Asia (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Asia
ArtistaAsia
Tipo albumStudio
Pubblicazionemarzo 1982
pubblicato nel Regno Unito
Durata43:54
Dischi1
Tracce9
GenereAlbum-oriented rock
Rock progressivo
EtichettaGeffen Records (GEF 85577)
ProduttoreMike Stone
RegistrazioneLondra al Townhouse Studio
FormatiLP
Certificazioni
Dischi d'oroFrancia Francia[1]
(vendite: 100 000+)
Regno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 100 000+)
Dischi di platinoCanada Canada (3)[3]
(vendite: 300 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (4)[4]
(vendite: 4 000 000+)
Asia - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1983)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 4.5/5 stelle[5]
Robert Christgau C-[6]
Sputnikmusic 4.5 (Superb)[7]
Piero Scaruffi 7/10 stelle[8]
Storia della musica 7/10 stelle[9]
Dizionario del Pop-Rock 3/5 stelle[10]
24.000 dischi 3/5 stelle[11]

Asia è l'album di esordio del supergruppo britannico omonimo Asia, pubblicato dalla Geffen Records nel marzo 1982[12].

Il disco ha raggiunto il primo posto nella classifica Billboard 200 ed è risultato l'album più venduto negli Stati Uniti durante l'anno 1982[13].

In tutto il mondo si stima che abbia venduto oltre 10 milioni di copie[14].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Heat of the Moment – 3:50 (John Wetton, Geoff Downes)
  2. Only Time Will Tell – 4:44 (John Wetton, Geoff Downes)
  3. Sole Survivor – 4:48 (John Wetton, Geoff Downes)
  4. One Step Closer – 4:16 (John Wetton, Steve Howe)
  5. Time Again – 4:45 (Carl Palmer, Geoff Downes, John Wetton, Steve Howe)
Lato B
  1. Wildest Dreams – 5:10 (John Wetton, Geoff Downes)
  2. Without You – 5:04 (John Wetton, Steve Howe)
  3. Cutting It Fine – 5:35 (John Wetton, Geoff Downes, Steve Howe)
  4. Here Comes the Feeling – 5:42 (John Wetton, Steve Howe)

[15]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note aggiuntive

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1982) Posizione
massima
Austria[17] 13
Canada[18] 1
Francia[19] 9
Germania[17] 6
Giappone[20] 15
Italia[21] 19
Norvegia[17] 4
Nuova Zelanda[17] 17
Paesi Bassi[17] 10
Regno Unito[22] 11
Spagna[23] 15
Stati Uniti[24] 1
Svezia[17] 27
Svizzera[17] 7

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Les Certifications, Infodisc.fr. URL consultato l'11 dicembre 2017. Selezionare "ASIA" e premere "OK".
  2. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  3. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  4. ^ (EN) Asia, Asia – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  5. ^ (EN) Tom Demalon, Asia, su AllMusic, All Media Network. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  6. ^ [1]
  7. ^ [2]
  8. ^ [3]
  9. ^ [4]
  10. ^ da Dizionario del Pop-Rock di Enzo Gentile & Alberto Tonti, Ed. Baldini & Castoldi, pagina 36
  11. ^ da 24.000 dischi di Riccardo Bertoncelli e Chris Thellung, Zelig Editore, pagina 46
  12. ^ [5]
  13. ^ [6]
  14. ^ [7]
  15. ^ Titoli, autori e durata brani ricavati dalle note su vinili dell'album pubblicato dalla Geffen Records, codice GEF 85577: GEF 85577 A (Lato A) / GEF 85577 B (Lato B)
  16. ^ Note di copertina di Asia, Asia, Geffen Records, GEF 85577, 1982.
  17. ^ a b c d e f g (DE) Asia (album), Schweizer Hitparade. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  18. ^ (EN) Top Albums/CDs - Volume 36, No. 15, May 22 1982, su Collectionscanada.gc.ca, Library and Archives Canada. URL consultato l'11 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2017).
  19. ^ (FR) Le Détail des Albums de chaque Artiste, Infodisc.fr. URL consultato l'11 dicembre 2017. Selezionare "ASIA" e premere "OK".
  20. ^ (EN) Oricon Album Chart Book: Complete Edition 1970-2005, Roppongi, Oricon Entertainment, 2006, ISBN 4-87131-077-9.
  21. ^ Gli album più venduti del 1982, hitparadeitalia.it. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  22. ^ Official Albums Chart Top 100: 18 April 1982 - 24 April 1982, Official Charts Company. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  23. ^ (ES) Fernando Salaverri, Sólo éxitos: año a año, 1959–2002, 1ª ed., Spagna, Fundación Autor-SGAE, settembre 2005, ISBN 84-8048-639-2.
  24. ^ (EN) 280091 Chart History, Billboard. URL consultato l'11 dicembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]