Arnold Zweig

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arnold Zweig (a sinistra) con Otto Nagel nel 1955

Arnold Zweig (Głogów, 10 novembre 1887Berlino, 26 novembre 1968) è stato uno scrittore tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di umili origini e di discendenza ebraica, studiò principalmente sociologia e cultura tedesca. Costretto ad emigrare per le persecuzioni razziali si rifugiò nel 1933 in Palestina. Ritornò in patria solo nel 1948, a Berlino Est, dove divenne presidente dell'Accademia delle arti tedesca e ricevette il Premio Lenin nel 1958. Influssi delle tematiche sociali e psicologiche si ritrovano già nei suoi scritti giovanili Novellem um Claudia (Claudia), del 1912.

Invece tematiche belliche vengono affrontate nel ciclo Der grosse Krieg der weissen Manner (La grande guerra degli uomini bianchi), 1913-1957, in parecchi volumi. Fu autore anche di saggi sulla questione ebraica e di opere teatrali: Abigail und Nabal (Abigail e Nabal), del 1913, e Ritualmord in Ungarn (Delitto sacrificale in Ungheria, un dramma documentario suggestionato dal caso Beilis) del 1913, sulla persecuzione antisemita e Austreibung 1744 (La cacciata 1744).

Il suo libro più noto è La questione del Sergente Grischa (Die Streit um den Sergeante Grishas), la storia di come un innocente russo viene preso in trappola dalla macchina della giustizia militare tedesca: il fatto avviene nel 1917 e il protagonista viene fucilato; fa parte di un ciclo di libri da lui scritti sulla base delle esperienze nel primo conflitto mondiale.

Arnold Zweig è stato uno dei più illustri rappresentanti dell'espressionismo tedesco e della Nuova Oggettività. Fu influenzato da Sigmund Freud, Martin Buber e Karl Marx; amico di Bertolt Brecht e Lion Feuchtwanger.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Premio Lenin per la Pace - nastrino per uniforme ordinaria Premio Lenin per la Pace
— Mosca, 1958

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Aufzeichnungen über eine Familie Klopfer, 1911
  • Novellen um Claudia - Claudia, 1912
  • Abigail und Nabal - Abigail e Nabal, 1912 - tragedia
  • Ritualmord in Ungarn - Delitto sacrificale in Ungheria 1915 - tragedia
  • Quartettsatz von Schönberg, 1916 (racconto)
  • Judenzählung vor Verdun, 1916
  • Geschichtenbuch, 1916
  • Die Sendung Semaels, 1920 (riscritto da Ritualmord in Ungarn)
  • Das ostjüdische Antlitz, 1920 (insieme ad Hermann Struck)
  • Gerufene Schatten, 1923
  • Frühe Fährten, 1925
  • Lessing, Kleist, Büchner, 1925 (saggio)
  • Das neue Kanaan, 1925
  • Die Umkehr des Abtrünnigen, 1925
  • Der Regenbogen, 1926
  • Der Spiegel des grossen Kaisers, 1926
  • Caliban oder Politik und Leidenschaft, 1926
  • Gerufene Schatten, Berlin 1926
  • Der Streit um den Sergeanten Grischa - Il caso del sergente Grischa, 1927
  • Juden auf der deutschen Bühne, 1928 (20 caratteri di attori importanti)
  • Junge Frau von 1914 - Giovane donna del 1914, 1931
  • De Vriendt kehrt heim, 1932
  • Die Aufgabe des Judentums, 1933 (con Lion Feuchtwanger)
  • Bilanz der deutschen Judenheit. Ein Versuch, 1934
  • Erziehung vor Verdun - L'educazione prima di Verdun, 1935
  • Einsetzung eines Königs, 1937
  • Versunkene Tage, 1938
  • Bonaparte in Jaffa, 1939
  • Das Beil von Wandsbek, 1943, (vedi anche Altonaer Blutsonntag)
  • Die Feuerpause, 1954
  • Früchtekorb, 1956
  • Die Zeit ist reif, 1957
  • Traum ist teuer, 1962 - romanzo
  • Über Schriftsteller, 1967

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN29547693 · ISNI (EN0000 0000 8108 1121 · LCCN (ENn50015933 · GND (DE118637452 · BNF (FRcb12025825m (data) · BAV ADV11317304 · CERL cnp02033691