Aston Martin One-77

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aston Martin One-77
Aston Martin One 77 - Flickr - David Villarreal Fernández.jpg
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Aston Martin
Tipo principale Coupé
Produzione dal 2009 al 2012
Esemplari prodotti 77
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4601 mm
Larghezza 1999 mm
Altezza 1222 mm
Passo 2791 mm
Massa 1630 kg
Altro
Assemblaggio Gaydon
Stile Marek Reichman
Stessa famiglia Aston Martin DB9
Auto simili Ferrari 599 GTO
Lamborghini Aventador
McLaren MP4-12C
Porsche 918 RSR
Aston Martin One 77 - Flickr - David Villarreal Fernández (6).jpg

L'Aston Martin One-77 è una coupé 2 porte prodotta dalla casa automobilistica britannica Aston Martin. La sua prima apparizione fu al salone dell'automobile di Parigi 2008, ma la sua produzione è iniziata nel 2009 e finita nel 2012 ed è stata prevista per un totale di 77 esemplari (da cui la denominazione).[1]

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Design[modifica | modifica wikitesto]

La One-77 ha un telaio realizzato in una struttura monoscocca in fibra di carbonio e la carrozzeria è composta da pannelli di alluminio lavorati a mano; al posteriore è presente uno spoiler estraibile. I fari sono di bi-xeno con led integrati e indicatori di direzione, luci posteriori a led con fendinebbia.

Interni di una One-77

Motore[modifica | modifica wikitesto]

Il propulsore che la spinge è montato anteriormente; si tratta di un motore V12 aspirato con monoblocco e testate in lega d'alluminio, con doppio albero a camme in testa, 48 valvole, rapporto di compressione 10.9:1 e 7312 cm³ di cilindrata. Eroga 750 CV di potenza e 750 N m di coppia. L'accelerazione da 0 a 100 km/h è sotto i 3,7 secondi mentre la velocità massima è di 354 km/h. La trazione è posteriore.

Meccanica[modifica | modifica wikitesto]

La scatola del cambio è montata al posteriore; il cambio è un sei marce manuale automatizzato, anche automatico, con sistema di controllo elettro-idraulico. È presente anche il differenziale a slittamento limitato. Il rapporto di trasmissione finale è di 3.538.

I cerchi sono in lega da 20 pollici con 7 o 10 razze con finiture personalizzate; gli pneumatici sono speciali: Pirelli P Zero da 255/35 ZR20 all'avantreno e da 335/30 ZR20 al retrotreno.

I freni a disco sono in carboceramica raffreddati ad aria con sei pistoncini, da 398 mm all'anteriore e da 360 mm al posteriore. Tra gli aiuti alla frenata ci sono l'ABS (Antilock Braking System), il DSC (Dinamic Stability Control), l'EBD (Electronic Brakeforce Distribuition) e l'EBA (Emergency Brake Assist), nonché il Traction control.

Le sospensioni sono a ruote indipendenti con doppio braccio oscillante che incorpora barre anti rollio, tiranti e molle elicoidali regolabili in estensione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aston Martin One-77, unica e settantasettesima, in OmniAuto.it. URL consultato il 13 dicembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili