Arpad Kertesz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Arpad Kertesz (Roma, 4 settembre 1941Roma, 15 luglio 2016[1]) è stato un fotografo, modello e attore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Arpad Kertesz, di origine ungherese, inizia la carriera come modello e negli anni sessanta lavorò come attore di fotoromanzi per la Lancio[2][3]. Poi si dedicò alla fotografia, specializzandosi in ritratti di star musicali, fissando e interpretando, attraverso i suoi scatti, un periodo come gli anni settanta, che vede emergere talenti come Renato Zero e Antonello Venditti e tendenze artistiche mondiali come la disco music.

Ha ritratto cantanti come Renato Zero, Loredana Bertè, Mia Martini, Alice, Anna Oxa, Gianna Nannini, Easy Going, Luca Barbarossa, Scialpi e Bobby Solo[4].

Instaurò una collaborazione duratura con Renato Zero, per il quale realizzò le copertine degli album più significativi dell'artista (www.renatozero.com)[senza fonte].

Kertesz è stato inoltre il fotoreporter esclusivo del tour italiano di Michael Jackson[1], oltre al aver fotografato diverse edizioni del Festival di Sanremo e di Saint Vincent.

Tra le sue opere un libro (Gremese Editore, 1980) su Renato Zero in collaborazione con Dario Salvatori.

Nel 2009 ha realizzato una mostra fotografica a Roma, "I migliori anni” che fissava la scena musicale italiana ed internazionale degli anni settanta ed ottanta in oltre 30 fotografie.

È scomparso nel 2016 all'èta di 75 anni[4]. Pochi giorni prima della sua morte, pubblica un altro libro (IN BIANCO E ZERO - RD Editore), in collaborazione con l'amico Raffaele Donnarumma, dedicato all'artista Renato Zero.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]