Arcidiocesi di Corrientes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcidiocesi di Corrientes
Archidioecesis Corrientensis
Chiesa latina
Iglesia Catedral, Corrientes.jpg
Diocesi suffraganee
Goya, Oberá, Posadas, Puerto Iguazú, Santo Tomé
Arcivescovo metropolita Andrés Stanovnik, O.F.M.Cap.
Arcivescovi emeriti Domingo Salvador Castagna
Sacerdoti 92 di cui 65 secolari e 27 regolari
10.228 battezzati per sacerdote
Religiosi 47 uomini, 61 donne
Diaconi 29 permanenti
Abitanti 1.011.000
Battezzati 941.000 (93,1% del totale)
Superficie 26.218 km² in Argentina
Parrocchie 52
Erezione 21 gennaio 1910
Rito romano
Indirizzo Calle Nueve de Julio 1543, 3400 Corrientes, Argentina
Sito web corrientes.arzobispado.net
Dati dall'Annuario pontificio 2014 * *
Chiesa cattolica in Argentina

L'arcidiocesi di Corrientes (in latino: Archidioecesis Corrientensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica. Nel 2013 contava 941.000 battezzati su 1.011.000 abitanti. È attualmente retta dall'arcivescovo Andrés Stanovnik, O.F.M.Cap.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi comprende tredici dipartimenti della provincia di Corrientes:Bella Vista, Berón de Astrada, Capital, Concepción, Empedrado, General Paz, Itatí, Mburucuyá, Saladas, San Cosme, San Luis del Palmar, San Miguel e San Roque.

Sede arcivescovile è la città di Corrientes, dove si trova la cattedrale di Nostra Signora del Rosario.

Il territorio è suddiviso in 52 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi di Corrientes fu eretta il 21 gennaio 1910 con la bolla Nobilis Argentina Res Publica di papa Pio X, ricavandone il territorio dalla diocesi di Paraná (oggi arcidiocesi). Originariamente era suffraganea dell'arcidiocesi di Buenos Aires.

Il 20 aprile 1934 entrò a far parte della provincia ecclesiastica dell'arcidiocesi di Paraná.

L'11 febbraio 1957 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Posadas.

Il 10 aprile 1961 ha ceduto un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Goya e contestualmente è stata elevata al rango di arcidiocesi metropolitana con la bolla Nobilis Argentina Respublica di papa Giovanni XXIII.

Il 3 luglio 1979 ha ceduto un'ulteriore porzione di territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Santo Tomé.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Luis María Niella † (3 febbraio 1911 - 30 novembre 1933 deceduto)
  • Francisco Vicentín † (13 settembre 1934 - 5 aprile 1972 ritirato)
  • Jorge Manuel López † (5 aprile 1972 - 19 gennaio 1983 nominato arcivescovo di Rosario)
  • Fortunato Antonio Rossi † (26 novembre 1983 - 7 aprile 1994 ritirato)
  • Domingo Salvador Castagna (22 giugno 1994 - 27 settembre 2007 ritirato)
  • Andrés Stanovnik, O.F.M.Cap., dal 27 settembre 2007

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

L'arcidiocesi al termine dell'anno 2013 su una popolazione di 1.011.000 persone contava 941.000 battezzati, corrispondenti al 93,1% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 650.000 850.000 76,5 118 48 70 5.508 65 80 41
1966 298.000 310.000 96,1 72 36 36 4.138 36 87 25
1970 300.000 315.000 95,2 72 36 36 4.166 39 106 27
1976 320.000 325.000 98,5 67 31 36 4.776 1 53 65 37
1980 245.000 295.964 82,8 63 28 35 3.888 56 67 35
1990 461.000 466.000 98,9 22 6 16 20.954 3 28 38 20
1999 494.000 506.000 97,6 73 46 27 6.767 7 29 65 34
2000 506.000 517.718 97,7 76 49 27 6.657 7 37 65 35
2001 518.000 530.318 97,7 75 48 27 6.906 7 37 65 41
2002 480.000 780.778 61,5 53 49 4 9.056 8 7 65 41
2003 789.851 929.236 85,0 80 75 5 9.873 8 8 65 41
2004 865.820 930.991 93,0 87 67 20 9.951 20 22 65 43
2006 880.649 946.936 93,0 96 76 20 9.173 21 23 64 49
2013 941.000 1.011.000 93,1 92 65 27 10.228 29 47 61 52

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi