シックス戦闘不能」 - Shikkusu sentō funō
17 giugno 2017
10Battle Royale
「バトルロイヤル」 - Batoru Roiyaru
24 giugno 2017
11Dialogo
「対話」 - Taiwa
1º luglio 2017
12Beginning
「ビギニング」 - Biginingu
8 luglio 2017

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Crystalyn Hodgkins, Atom the Beginning Anime's 1st Promo Video, Story Intro Posted, in Anime News Network, 20 novembre 2016. URL consultato il 3 settembre 2020.
  2. ^ (EN) Rideback's Kasahara Launches Astro Boy Prequel Manga, Anime News Network, 1º ottobre 2014. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  3. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 1 | 月刊ヒーローズ/HEROS[毎月1日発売の漫画雑誌], in heros-web.com. URL consultato il 13 giugno 2018.
  4. ^ J-Pop: il video che svela i misteriosi nuovi annunci manga su FB, AnimeClick.it, 5 maggio 2017. URL consultato il 6 maggio 2017.
  5. ^ a b Atom the Beginning 1, AnimeClick.it. URL consultato il 22 novembre 2017.
  6. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 1, Shogakukan. URL consultato il 21 agosto 2018.
  7. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 2, Shogakukan. URL consultato il 21 agosto 2018.
  8. ^ Atom the Beginning 2, AnimeClick.it. URL consultato il 17 gennaio 2018.
  9. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 3, Shogakukan. URL consultato il 21 agosto 2018.
  10. ^ Atom the Beginning 3, AnimeClick.it. URL consultato il 16 aprile 2018.
  11. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 4, Shogakukan. URL consultato il 21 agosto 2018.
  12. ^ Atom the Beginning 4, AnimeClick.it. URL consultato il 12 giugno 2018.
  13. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 5, Shogakukan. URL consultato il 21 agosto 2018.
  14. ^ Atom the Beginning 5, AnimeClick.it. URL consultato il 21 agosto 2018.
  15. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 6, Shogakukan. URL consultato il 21 agosto 2018.
  16. ^ Atom the Beginning 6, AnimeClick.it. URL consultato il 19 novembre 2018.
  17. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 7, Shogakukan. URL consultato il 21 agosto 2018.
  18. ^ Atom the Beginning 7, AnimeClick.it. URL consultato il 28 dicembre 2018.
  19. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 8, Shogakukan. URL consultato il 21 agosto 2018.
  20. ^ Atom the Beginning 8, AnimeClick.it. URL consultato il 20 maggio 2019.
  21. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 9, Shogakukan. URL consultato il 28 dicembre 2018.
  22. ^ Atom the Beginning 9, AnimeClick.it. URL consultato il 26 luglio 2019.
  23. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 10, Shogakukan. URL consultato il 26 luglio 2019.
  24. ^ Atom the Beginning 10, AnimeClick.it. URL consultato il 24 febbraio 2020.
  25. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 11, Shogakukan. URL consultato il 3 marzo 2020.
  26. ^ Atom the Beginning 11, AnimeClick.it. URL consultato il 2 febbraio 2021.
  27. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング 12, Shogakukan. URL consultato il 2 settembre 2020.
  28. ^ (EN) Astro Boy Prequel Manga Atom the Beginning Gets Anime Adaptation, Anime News Network, 30 maggio 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  29. ^ (EN) Atom the Beginning Anime Gets 12 Episodes, Anime News Network, 23 marzo 2017. URL consultato il 23 marzo 2017.
  30. ^ Anime: i titoli della primavera 2017 di Yamato Animation, AnimeClick.it, 10 aprile 2017. URL consultato il 13 aprile 2017.
  31. ^ (EN) Sentai Filmworks Licenses Frame Arms Girl, Atom the Beginning Anime, Anime News Network, 30 marzo 2017. URL consultato il 30 marzo 2017.
  32. ^ (JA) アトム ザ・ビギニング: 放送時間, Shoboi Calendar. URL consultato il 15 aprile 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Manga
Anime