Antoine-Eléonore-Léon Le Clerc de Juigné

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Antoine-Eléonore-Léon Le Clerc de Juigné
arcivescovo della Chiesa cattolica
Antoine Le Clerc de Juigné.JPG
Ritratto di mons. Le Clerc
Blason fam fr Leclerc de Juigné.svg
Incarichi ricoperti
Nato 2 novembre 1728, Parigi
Ordinato presbitero 30 marzo 1754
Nominato vescovo 9 aprile 1764 da papa Clemente XIII
Consacrato vescovo 29 aprile 1764 dall'arcivescovo Charles-Antoine de la Roche-Aymon (poi cardinale)
Elevato arcivescovo 25 febbraio 1782 da papa Pio VI
Deceduto 19 marzo 1811, Überlingen

Antoine-Eléonore-Léon Le Clerc de Juigné (Parigi, 2 novembre 1728Parigi, 19 marzo 1811) è stato un arcivescovo cattolico francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Antoine-Eléonore-Léon Le Clerc de Juigné era figlio di Samuel-Jacques Le Clerc of Juigné (ucciso il 19 settembre 1734 nella Battaglia di Guastalla in Italia) e di Marie Gabrielle Le Cirier of Neufchelles (1706–1763).

Ordinato sacerdote il 30 marzo 1754, fu subito vicario generale nella diocesi di Carcassonne ove ricoprì anche il ruolo di agente generale del clero nel 1760. Nel 1764 venne nominato vescovo di Châlons e divenne arcivescovo di Parigi dal 1781, nonché rappresentante del clero parigino alla convocazione degli Stati Generali del 1789. Il suo coinvolgimento nella politica degli anni della Rivoluzione fu fondamentale per stabilire un rapporto stretto tra il clero ed il Terzo Stato. Fu tra l'altro membro dell'Assemblea Costituente del 1789.

Nonostante la propensione per ideali aperti di governo, Le Clerc de Juigné, quando in Francia si aprì il periodo del "Terrore", decise di seguire i Borbone nel loro esilio in Germania, vivendo per breve tempo a Costanza dove si trovava una grande compagine di fuoriusciti francesi, e poi ripiegando a Überlingen, sempre presso il lago di Costanza, ove morì. Durante questo periodo non poté fare più ingresso nella propria arcidiocesi, ma non rinunciò mai ai propri titoli ecclesiastici sino al 1802, anno in cui decise di abbandonare il proprio posto e di ritirarsi definitivamente a vita privata.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine dello Spirito Santo - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine dello Spirito Santo

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Louis Amable Victor Lambert, Vie de Messire Antoine Éléonore Léon Leclerc de Juigné, archevêque de Paris, duc et pair de France, et ancien évêque de Châlons-sur-Marne, Paris, chez A. Le Clere, 1823.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Châlons Successore BishopCoA PioM.svg
Claude-Antoine de Choiseul-Beaupré 9 aprile 1764 - 21 febbraio 1782 Anne-Antoine-Jules de Clermont-Tonnerre
Predecessore Arcivescovo metropolita di Parigi Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Christophe de Beaumont du Repaire 25 febbraio 1781 - 31 gennaio 1802 Jean-Baptiste de Belloy-Morangle
Predecessore Primate di Francia Successore PrimateNonCardinal PioM.svg
Christophe de Beaumont du Repaire 25 febbraio 1781 - 31 gennaio 1802 Jean-Baptiste de Belloy-Morangle
Controllo di autorità VIAF: (EN39473163 · LCCN: (ENn88027098 · ISNI: (EN0000 0000 8118 3996 · GND: (DE123975522 · BNF: (FRcb124495413 (data) · BAV: ADV10906534 · CERL: cnp00472992