Argja Bóltfelag

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Argja Bóltfelag
Calcio Football pictogram.svg
AB, Frensurin
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali
Dati societari
Città Argir
Nazione Fær Øer Fær Øer
Confederazione UEFA
Federazione Flag of the Faroe Islands.svg FSF
Campionato Formuladeildin
Fondazione 1973
Presidente Fær Øer Doris Vang Rasmussen
Allenatore Fær Øer Kári Reynheim
Stadio Skansi Arena
(2.000 posti)
Sito web www.argjaboltfelag.com
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'AB Argir (Argja Bóltfelag) è una società calcistica di Argir, Fær Øer; i suoi colori sociali sono il porpora e il bianco e nella stagione 2019 militerà nella Betrideildin.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L’Argja Bóltfelag è stato fondato il 15 agosto 1973 dal residente danese Johnny Nyby ed altri appassionati di calcio ad Argir. Nella primavera del 1974 venne eletto il primo consiglio di amministrazione, composto da Johnny Nyby (presidente), Fróði Olsen (co-presidente), Sonja á Argjaboða (tesoriere) e Kristian Arge (segretario). Altri membri erano Erling Olsen, Sæmundur Mortenen e Jens Hansen. Lo stesso anno partirono le competizioni regolari, con l’iscrizione della squadra in 4.deild, livello più basso della piramide calcistica faroese.

Nei primi anni la squadra non ebbe strutture di allenamento di alta qualità, ed affittò il terreno di una scuola come campo di gioco. Ottenne poi un piccolo campo per allenarsi, tuttavia questo era di ridotte dimensioni, ovvero 20x40 m. All’epoca non vi era uno stadio ad Argir, e la squadra giocava quindi in affitto al Gundadalur, di proprietà dell’Havnar Bóltfelag e del B36 Tórshavn. Giocare lì le proprie partite ha aiutato la squadra a sopravvivere.

Nel 1983 venne costruito un campo di gioco ad Argir, insieme a nuove e migliori strutture di allenamento per la squadra. Il nuovo campo aiutò notevolmente la squadra, portando alla costruzione anche di un edificio a due pieni accanto allo stesso, utilizzato dalla società e da una scuola come spazio didattico. Nel 1998 il terreno di gioco venne sostituito con erba sintetica, come la maggior parte dei campi nell’arcipelago, e nel 2004 la società era cresciuta a tal punto da utilizzare entrambi i piani dell’edificio, rinominato AB-Húsið (casa dell’AB).

Nel 2000, Tórálvur Stenberg divenne il presidente dell’Argja Bóltfelag, portando la squadra dalla terza divisione faroese alla Formuladeildin, il massimo campionato nazionale. Purtroppo non riuscì a vedere la propria squadra giocarvici, a causa della sua morte per cancro nell’autunno del 2006. Due dei suoi figli, Jónas ed Heðin Stenberg, sono stati giocatori della squadra.

La prima stagione nella massima serie non fu un grande successo, non riuscendo ad ottenere la salvezza e finendo il campionato al 9º posto. Ebbe quindi inizio un periodo altalenante a cavallo tra Formuladeildin e 1.deild. Il miglior risultato per la squadra è un 6º posto nella massima serie con 34 punti, ottenuto nel 2009, anno in cui arrivò anche la prima semifinale nella coppa nazionale, risultato ripetuto nel 2018.

Al termine della stagione 2018, la squadra riesce ad ottenere la salvezza, nonostante abbia raggiunto la nona posizione, in seguito alla mancata promozione del B68, mantenendo quindi la permanenza nella massima serie.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Argja Bóltfelag
  • 1973 - Il 15 agosto, ad Argir, Johnny Nyby, insieme ad altri appassionati, da vita all’Argja Bóltfelag
  • 1974-1979 - in 4.deild.

  • 1980 - in 4.deild.
Primo turno di Løgmanssteypið.
  • 1981 - in 4.deild.
Primo turno di Løgmanssteypið.
  • 1982 - in 4.deild.
Primo turno di Løgmanssteypið.
  • 1983 - in 4.deild.
Turno Preliminare di Løgmanssteypið.
  • 1984 - in 4.deild.
Primo turno di Løgmanssteypið.
  • 1985 - in 4.deild.
Secondo turno di Løgmanssteypið.
  • 1986 - in 4.deild.
Secondo turno di Løgmanssteypið.
  • 1987 - in 4.deild.
Primo turno di Løgmanssteypið.
  • 1988 - in 4.deild.
Secondo turno di Løgmanssteypið.
  • 1989 - in 4.deild.
Primo turno di Løgmanssteypið.

  • 1990 - in 4.deild.
Secondo turno di Løgmanssteypið.
  • 1991 - in 4.deild.
Secondo turno di Løgmanssteypið.
  • 1992 - in 4.deild.
Secondo turno di Løgmanssteypið.
  • 1993 - in 4.deild.
Primo turno di Løgmanssteypið.
  • 1994 - in 4.deild.
Turno Preliminare di Løgmanssteypið.
  • 1995 - in 4.deild.
Turno Preliminare di Løgmanssteypið.
  • 1996 - in 4.deild.
Turno Preliminare di Løgmanssteypið.
  • 1997 - in 4.deild.
Turno Preliminare di Løgmanssteypið.
  • 1998 - in 4.deild.
Turno Preliminare di Løgmanssteypið.
  • 1999 - in 4.deild. Green Arrow Up.svg Promosso in 3.deild dopo aver vinto lo spareggio contro il GÍ III.
Turno Preliminare di Løgmanssteypið.

  • 2000 - 4º in 3.deild.
Turno Preliminare di Løgmanssteypið.
  • 2001 - 4º in 3.deild.
Primo turno di Løgmanssteypið.
  • 2002 - 1º in 3.deild. Green Arrow Up.svg Promosso in 2.deild
Primo turno di Løgmanssteypið.
  • 2003 - 4º in 2.deild.
Fase a gruppi di Løgmanssteypið.
  • 2004 - 3º in 2.deild.
Secondo turno di Løgmanssteypið.
  • 2005 - 4º in 1.deild[1].
Primo turno di Løgmanssteypið.
  • 2006 - 2º in 1.deild. Green Arrow Up.svg Promosso in Formuladeildin
Ottavi di finale di Løgmanssteypið.
Quarti di finale di Løgmanssteypið.
  • 2008 - 2º in 1.deild. Green Arrow Up.svg Promosso in Formuladeildin
Quarti di finale di Løgmanssteypið.
  • 2009 - 6º in Formuladeildin.
Semifinale di Løgmanssteypið.

Quarti di finale di Løgmanssteypið.
  • 2011 - 3º in 1.deild.
Quarti di finale di Løgmanssteypið.
  • 2012 - 2º in 1.deild. Green Arrow Up.svg Promosso in Formuladeildin
Quarti di finale di Løgmanssteypið.
Ottavi di finale di Løgmanssteypið.
Quarti di finale di Løgmanssteypið.
Quarti di finale di Løgmanssteypið.
Ottavi di finale di Løgmanssteypið.
  • 2017 - 1º in 1.deild. Green Arrow Up.svg Promosso in Formuladeildin
Ottavi di finale di Løgmanssteypið.
Semifinale di Løgmanssteypið.

Rosa attuale[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 1º novembre 2017.[3]

N. Ruolo Giocatore
1 Fær Øer P Áki Dahl
2 Fær Øer D Beinir Henriksen
3 Fær Øer D Teitur Jóannesarson
4 Fær Øer D Hørður Tórsson
5 Fær Øer C Filip í Liða
6 Fær Øer D Petur Frank Holm
7 Fær Øer C Jobin Drangastein
8 Fær Øer C Bárður Olsen
9 Fær Øer C Bartal Petersen
10 Fær Øer C Bjarni Skála
11 Fær Øer A Cristian í Garði
12 Fær Øer C Teitur Olsen
13 Fær Øer D Jónas Stenberg
N. Ruolo Giocatore
14 Fær Øer C Mikkjal Hentze
15 Fær Øer D Neli Heldarskarð
16 Fær Øer P Heðin Stenberg
17 Fær Øer D Petur Mikkelsen
18 Fær Øer D Martin Midjord
19 Fær Øer D Sørin Samuelsen
20 Fær Øer A Karstin Højgaard
21 Fær Øer A Rasmus Dan Sørensen
22 Fær Øer A Bjarki Nielsen
Fær Øer P Rúni Højgaard
Serbia D Dmitrije Jankovic
Fær Øer C Dánjal Jákup Hansen
Fær Øer C Kári Hvannastein

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

  • Fær Øer Jóannes Jakobsen (2005)
  • Fær Øer Allan Mørkøre (2008–10)
  • Fær Øer Sámal Erik Hentze (1º agosto 2010 – 31 dicembre 2013)
  • Fær Øer Bill McLeod Jacobsen (1º gennaio 2014 – 16 aprile 2014)
  • Fær Øer Oddbjörn Joensen (17 aprile 2014 – ?)
  • Fær Øer Trygvi Mortensen (? – ?)
  • Fær Øer Kári Reynheim (? – )

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2017
2002

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Viene riformata la piramide calcistica faroese, con l'istituzione della Formuladeildin, il secondo livello diventa la 1.deild
  2. ^ Evita la retrocessione in seguito alla mancata promozione del B68, arrivato quarto in 1.deild
  3. ^ Faroe Soccer – Argja Boltfelag, su faroesoccer.com. URL consultato il 1º novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio